Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Fabio Volo attacca Salvini: «Vai a suonare ai camorristi se hai le palle»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mer 22 Gennaio 2020 16:22


«Vai a suonare ai camorristi se hai le palle, non da un povero tunisino che lo metti in difficoltà. Fallo con i forti lo splendido, non con i deboli». Lo ha detto Fabio Volo durante la sua trasmissione “Il Volo del Mattino" su Radio Deejay riferendosi a Matteo Salvini che ieri, in visita a Bologna per la campagna elettorale, si è recato al quartiere Pilastro citofonando, davanti alle telecamere, a casa di un tunisino e chiedendogli se fosse uno spacciatore.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
«Lupacchini va trasferito», azione disciplinare da pg e ministro


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 21 Gennaio 2020 18:01


Trasferire il procuratore generale di Catanzaro Otello Lupacchini. E' la richiesta di misura cautelare avanzata alla sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura dal procuratore generale della Cassazione, Giovanni Salvi, e dal ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. L'udienza cautelare è fissata per giovedì a Palazzo dei Marescialli.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Consiglio d'Europa: «Abolire isolamento diurno ergastolani»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 21 Gennaio 2020 13:32


Abolire l'isolamento diurno, pena accessoria per gli ergastolani. E' quanto raccomanda il comitato del Consiglio d'Europa per la prevenzione della tortura (Cpt), che ha pubblicato un rapporto su alcune carceri italiane (Biella, Milano Opera, Saluzzo e Viterbo).

Il Cpt riserva anche particolare attenzione "a varie forme di isolamento e di separazione dal resto della popolazione carceraria imposte ai detenuti, in ragione della durata indeterminata dei provvedimenti e dell’assenza di procedure e garanzie relative alla loro applicazione e riesame".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Bimba morta in incendio a Fermo, arrestata la mamma


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 21 Gennaio 2020 13:31


Svolta nelle indagini del rogo che si è sviluppato in una abitazione di Servigliano l’8 gennaio scorso. Secondo gli investigatori la donna avrebbe ucciso la figlia di 6 anni per poi abbandonarla tra le fiamme per coprire le prove. E' quanto riporta oggi il 'Resto del Carlino' nell'edizione di Fermo secondo il quale il gip del tribunale di Fermo avrebbe emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la donna. L’accusa, chiarisce il giornale, sarebbe di omicidio volontario.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
A Napoli si “vivono" 186 ore all'anno nel traffico

Dal rapporto mondiale sulla viabilità Bogotà leader con 270 ore, Roma seconda con 254 ore, terza Dublino. Il capoluogo campano è 17esimo


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 20 Gennaio 2020 16:47


ROMA. A Roma si passano in media 254 ore l'anno nel traffico: come se i romani sprecassero piu' di dieci giorni chiusi tra le lamiere. Andando a passo d'uomo: la media e' di 12 chilometri orari. Un dato, in peggioramento (16% di tempo perso in piu' in un anno), che colloca la Capitale al secondo posto al mondo, dietro solo Bogota'. E' quanto emerge dal Global card scorecard di Inrix, analisi dei trend della congestione urbana in 200 citta' di 38 Paesi. In classifica anche Milano, settima, con 226 ore perse.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Bibbiano, piazza contesa con le Sardine va a Salvini


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 18 Gennaio 2020 15:21


"Ieri sera abbiamo incontrato la Questura, che ci ha chiesto di fare un passo indietro. Noi rispettiamo la legge e le istituzioni, ma se saremo costretti a farlo risponderemo con una piazza. Con le persone". Lo afferma, parlando con AdnKronos, il movimento 6000 sardine, relativamente al caso della piazza di Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia, scelta dal leader della Lega Matteo Salvini per il comizio di chiusura della campagna elettorale di Lucia Borgonzoni, candidata alla guida dell’Emilia-Romagna.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pestata a Potenza perché lesbica, le foto choc


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 18 Gennaio 2020 15:12


"Ero indecisa sul rendere pubblico o meno ciò che mi è accaduto, ma ho deciso di farlo perché non si ripeta mai più una cosa simile". E' quanto ha scritto Giulia Ventura sulla sua pagina Facebook, condividendo le fotografie e il referto dell'ospedale.


''Il fascismo è un fantasma del passato: a picchiare quella ragazza sono stati due imbecilli che devono pagare per questo'' dice il sindaco di Potenza, Mario Guarente. ''Per fortuna - dice all'Adnkronos il primo cittadino - questa è una realtà sana, dove episodi del genere creano sgomento, scandalizzano, ed è un segnale positivo: vuol dire che è una comunità non abituata a certi casi''. ''Un gesto vile e vergognoso - aggiunge il sindaco leghista - Chi l'ha consumato merita di subirne le conseguenze, di essere arrestato e punito. Soprattutto perché non si può entrare nella sfera privata delle persone: nessuno può essere giudicato per i propri gusti sessuali, religiosi o quant'altro. E' un segnale d'ignoranza che, seppure in casi sporadici, si registra in città e nel Paese. C'è bisogno di una sensibilizzazione in tal senso''.

Sulla rete si è sviluppato un fitto dibattito sulla matrice del pestaggio: se sia cioè solo un atto, balordo e violento, isolato o il frutto di una cultura fascista o comunque di estrema destra che si diffonde a macchia d'olio. ''Questo dibattito mi fa incavolare - risponde Guarente riscaldandosi - C'è anche lo squallore di chi specula politicamente su queste cose. Chi parla di fascismo o nazismo tende a rievocare fantasmi del passato. Questi sono due ignoranti, due casi isolati. Purtroppo anche in passato si sono avuto episodi del genere in una città mai governata dal centrodestra se non oggi. Ci vuole un briciolo di dignità e tatto. Bisogna invece far sentire alla vittima la vicinanza della città''. Il sindaco sottolinea di essere alla ricerca di un contatto con Giulia Ventura per portarle la propria solidarietà.

"E' soprattutto un problema culturale, su cui è necessario lavorare in modo serio" dice all'Adnkronos Roberta Vannucci, vicepresidente di ArciLesbica. "Al di là dell'omofobia - in questo caso lesbofobia -, per le donne esiste anche l'aggravante generata da una cultura patriarcale per cui vale lo stereotipo che lega il genere femminile a un ruolo di sottomissione rispetto agli uomini", spiega Ventura. "La violenza verbale, sui social, è così endemica che autorizza, in modo indiretto, a colpire le persone anche fisicamente. A volte con una violenza inaudita. Allora, ritengo - insiste la vicepresidente di ArciLesbica - che il lavoro da fare sia soprattutto culturale. Non credo si possa risolvere solo a livello normativo".


Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Rigopiano, fiaccole e messa per le vittime


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 18 Gennaio 2020 15:09


E' una commemorazione privata, riservata ai soli familiari delle vittime, quella per i 29 'Angeli di Rigopiano'. Qui, sul versante dove sorgeva l’hotel inghiottito dalla valanga il 18 gennaio 2017, oggi c’è il sole che ha quasi disciolto la neve caduta nei giorni scorsi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Aveva l'intestino nel petto, salvato neonato


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 17 Gennaio 2020 13:59


Quando è venuto alla luce aveva l'intestino nel petto, perché a causa di un'ernia diaframmatica gli organi addominali stavano dentro il torace. Ma grazie a "un intervento complesso e tra i pochi in Italia, effettuato al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena", il piccolo è stato salvato dall'équipe di Chirurgia pediatrica dell'azienda ospedaliero-universitaria senese, diretta da Mario Messina, in collaborazione con l'ospedale di Arezzo dove è nato.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Migranti, Ocean Viking soccorre 39 persone su barca in avaria


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 17 Gennaio 2020 13:56


Ancora un salvataggio di migranti in mare. "Alle 2.06 di notte siamo stati chiamati da una barca in pericolo con 39 persone in fuga dalla #Libia. Stavano imbarcando acqua e il motore era in avaria. Abbiamo subito informato le autorità & #OceanViking, che ha soccorso la barca poco prima dell'alba!". Così su Twitter Alarm Phone.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine