Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Tsipras: «Se vince il no, forse diremo addio all'euro»

Il premier greco: «I cittadini potranno sopravvivere anche senza il programma di aiuti»


di  

CONDIVIDI:

Lun 29 Giugno 2015 18:01


ATENE. Se vince il no, «dovremo forse dire addio all'euro». È quanto ha detto il primo ministro greco Alexis Tsipras in un'intervista alla televisione pubblica ellenica. «I cittadini greci potranno sopravvivere anche senza il programma di aiuti», ha ancora detto il leader di Syriza. E ancora: «Dobbiamo affrontare queste minacce e ricatti con calma» ha dichiarato, rispondendo ad una domanda sugli sviluppi delle prossime ore. «Il giorno dopo la scadenza - ha affermato il premier greco - il sole sorgerà ancora ad est, ci sarà ancora ossigeno».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Juncker ai greci: «Votate sì al referendum» Merkel: «Se fallisce l'euro, fallisce l'Ue»

Ai bancomat di Atene tetto ai prelievi di 60 euro al giorno, polizia in stato di allerta. Affondano le Borse, Piazza Affari tra le peggiori d'Europa, risale lo spread


di  

CONDIVIDI:

Lun 29 Giugno 2015 13:01


ATENE. Chiusura delle banche e limiti ai prelievi con bancomat: queste le misure decise dal governo di Atene.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Tunisia, mille uomini armati a protezione dei turisti

Entreranno in azione sulle spiagge, negli hotel e nei siti frequentati dagli stranieri


di  

CONDIVIDI:

Lun 29 Giugno 2015 12:06


TUNISI. Mille uomini armati saranno dispiegati a partire da mercoledì primo luglio in Tunisia per garantire l'incolumità dei turisti. Lo ha promesso il ministero del Turismo di Tunisi in risposta alla strage compiuta venerdì da un attentatore in un resort di Sousse e costata la vita a 39 persone. La stessa polizia turistica verrà dotata, per prima volta in Tunisia, di armi. Gli uomini armati entreranno in azione sulle spiagge, nei siti archeologici e nei luoghi turistici, ma anche «dentro e fuori gli hotel», si legge in un comunicato del ministero del Turismo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Attentato in Francia: corpo decapitato, sulla testa scritte in arabo

Attacco a un impianto di gas. Fermato un uomo già conosciuto dai Servizi


di  

CONDIVIDI:

Ven 26 Giugno 2015 11:53


LIONE. Terrore in Francia dove una persona è stata ritrovata decapitata, mentre due persone sono rimaste ferite in un attentato sferrato a uno stabilimento di gas della Air Products, a Saint-Quentin-Fallavier, nell'Isere, nella regione del Rodano-Alpi, a circa 30 km da Lione. Lo riferiscono i media francesi, precisando che la vittima è stata trovata all'ingresso dell'impianto, dove un uomo è entrato con una bandiera jihadista ed ha provocato un'esplosione.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Accordo Ue: 40mila migranti distribuiti in due anni

Renzi: primo passo ma c'è ancora molto da fare


di  

CONDIVIDI:

Ven 26 Giugno 2015 10:06


Dopo un'ennesima maratona negoziale, segnata da scontri e discussioni "emotive", i capi di Stato e di governo dell'Ue hanno raggiunto nella notte un accordo sulla redistribuzione dei migranti. «I leader - ha annunciato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk - hanno deciso che 40mila persone saranno redistribuite da Italia e Grecia negli altri Paesi nei prossimi due anni. I ministri degli Interni finalizzeranno lo schema entro la fine di luglio». Mentre altri 20mila attualmente nei campi profughi fuori dall'Europa saranno ricollocati, per un totale di 60mila persone.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Altro orrore dell'Isis: chiusi in gabbia e annegati

Atroce morte per cinque persone accusate di essere delle "spie"


di  

CONDIVIDI:

Mar 23 Giugno 2015 21:37


MOSUL. Non sembra conoscere limiti la ferocia dei miliziani del sedicente Stato islamico. Dopo le mutilazioni e le crocifissioni, i jihadisti hanno diffuso un nuovo video che mostra per la prima volta una nuova punizione per i loro prigionieri. Nel video, cinque presunte spie della coalizione internazionale anti-Isis vengono filmate mentre "confessano" la loro colpa, prima di essere rinchiuse in una gabbia e uccise per annegamento in una piscina, nei pressi di Mosul, in Iraq.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Non digiunano per il Ramadan, due minori crocifissi dall'Isis

È accaduto nell'est della Siria


di  

CONDIVIDI:

Mar 23 Giugno 2015 14:21


DAMASCO. I jihadisti del sedicente Stato islamico (Isis) hanno «crocifisso» due minorenni nella città di al-Mayadin, nell'est della Siria, con l'accusa di «non aver rispettato il digiuno di Ramadan». Lo riferiscono gli attivisti dell'Osservatorio siriano per i diritti umani, secondo i quali i due ragazzi, entrambi di età inferiore ai 18 anni, sono stati crocifissi contro un muro dell'edificio che ospita la polizia religiosa (al-Hesbah) sulla via al-Bo Kamal.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Iraq, fossa comune con 70 soldati uccisi dall'Isis

Sono uomini dell'esercito regolare iracheno


di  

CONDIVIDI:

Mar 23 Giugno 2015 11:52


MOSUL. Una fossa comune, contenenti i corpi di una settantina di soldati dell'esercito iracheno uccisi dai miliziani dello Stato islamico (Isis), è stata scoperta nel distretto di Tal Afar a 63 chilometri a ovest di Mosul, nel nord dell'Iraq. Lo ha reso noto un portavoce del Partito democratico del Kurdistan, Saeed Mamuzini, al sito di Rudaw. '«Alla periferia di Tal Afar è stata trovata una fossa comune con 70 soldati dell'esercito iracheno», ha detto.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Grecia e Ue verso l'intesa, vola la Borsa

L'Eurogruppo prende ancora tempo, Piazza Affari a +3,4%


di  

CONDIVIDI:

Lun 22 Giugno 2015 17:47


BRUXELLES. La distanza tra Grecia e l'Europa si riduce e le proposte del governo Tsipras vanno nella giusta direzione. Ancora nessun accordo con l'Eurogruppo ma sembra solo questione di tempo. È questo il bilancio dell'ultimo incontro straordinario. Una nuova riunione dei ministri delle Finanze dell'area euro dovrà essere riconvocata in settimana.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Terrore a Kabul, attacco al Parlamento: 7 terroristi uccisi

Esplosioni e sparatorie: 25 civili feriti, anche 3 bambini


di  

CONDIVIDI:

Lun 22 Giugno 2015 11:37


KABUL. Terrore a Kabul. È di 25 civili feriti, comprese cinque donne e tre bambini, l'ultimo bilancio dell'attacco contro il complesso che ospita il Parlamento afghano. Lo ha reso noto il ministero della Salute della capitale afghana. La polizia di Kabul ha comunicato che sono «stati uccisi dalle forze di sicurezza tutti i sette» responsabili dell'attacco. Il portavoce del ministero dell'Interno di Kabul, Sediq Sediqqi, ha confermato che «la polizia afghana ha respinto oggi un attacco terroristico contro il Parlamento afghano, uccidendo tutti i sette assalitori».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine