Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Oscar: "Green book" è il miglior film, 4 statuette per "Bohemian Rapsody". Cuaron è miglior regista

Trionfo a sopresa per una storia di un'amicizia fra un afroamericano e un italoamericano


di  

CONDIVIDI:

Lun 25 Febbraio 2019 11:00


La 91esima edizione degli Oscar ha decretato come miglior film "Green book". Un trionfo a sopresa per una storia di un'amicizia fra un afroamericano e un italoamericano: «Amore uno per l'altro a dispetto delle differenze - è questo il messaggio del film secondo il regista, Peter Farrell - non risarebbe stato questo film senza amore, senza Viggo Mortensen e senza Marsala Ali». Cuaron, per il suo "Roma", si è aggiudicato l'Oscar alla migliore regia: «Un film che parla di una donna indigena, una dei milioni di collaboratrici domestiche che non hanno diritti».



Mahmood a Napoli, bagno di folla con torta e selfie

Il cantante alla Feltrinelli per presentare il suo album “Gioventù bruciata"


di  

CONDIVIDI:

Dom 24 Febbraio 2019 18:26


NAPOLI. Bagno di folla per Mahmood, questo pomeriggio alla Feltrinelli di piazza dei Martiri per la presentazione del suo primo album “Gioventù bruciata". Tanti i fans che lo hanno accolto con calore, tra cui il pasticciere sorrentino Antonio Cafiero, che ha realizzato per lui una torta. Il cantante era stato ospite qualche ora prima di Mara Venier a “Domenica in". Alla conduttrice aveva raccontato di essere emozionato per l'appuntamento napoletano. Per lui, infatti, si tratta di un ritorno in città.



Addio a Gabriele La Porta, storico conduttore Rai

Si è spento dopo una lunga malattia martedì scorso


di  

CONDIVIDI:

Gio 21 Febbraio 2019 18:18


E' morto il giornalista e conduttore RaiGabriele la Porta. Lo scrive il figlio Michele su 'Radio Colonna', precisando che il padre - 73 anni - si è spento dopo una lunga malattia martedì scorso, 19 febbraio. "In molti, forse, lo ricorderanno come il volto di Rainotte. Io lo ricordo perché era mio padre. Il mio dolcissimo papà. Il cuore del mio cuore - scrive Michele La Porta -. Nella logica, inevitabile, della vita e la morte, accetto il suo viaggio. L’ultimo. Eppure, il mondo, si è dissolto inesorabilmente. Come un abisso".



Carnevale Epomeo 2019, l'evento gemellato con Saviano

Fra gli eventi di spicco la presenza del cantante Andrea Sannino


di  

CONDIVIDI:

Gio 21 Febbraio 2019 18:02


NAPOLI. Presentata al Gran Caffè Gambrinus di Napoli la Terza Edizione del Carnevale Epomeo. L’evento organizzato dal Centro Commerciale Naturale presieduto da Giovanni Adelfi vanta un gemellaggio di prestigio con il Carnevale di Saviano che invece festeggia ben 41 edizioni. «Doveroso ringraziare –ha spiegato il presidente Adelfi- coloro i quali hanno contribuito a creare un programma davvero interessante. Sono tanti i motivi per venire a via Epomeo nei giorni 2 e 3 marzo. Non ultima la premiazione del cantante Andrea Sannino oltre che del Circo di Cuba».



Roberto Saviano al “Metropolitan”: «I ragazzini? Subiscono le regole del “Sistema”»

Lo scrittore è intervenuto alla presentazione del film “La paranza dei bambini” nella sala di via Chiaia


di  

CONDIVIDI:

Lun 18 Febbraio 2019 22:00


NAPOLI. «I ragazzini nascono in una realtà dove subiscono delle regole del “Sistema”. Delle regole che già esistono. Con questo film - e prima ancora col libro - vogliamo raccontare quei ragazzi che loro malgrado si trovato ad affrontare una realtà che li fagocita. “Impugnare o meno la pistola”, questo il quesito che si pone loro». Così Roberto Saviano (nella foto di Marco Sommella con Nicola Grispello del “Metropolitan”), intervenuto alla proiezione al cinema Metropolitan di via Chiaia. «Un racconto generazionale.



Addio a Bruno Ganz

Indimenticabile interprete de “Il cielo sopra Berlino"


di  

CONDIVIDI:

Sab 16 Febbraio 2019 14:39


L'attore svizzero Bruno Ganz è morto a Zurigo all'età di 77 anni. Lo ha annunciato oggi il suo manager. Nato a Zurigo, Bruno Ganz arriva in Germania nel 1962 dove ha i suoi primi ingaggi al Junges Theater Göttingen e al Theater am Goetheplatz di Brema. Nel 1967 conosce Peter Stein con cui realizza numerosi progetti teatrali. In seguito è assunto allo Schauspielhaus di Zurigo. Ha lavorato con prestigiosi registi teatrali come Peter Zadek, Peter Stein, Claus Peymann, Klaus Michael Grüber, Luc Bondy e Dieter Dorn.



Operazione d’urgenza al cuore per Ciro Rigione, il cantante è salvo

«I medici mi hanno detto che posso riprendere la mia attività»


di  

CONDIVIDI:

Gio 14 Febbraio 2019 15:02


NAPOLI. Si è sentito male subito dopo il match di sabato scorso Fiorentina-Napoli, ma la notizia è trapelata da qualche ora. Il cantante napoletano Ciro Rigione (nella foto) è stato ricoverato d'urgenza in ospedale, dove gli è stato rimosso un trombo di quattro centimetri ad un’arteria coronaria. L'intervento è perfettamente riuscito.



«Mi dissero di non lavorare con Mia», il ricordo di Antonacci

Biagio Antonacci ricorda con affetto Mia Martini con un post su Facebook, dopo “Io sono Mia", il film dedicato alla cantante andato in onda ieri sera su Rai1


di  

CONDIVIDI:

Mer 13 Febbraio 2019 16:24


"Mia Martini è stata una donna eccezionale nella mia vita". Biagio Antonacci ricorda con affetto Mia Martini con un post su Facebook, dopo 'Io sono Mia', il film dedicato alla cantante, scomparsa nel 1995, andato in onda ieri sera su Rai1. "Lei venne a Rozzano nella casa di mia madre che ci fece da mangiare una 'cofanata' di pasta con il pesce. Poi io mi misi al piano e lì cantai 'Il fiume dei profumi' nello studiolo di casa, dove dormivo anche. Lei si mise là, umilissima, e disse 'Questa canzone la canto io'.



Festival, bufera sul voto

Fa discutere il sistema di votazione: mentre per sala stampa e giuria d'onore il vincitore era Mahmood, i telespettatori avevano preferito Ultimo


di  

CONDIVIDI:

Lun 11 Febbraio 2019 12:30


Non si placa la bufera sul sistema di votazione di Sanremo che ha ribaltato le previsioni sul vincitore decretando il trionfo di Mahmood. Dai social ai vertici di Viale Mazzini, fa discutere il fatto che l'italo-egiziano sia arrivato prima con il voto delle giurie mentre Ultimo, secondo classificato, sia stato l'artista più votato dal pubblico.



D’Angelo ironico a “Domenica In”: «Avete parlato finora di Ultimo ed ora è finalmente arrivato l’ultimo»

Durante la trasmissione a complicare le cose sono stati anche i problemi tecnici


di  

CONDIVIDI:

Dom 10 Febbraio 2019 20:15


SANREMO. Pomeriggio davvero complicato per Mara Venier alla conduzione dal palco dell’Ariston di “Domenica In”. Non per i problemi di voce, legati all’influenza del periodo, ma per il forfait di alcuni cantanti tra i quali Ultimo e la Bertè. Le scorie delle polemiche relative alla classifica finale del Festival di Sanremo si fanno ancora sentire. Ma non è tutto. Durante la trasmissione a complicare le cose sono stati anche i problemi tecnici che si sono verificati al momento dell’esibizione di Nino D’Angelo e Livio Cori (insieme nella foto).



Pagine