Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Pompei, riaprono la Domus degli Amanti e altre due

Erano chiuse da 40 anni. Il ministro Franceschini presente all'evento


di  

CONDIVIDI:

Mar 18 Febbraio 2020 13:32


POMPEI. Chiuse da quasi quarant'anni, messe a serio rischio dal terremoto del 1980, riaprono dopo un imponente lavoro di restauro per resitutire un altro spaccato di storia, di vita e di bellezza. Tre domus di Pompei da oggi sono riaperte al pubblico e rappresentano un altro passo verso la conclusione del Grande Progetto Pompei, che negli ultimi 5 anni ha permesso di riportare nella fruizione dei visitatori della citta' antica molti spazi del parco archeologico chiusi perche' a rischio e di scoprire nuovi tesori.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Open Arms, la memoria di Salvini: «Italia non aveva obbligo»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 17 Febbraio 2020 14:55


L’indicazione del Pos spettava alla Spagna o a Malta (e non certo all’Italia) e il comandante della nave ha deliberatamente rifiutato il Pos indicato successivamente da Madrid, perdendo tempo prezioso al solo scopo di far sbarcare gli immigrati in Sicilia come già aveva fatto nel marzo 2018 ricavandone un processo per violenza privata e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Tampona auto e scoppia airbag, muore neonato


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 17 Febbraio 2020 14:50


È morto domenica sera - verso le 22:30 - il neonato di quasi due mesi rimasto coinvolto in un tamponamento fra tre auto a Pisa, in via Manghi, nel quartiere di Cisanello, avvenuto nel pomeriggio intorno alle 16. Il piccolo era stato trasportato nell'ospedale di Cisanello in condizioni già disperate con trauma toracico e cranico, secondo quanto riferito dai sanitari che lo hanno sottoposto a un intervento chirurgico.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Coronavirus, Niccolò negativo al test


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 15 Febbraio 2020 19:00


Niccolò è risultato negativo al test per il coronavirus. Il tampone per la ricerca del coronavirus, effettuato sul 17enne di Grado arrivato oggi allo Spallanzani da Wuhan, è risultato negativo. “Il test al coronavirus effettuato all’Istituto Spallanzani su Niccolò, il ragazzo italiano rimpatriato questa mattina dalla Cina, è risultato negativo. Il giovane completerà ora il periodo di ricovero in isolamento” ha comunicato la direzione sanitaria dello Spallanzani.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Coronavirus, «Niccolò in buone condizioni»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 15 Febbraio 2020 15:25


È tornato in Italia Niccolò, il 17enne friulano che per ben due volte non ha potuto fare rientro dalla Cina con gli altri nostri connazionali, rimpatriati nelle scorse settimane, a causa della febbre. Il KC 767A dell'Aeronautica militare con a bordo il ragazzo è atterrato questa mattina all’aeroporto militare di Pratica di Mare.

Per il giovane è stato organizzato un volo speciale in bio-contenimento ossia su una speciale barella isolatache, dopo lo sbarco, è stata caricata su un’ambulanza per trasferire il giovane all’ospedale Spallanzani per gli accertamenti e l’isolamento.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Muore investita da auto, alla guida figlia 15enne


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 14 Febbraio 2020 16:55


Potrebbe essere l'involontaria conseguenza di un litigio la tragica morte di una donna, investita da un auto a Giulianova (Teramo). Alla guida in quel momento c'era la figlia di 15 anni. La ricostruzione della dinamica dell'accaduto ad opera dei Carabinieri di Giulianova e degli agenti della Polizia Locale è ancora in corso, ma sembra che madre e figlia stessero litigando e che la donna stesse cercando di far scendere la ragazza dall'auto.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pax mafiosa a Ostia, arrestati Salvatore Casamonica e l'avvocato Gargano


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 14 Febbraio 2020 15:56


Salvatore Casamonica, esponente apicale dell'omonimo clan e l'avvocato del Foro di Roma, Lucia Gargano "in concorso tra loro e con Fabrizio Piscitelli alias 'Diabolik'", il noto capo ultrà ucciso il 7 agosto 2019 al Parco degli Acquedotti, "hanno contribuito concretamente al perfezionamento di un accordo finalizzato a stabilire la pace fra il clan mafioso Spada e un altro gruppo criminale operante a Ostia capeggiato da Marco Esposito, detto 'Barboncino', contribuendo in tal modo a conservare la capacità operativa degli stessi Spada".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
«Ho fatto un figlio al 41 bis», le rivelazioni del boss


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 14 Febbraio 2020 15:52


"Non racconterò mai a nessuno come ho concepito mio figlio mentre ero al carcere duro, perché sono cose intime mie. Dico solo che non ho fatto niente di illecito, ci sono riuscito ringraziando anche Dio e sono rimasto soddisfatto. Non ho chiesto alcuna autorizzazione, ma ho approfittato della distrazione degli agenti del Gom..." A dirlo, collegato in videoconferenza, è il boss mafioso Giuseppe Graviano. Di più non vuole aggiungere il capomafia di Brancaccio. Dice e non dice. Ma ci sono le intercettazioni a raccontare quanto sarebbe accaduto nel 1996.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Virus, Spallanzani: «Saranno dimesse 20 persone»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 12 Febbraio 2020 22:02


Saranno dimesse giovedì mattina dallo Spallanzani le 20 persone che erano state in contatto con i due coniugi cinesi risultati positivi a Covid-19 e attualmente in isolamento all'Istituto per le malattie infettive di Roma. A quanto apprende l'Adnkronos Salute, trascorsi i 14 giorni di osservazione, i venti contatti saranno dimessi giovedì intorno alle ore 7. Il gruppo aveva viaggiato con la coppia poi risultata contagiata e il loro autobus era stato recuperato a Cassino e scortato fino all'Istituto per le malattie infettive Spallanzani.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Alitalia, inchiesta chiusa: 21 indagati


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 12 Febbraio 2020 17:14


Chiusa l'inchiesta sul dissesto di Alitalia Sai Spa. La Guardia di finanza di Roma ha notificato l'avviso di conclusione delle indagini. Indagate 21 persone e la stessa società.
Tra gli indagati ci sono Luca Cordero di Montezemolo e Roberto Colaninno, ex manager della compagnia, l'ex commissario Enrico Laghi, che è anche neo commissario liquidatore Air Italy, Jean Pierre Mustier di Unicredit e James Reginald Hogan (ex Ceo Etihad).



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine