Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Juncker elogia l’Italia sui migranti: sono un esempio

«Nella gestione della crisi dei migranti, l'Italia tiene una condotta esemplare, è un modello rispetto ad altri Paesi esitanti»


di  

CONDIVIDI:

Ven 26 Febbraio 2016 16:37


Nella gestione della crisi dei migranti, l'Italia tiene "una condotta esemplare, è un modello rispetto ad altri Paesi esitanti". Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha dato atto in questi termini all'impegno dell'Italia sul fronte migratorio in una conferenza stampa a Palazzo Chigi, dopo l'incontro con Matteo Renzi. "Ho proposto a Juncker che ci sia sempre di più una iniziativa europea, e conosco la sua sensibilità su questo - ha detto il premier -. Auspico che ci possa essere una forte iniziativa europea sui rimpatri e sulla gestione dei rifugiati.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Usa 2016, Trump vince in Nevada

Il candidato repubblicano: avremo numeri straordinari al Super Tuesday


di  

CONDIVIDI:

Mer 24 Febbraio 2016 11:57


WASHINGTON. Donald Trump vince anche in Nevada e prevede "numeri straordinari" al Super Tuesday, il super martedì elettorale in cui, la prossima settimana, i repubblicani voteranno in 11 Stati. "Amiamo il Nevada, questo è un posto magnifico", ha detto ancora il miliardario newyorkese nel discorso della vittoria, la terza consecutiva, dopo New Hampshire e South Carolina, nelle primarie repubblicane.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Annuncio di Obama: chiudiamo Guantanamo

Il presidente Usa: chiudiamo un capitolo della storia americana


di  

CONDIVIDI:

Mar 23 Febbraio 2016 19:47


"Chiudiamo Guantanamo e chiudiamo un capitolo della storia americana". Lo ha detto Barack Obama nel discorso con cui oggi dalla Casa Bianca ha annunciato il piano, presentato oggi al Congresso, per arrivare entro la fine del suo mandato a chiudere "una volta e per sempre" il campo di prigionia istituito da George Bush nel 2002 nella base militare americana a Cuba.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Accordo Usa-Russia su cessate il fuoco, c'è il sì della Siria

Il governo del presidente siriano Bashar al-Assad ha accettato l'accordo che dovrebbe entrare in vigore sabato a mezzanotte


di  

CONDIVIDI:

Mar 23 Febbraio 2016 13:18


Il governo del presidente siriano Bashar al-Assad ha accettato l'accordo sul cessate il fuoco raggiunto tra Stati Uniti e Russia che dovrebbe entrare in vigore alla mezzanotte di sabato, ora locale. Lo rende noto l'agenzia di stampa ufficiale Sana citando una fonte del ministero degli Esteri di Damasco.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Siria, accordo Usa-Russia: cessate il fuoco dal 27 febbraio

A breve un colloquio tra Obama e Putin


di  

CONDIVIDI:

Lun 22 Febbraio 2016 18:39


DAMASCO. Gli Stati Uniti e la Russia avrebbero raggiunto un accordo per un cessate il fuoco in Siria a partire dal 27 febbraio. E' quanto riferisce la tv satellitare al-Jazeera, che afferma di aver preso visione di una copia dell'accordo. Il cessate il fuoco esclude le operazioni contro i jihadisti del Fronte al-Nusra e del sedicente Stato islamico (Is). Sempre secondo al-Jazeera, le fazioni dell'opposizione siriana dovrebbero dare il loro via libera al cessate il fuoco entro mezzogiorno del 26 febbraio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
In isolamento da 43 anni, torna libero

Albert Woodfox è il detenuto americano rimasto più a lungo in cella d'isolamento, per ben 43 anni


di  

CONDIVIDI:

Sab 20 Febbraio 2016 13:26


NEW YORK. È stato liberato negli Stati Uniti Albert Woodfox, il detenuto americano rimasto più a lungo in cella d'isolamento, per ben 43 anni. Il suo caso, assieme a quello di altri due detenuti liberati nel 2001 e il 2013, è stato per anni una vicenda simbolo del cattivo funzionamento della giustizia americana.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Autobomba contro convoglio militare ad Ankara

La Turchia nel mirino dei terroristi: il bilancio è di almeno 18 morti e 45 feriti


di  

CONDIVIDI:

Mer 17 Febbraio 2016 18:31


ANKARA. Nuovo attentato in Turchia dove un'autobomba ha colpito un convoglio militare nel centro di Ankara, nel quartiere centrale di Kizilay. Il governatore Mehmet Kilicdar ha riferito che il bilancio provvisorio è salito a 18 morti e 45 feriti.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Luce laser contro l'aereo del Papa in Messico, nessun danno

Le operazioni di atterraggio si sono svolte regolarmente


di  

CONDIVIDI:

Mer 17 Febbraio 2016 15:51


CITTA' DEL MESSICO. L'equipaggio di cabina del volo AZ4000, a bordo del quale viaggiava Papa Francesco venerdì 12 febbraio, mentre era in fase di atterraggio all'aeroporto di Città del Messico ha notato, come altri aerei, una luce laser che da terra puntava sui velivoli in arrivo. Il Comandante del volo, Massimiliano Marselli, si legge in una nota della compagnia, "ha prontamente fatto rapporto alla torre di controllo, come da normale procedura in occasioni come queste. Spetta alla torre di controllo informare le competenti autorità".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Sgomberate novemila persone per realizzare il telescopio più grande del mondo

In Cina sono 9.110 gli abitanti delle contee rurali di Pingtang e Luodian che dovranno dare addio alle loro case nel raggio di cinque chilometri dall'Aperture Spherical Telescope


di  

CONDIVIDI:

Mar 16 Febbraio 2016 15:25


PECHINO.  Il governo cinese ha deciso di sgomberare oltre 9mila persone da una zona rurale della provincia di Guizhou per permettere la realizzazione del più grande telescopio del mondo. Sono 9.110 gli abitanti delle contee rurali di Pingtang e Luodian che dovranno dare addio alle loro case nel raggio di cinque chilometri dall'Aperture Spherical Telescope (FAST), in modo da evitare interferenze con le onde elettromagnetiche. Secondo l'astronomo australiano Lister Staveley-Smith, il Fast potrebbe individuare stelle pulsar finora sconosciute nella Via lattea



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Caso Regeni, Il Cairo: «Da media occidentali notizie false»

Il ministro Gentiloni: «Il passare del tempo non attenuerà il nostro impegno»


di  

CONDIVIDI:

Lun 15 Febbraio 2016 14:36


IL CAIRO. "Alcuni giornali occidentali hanno pubblicato informazioni assolutamente false riguardo le circostanze della scomparsa" del ricercatore italiano Giulio Regeni, di cui si erano perse le tracce la notte del 25 gennaio al Cairo e che il 3 febbraio è stato ritrovato morto in un fosso sull'autostrada Il Cairo-Alessandria. È quanto ha dichiarato un responsabile dell'ufficio stampa per la sicurezza del ministero dell'Interno egiziano.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine