Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Milano, dimessa dalla clinica muore di parto

Il dramma di una donna 40enne. Deceduto anche il neonato


di  

CONDIVIDI:

Gio 22 Ottobre 2015 12:54


MILANO. È arrivata alle 5.43 di sabato 17 ottobre in arresto cardiocircolatorio al Pronto soccorso all'ospedale Niguarda di Milano, dove hanno tentato di salvarle la vita ma era troppo tardi. È morta così K.S., 40 anni, all'ottavo mese di gravidanza, e con lei anche il neonato che portava in grembo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Tangenti per appalti Anas, arrestati dirigenti e l'ex sottosegretario Meduri

Corruzione e voto di scambio, 10 ordinanze di custodia cautelare. Perquisizioni in tutta Italia


di  

CONDIVIDI:

Gio 22 Ottobre 2015 12:27


ROMA. Trecento finanzieri del Comando Provinciale di Roma stanno eseguendo 10 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Roma, nei confronti di 5 dirigenti e funzionari di Anas spa della Direzione Generale di Roma, tre imprenditori, titolari di aziende appaltatrici di primarie opere pubbliche, un avvocato e l'ex sottosegretario alle Infrastrutture Luigi Meduri. Nell'ambito dell'operazione 'Dama Nera' sugli appalti Anas i reati contestati a vario titolo nelle 10 ordinanze di custodia cautelare sono corruzione e voto di scambio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Maxi-tamponamento sulla Salerno-Reggio Calabria, un morto

L'incidente tra gli svincoli di Cosenza Nord e Montalto


di  

CONDIVIDI:

Gio 22 Ottobre 2015 12:22


ROMA. Anas comunica che, a causa di un incidente, sull’autostrada A3 "Salerno-Reggio Calabria", il traffico è provvisoriamente bloccato - in direzione nord - tra gli svincoli di Cosenza Nord e Montalto. L’incidente, le cui cause sono in corso accertamenti, ha coinvolto più veicoli. L'incidente ha causato la morte di una persona. Il traffico viene deviato sulla ex statale 19 con uscita obbligatoria allo svincolo di Cosenza Nord (km 253,000) e rientro in A3 allo svincolo di Montalto (km 245,000).



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Ladro ucciso, si aggrava la posizione del pensionato

L'omicidio non sarebbe avvenuto dentro, ma fuori l'abitazione


di  

CONDIVIDI:

Mer 21 Ottobre 2015 22:19


MILANO. Si aggrava la posizione di Francesco Sicignano, il pensionato che ieri ha sparato contro un giovane ladro entrato nella sua proprietà a Vaprio d'Adda, in provincia di Milano. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, dai primi accertamenti non risultano né tracce di sangue né segni di infrazione nella casa abitata dal 65enne.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Tg2 in lutto, morta Maria Grazia Capulli

Malata da tempo, ha condotto il telegiornale fino a poco tempo fa


di  

CONDIVIDI:

Mer 21 Ottobre 2015 17:21


ROMA. È morta oggi Maria Grazia Capulli, volto del Tg2. La giornalista, 55 anni, era malata da tempo ma aveva lavorato fino all'ultimo.

"Ci ha lasciato Maria Grazia. Era intelligente e sensibile. Una grande amica che fino all'ultimo ha amato la vita", ha annunciato su Twitter il direttore del Tg2 Marcello Masi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Terremoto all'Ospedale Israelitico, 14 arresti

Mastrapasqua ai domiciliari, 17 indagati tra dirigenti, medici e operatori della casa di cura privata


di  

CONDIVIDI:

Mer 21 Ottobre 2015 11:55


ROMA. I carabinieri del Nas di Roma, insieme al personale del Gruppo, del Reparto operativo e del comando per la Tutela della Salute di Roma e coadiuvati dai reparti del comando provinciale di Roma, hanno dato esecuzione a 17 misure restrittive, di cui 14 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria, nei confronti di altrettanti dirigenti, medici e operatori della casa di cura privata 'Ospedale Specializzato Israelitico' di Roma.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Roma, per gelosia dà fuoco alla compagna: lei è salva, lui in manette

Arrestato un 60enne romeno


di  

CONDIVIDI:

Mer 21 Ottobre 2015 11:47


ROMA. L’ha prima cosparsa di liquido infiammabile e poi le ha dato fuoco con un accendino. È accaduto in un ricovero di fortuna nei pressi della stazione Lido-Nord sulla via Ostiense a Roma e l'uomo, un 60enne romeno, è stato arrestato dalla polizia mentre la vittima, una 57enne ucraina, è stata portata in ospedale per le ustioni. I due, entrambi senza fissa dimora, vivevano insieme. Gli agenti delle volanti del commissariato di Ostia sono intervenute dopo aver ricevuto una segnalazione da parte di alcuni volontari di un’associazione che si occupa di aiutare i senzatetto.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Giallo su malattia del Papa, il Vaticano smentisce

Padre Lombardi: «Irresponsabili illazioni»


di  

CONDIVIDI:

Mer 21 Ottobre 2015 11:45


CITTA' DEL VATICANO. "La diffusione di notizie totalmente infondate sulla salute del Santo Padre da parte di un organo di stampa italiano è gravemente irresponsabile e non è degna di attenzione". Lo ha evidenziato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, a proposito "di notizie infondate sulla salute del Santo Padre". "Inoltre - sottolinea la nota - come tutti vedono, il Papa svolge sempre senza interruzione la sua intensissima attività in modo assolutamente normale".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Marino riflette sulle dimissioni, ma il Pd lo gela

«Ho firmato prendendomi i 20 giorni che la legge prevede per fare le mie opportune riflessioni»

Il Pd: non ci sono più le condizioni per continuare a fare il sindaco di Roma


di  

CONDIVIDI:

Mar 20 Ottobre 2015 19:33


ROMA. "Quando ho scritto la lettera di dimissioni, così come prevede la legge, ho firmato prendendomi i 20 giorni che la legge prevede per fare le mie opportune riflessioni." Così ha risposto il sindaco uscente di Roma, Ignazio marino, a una domanda sulle sue intenzioni future.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Eredità Sordi, 10 a giudizio

 L'ha deciso il gup Costantino De Robbio. Il processo si farà il 17 gennaio del 2017


di  

CONDIVIDI:

Mar 20 Ottobre 2015 16:20


ROMA. Rinvio a giudizio per i dieci indagati nell'inchiesta sull'eredità di Aurelia Sordi, sorella di Albertone. L'ha deciso il gup Costantino De Robbio. Il processo si farà il 17 gennaio del 2017 davanti al giudice monocratico. I reati contestati a seconda della posizione processuale sono quelli di concorso in circonvenzione di incapace e di ricettazione. Per uno dei rinviati a giudizio, l'avvocato Francesca Piccolella il gup ha disposto il proscioglimento dell'accusa di patrocinio infedele.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine