Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
L'Ungheria costruirà una recinzione anti-immigrati

Budapest vuole frenare gli arrivi dalla Serbia. Il Governo francese creerà 10.500 posti per l'accoglienza


di  

CONDIVIDI:

Mer 17 Giugno 2015 16:43


ROMA. L'Ungheria intende costruire una recinzione di quattro metri lungo il confine con la Serbia per fermare il flusso di migranti che cercano di raggiungere il Paese. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, precisando che il governo «ha ordinato al ministero dell'Interno di chiudere fisicamente il confine con la Serbia«. Il Paese prevede quindi di costruire una recinzione lungo i 175 chilometri di confine tra i due Paesi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pedofilia, il tribunale Vaticano rinvia a giudizio l'ex nunzio della Repubblica Dominicana

Monsignor Jozef Wesolowski sarà processato


di  

CONDIVIDI:

Lun 15 Giugno 2015 13:55


CITTA' DEL VATICANO. Monsignor Jozef Wesolowski, ex nunzio apostolico nella Repubblica Dominicana, sarà processato per pedofilia. Il presidente del Tribunale del Vaticano, Giuseppe Dalla Torre, ha disposto infatti il rinvio a giudizio per l'alto prelato, accogliendo la richiesta avanzata dal promotore di giustizia vaticano.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Grecia, Tsipras si prepara alla sconfitta

Il premier greco: pronti ad accettare un compromesso difficile. E Junker: per voi fuori dall'euro sarebbe devastante


di  

CONDIVIDI:

Sab 13 Giugno 2015 15:59


ATENE. La Grecia è pronta ad accettare anche «un compromesso difficile», che preveda nuove concessioni, pur di arrivare ad un accordo. È la posizione espressa dal premier greco Alexis Tsipras, mentre a Bruxelles continuano le discussioni. «Se si arriva ad un accordo fattibile - ha detto Tsipras durante una riunione ieri sera con i suoi collaboratori, secondo quanto si legge in un comunicato del governo- anche se il compromesso è difficile, accetteremo la sfida, perché è l'unico modo per uscire dalla crisi».

 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Grecia-Ue, bocciata pure l'ultima proposta di Atene

Il commissario agli Affari economici Moscovici: «Non riflette i progressi fatti nei colloqui fra Juncker e Tsipras»


di  

CONDIVIDI:

Mer 10 Giugno 2015 13:01


BRUXELLES. L'Unione europea non è soddisfatta delle ultime proposte del Governo greco sul piano di riforme. Il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, «ha informato il Governo greco che le ultime proposte non riflettono i progressi fatti nei colloqui fra il presidente Juncker e il premier Tsipras», ha detto il portavoce del presidente della Commissione Ue.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
L'Isis lo costringe a scavarsi la fossa: «Sei una spia del Mossad»

Nuovo video choc diffuso dai terroristi islamici


di  

CONDIVIDI:

Mer 10 Giugno 2015 12:56


ROMA. Un nuovo video shock è stato diffuso nelle ultime ore sul web da attivisti del sedicente Stato islamico. Mostra un uomo, accusato di essere una "spia" del Mossad, ucciso a sangue freddo da un militante di un gruppo jihadista egiziano affiliato all'Isis dopo essere stato costretto a scavarsi la fossa.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Liberato Ignazio Scaravilli,fu rapito in Libia a gennaio

Resta ancora un italiano sequestrato all'estero:

è il gesuita Paolo Dall'Oglio “preso” in Siria


di  

CONDIVIDI:

Mar 09 Giugno 2015 21:42


ROMA. È stato liberato in Libia il medico italiano Ignazio Scaravilli. Era stato rapito nel gennaio scorso. Fonti qualificate riferiscono all'Adnkronos che "sulla vicenda non è in corso alcuna trattativa con il governo di Tripoli" e che si confida di riportare in Italia Scaravilli "a breve, entro un paio di giorni". Da ambienti vicini all'Unità di crisi della Farnesina, in contatto con altri apparati dello Stato, si apprende che Scaravilli è stato liberato con il concorso delle autorità di Tripoli ed è in buone condizioni di salute.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Obama: «Putin vuol ricreare le glorie dell'Urss»

Altro attacco degli Usa, tensione con la Russia. Il Cremlino replica: lavoriamo a formati internazionali più efficienti


di  

CONDIVIDI:

Lun 08 Giugno 2015 22:16


BERLINO. Il presidente russo Vladimir Putin sta cercando di «ricreare le glorie dell'impero sovietico» con le sue azioni in Ucraina. A dirlo è stato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, nella conferenza stampa a conclusione del G7 in Germania. «Qui al G7 - continua - ci siamo accordati per fare in modo che, pur continuando a cercare una soluzione diplomatica, le sanzioni restino in atto fino a quando la Russia continuerà a violare i suoi obblighi nei confronti dell'accordo di Minsk.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Gonfiabile sradicato dal vento, muore bimba di tre anni

Tragedia in Cina: scaraventata fuori dalla struttura, la piccola è precipitata a terra


di  

CONDIVIDI:

Lun 08 Giugno 2015 13:47


PECHINO. Una bimba di tre anni è morta dopo essere stata spazzata via da un'improvvisa e forte folata di vento all'interno del castello gonfiabile nel quale stava giocando. Lo riporta la testata australiana '9 News.com', citando l'agenzia di stampa cinese Xinhua. La tragedia è avvenuta lo scorso 4 giugno nella regione autonoma del Guangxi Zhuang, nel Sud della Cina: la piccola è stata scaraventata fuori dalla struttura ed è precipitata a terra. Nella caduta la bimba, che è deceduta in ospedale, aveva riportato ferite molto gravi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Turchia, Erdogan senza maggioranza

Il partito curdo entra in Parlamento


di  

CONDIVIDI:

Lun 08 Giugno 2015 10:45


ISTANBUL. Il partito dell'Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan perde la maggioranza assoluta nel Parlamento turco e quello dell'Hdp vi entra, prima volta per un partito curdo. Sono risultati storici quelli emersi dalle elezioni di ieri in Turchia, un duro colpo per Erdogan che puntava a ottenere almeno i tre quinti dei seggi in Parlamento, ovvero 330. Solo così, infatti, il suo partito islamico, l'Akp appunto, avrebbe potuto sostituire il sistema parlamentare con quello presidenziale, facendo di Erdogan - in quanto presidente in carica - un 'superpresidente'.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Renzi: basta austerity, noi in linea con Obama

Obama e Merkel insistono: avanti con le sanzioni alla Russia. Caso Grecia, Junker: da Tsipras nessuna nuova proposta


di  

CONDIVIDI:

Dom 07 Giugno 2015 21:47


BERLINO. G7 al via in Baviera, nel sud della Germania, dove oggi e domani i leader dei sette Paesi più industrializzati del mondo si riuniscono nel lussuoso hotel di Schloss-Elmau, situato ai piedi dei Monti del Wetterstein. Ingente, come in ogni altra edizione del vertice, il dispiegamento di forze di sicurezza, con 17mila agenti presenti.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine