Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Restauro Teatro Grande, sequestro da 6 milioni di euro all'ex commissario straordinario degli Scavi

La Guardia di Finanza esegue il provvedimento nei confronti di Marcello Fiori

 


di  

CONDIVIDI:

Mer 04 Marzo 2015 16:20


POMPEI. Il restauro che cementificò il Teatro Grande di Pompei negli Scavi avrebbe provocato un danno da 6 milioni di euro alle casse dello Stato. Questa, dunque è la somma sequestrata questa mattina dalla Guardia di Finanza al commissario straordinario dell'emergenza Scavi di Pompei, Marcello Fiori.

Il restauro, per il quale era stata programmata una spesa pari a 450mila euro, lieviò nei costi fino a 8 milioni di euro.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Agguato ai Pellegrini e "gambizzazione": 3 arresti

Prima il ferimento di Vincenzo Rossi, poi la sparatoria nel cortile dell'ospedale


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 24 Settembre 2019 08:32


NAPOLI.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Reddito di cittadinanza, primato in Campania: ma il lavoro non c’è

È la prima regione del Mezzogiorno per numero di domande: 200mila quelle accolte su 250mila. Iovino (Uil): «È soltanto la panacea a una malattia alla quale non si riesce a trovare ancora una cura. Mancano le politiche in materia occupazionale» 


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 24 Settembre 2019 08:15


NAPOLI. Ma quale boom in Campania. L’assalto agli sportelli non c’è stato. Né a Napoli né nelle altre province. Il reddito di cittadinanza ha fatto flop. In molti hanno scelto il sommerso,  il lavoro effettivo resta una chimera. Delle 960mila domande accolte fino agli inizi di settembre in Italia, secondo dati Inps, 578.938 sono le richieste pervenute dalle regioni del Sud Italia (60,3%). La Campania ha fame di questa forma di sostegno. È la prima al Sud, seguita dalla Sicilia.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Delitto in alto mare, stangata ai Giuliano

L’omicidio di Salvatore Ferraiuolo fu ordinato dal boss “Lovegino”

Luigi Vicorito schiva l’ergastolo ma incassa 30 anni di cella


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 24 Settembre 2019 07:45


NAPOLI. Fare la spia con le forze dell’ordine nel quartiere dominato da quello che all’epoca era il clan più potente di tutta la regione poteva rivelarsi uno sgarro da pagare a carissimo prezzo. Salvatore Ferraiuolo ne era a conoscenza, ma nonostante ciò decise di continuare a elargire soffiate favorendo, in almeno una circostanza, i blitz degli uomini dello Stato. Il boss Luigi Giuliano non ci mise molto a presentargli il conto e di lì a breve ecco che arrivò l’ordine di morte.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Rolex “pezzotti", stanata la gang delle Case Nuove

Maxi-giro di contraffazione, in manette la gang capeggiata da Antonio e Michele Festa: il business a Firenze


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 24 Settembre 2019 07:30


NAPOLI. Le Case Nuove erano la loro roccaforte nonché centrale per la produzione, la città di Firenze il mercato al quale puntavano per fare affari d’oro. Al termine di una delicata e paziente attività di indagine, la Procura del capoluogo toscano è però riuscita a chiudere il cerchio e per i sei specialisti della contraffazione ecco che sono scattate le manette. Stando all’ipotesi accusatoria, l’organizzazione di via Cosenz avrebbe smerciato dal 2015 ad oggi diverse migliaia di orologi di lusso contraffatti, Rolex e Patek Philippe in primis.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Morto d'infarto durante la rapina, pm chiede 12 anni


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 23 Settembre 2019 19:56


NAPOLI. Muore d'infarto durante la rapina, chiesti 12 anni per l'aggressore. Armato di una pistola, poi rivelatasi un giocattolo, il 46enne Luigi Del Gaudio tentò di rapinare un salumiere, Antonio Ferrara, storico commerciante della Pignasecca. Il negoziante fu colto da infarto e morì. Era il 6 dicembre del 2018 e oggi, il sostituto procuratore di Napoli Ida Frongillo al termine della sua requisitoria ha chiesto 12 anni di carcere per Del Gaudio, accusato di tentata rapina e della morte del salumiere come conseguenza di un altro reato.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Cocaina al Parco Verde, arrestato 25enne


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 23 Settembre 2019 18:44


CAIVANO. Ieri sera gli agenti del Commissariato di Afragola hanno effettuato un servizio antidroga nel Parco Verde di Caivano. I poliziotti hanno notato un giovane che prelevava dei piccoli involucri da un pacchetto di sigarette occultato in un vano dei contatori elettrici, per poi venderli nella piazzetta antistante la chiesa. Gli agenti hanno bloccato l’uomo recuperando il pacchetto contenente 13 grammi di cocaina, suddivisa in 21 involucri, e hanno sequestrato la somma di 450 euro.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Vìola i domiciliari e usa carta di credito rubata al Policlinico


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 23 Settembre 2019 18:34


NAPOLI. Un carta di credito, denaro ed altri effetti personali rubati dall’armadio dello spogliatoio ad una infermiera dell’ospedale II Policlinico di Napoli. A seguito della denuncia della donna, sono scattate le indagini degli Agenti della Sottosezione Autostradale della Polizia Stradale di Fuorigrotta, Reparto dipendente di questa Sezione della Polizia Stradale di Napoli. 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Telefono Amico: «A Napoli quasi 2mila richieste di aiuto in un anno»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 23 Settembre 2019 18:19


NAPOLI. L’organizzazione di volontariato Telefono Amico Italia, che da oltre 50 anni si prende cura delle persone che hanno bisogno di essere ascoltate, cerca nuovi volontari a Napoli. «Il nostro servizio è attivo 365 giorni all’anno dalle 10 alle 24, ma vogliamo renderlo ancora più capillare ed efficace».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
"Negro di.....", atleta del New Giugliano Basket offeso in campo. Finale saltata


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 23 Settembre 2019 16:52


GIUGLIANO. Da festa dello sport a episodio razzistico. È accaduto durante la finale del torneo di basket "San Gennaro", organizzato dal Flavio Basket di Pozzuoli. In campo a contendersi il titolo vi erano il New Giugliano Basket e il Basket Casapulla. Nel corso della partita, un giocatore della squadra casertana ha detto a un avversasio della squadra giuglianese "Negro di m....". Un'offesa stupida quanto gratuita a un giocatore dalla pelle scura, Raul Lazaro Diaz (nella foto). Un'offesa inaccettabile. E dagli avversari in campo nessuna parola di scuse, anzi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine