Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Restauro Teatro Grande, sequestro da 6 milioni di euro all'ex commissario straordinario degli Scavi

La Guardia di Finanza esegue il provvedimento nei confronti di Marcello Fiori

 


di  

CONDIVIDI:

Mer 04 Marzo 2015 16:20


POMPEI. Il restauro che cementificò il Teatro Grande di Pompei negli Scavi avrebbe provocato un danno da 6 milioni di euro alle casse dello Stato. Questa, dunque è la somma sequestrata questa mattina dalla Guardia di Finanza al commissario straordinario dell'emergenza Scavi di Pompei, Marcello Fiori.

Il restauro, per il quale era stata programmata una spesa pari a 450mila euro, lieviò nei costi fino a 8 milioni di euro.



Scippava donne ultraottantenni a Posillipo, preso


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 25 Giugno 2019 12:43


NAPOLI. I carabinieri della stazione di Posillipo hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli nei confronti di Carmine Giordano, 24enne del quartiere Stella già detenuto nel carcere di Poggioreale. Giordano, arrestato e recluso per una rapina perpetrata il 19 gennaio scorso, è stato riconosciuto dagli inquirenti quale responsabile di altri 6 furti con strappo. Tutti i reati contestati sono stati commessi  in danno di donne ultraottantenni, nel quartiere Posillipo tra i mesi di novembre e dicembre 2018.



Rapina in un'agenzia assicurativa, donna legata a via Crispi


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 25 Giugno 2019 12:36


NAPOLI. Rapina all'alba in un'agenzia assicurativa a via Crispi, nel centro di Napoli. Poco prima delle 5, due persone hanno avvicinato la donna delle pulizia costringendola ad aprire la porta dell'agenzia. La donna è stata poi legata con del nastro isolante. I due rapinatori hanno portato via una cassaforte contenente assegni e valori vari, da quantificare. Sono in corso sul posto i rilievi dei Carabinieri della stazione Napoli Chiaia, che indagano sull'accaduto.



Tenta la fuga dal balcone: 25enne di Giugliano bloccato ai Camaldoli, era ricercato per rapina


di  Domenico Vigliotti

CONDIVIDI:

Mar 25 Giugno 2019 12:35


GIUGLIANO. È terminata la latitanza di Fabio Centomani (nella foto), un 25enne pregiudicato, residente a Giugliano, sul cui capo pendeva un ordine di cattura dall'ottobre del 2018. Nella tarda mattinata di ieri i carabinieri della Sezione operativa del Nucleo Radiomobile di Giugliano, in seguito ad una mirata attività investigativa, finalizzata alla ricerca di latitanti, sono riusciti a stringergli le manette ai polsi.



Scacco alla banda del buco, sgominata la gang


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 25 Giugno 2019 12:22


NAPOLI.


Scacco alla banda del buco, sgominata la gang

CONDIVIDI:

All’esito di un’intensa attività investigativa, è stata quindi  accertata l’esistenza di una strutturata ed importante organizzazione criminale all’interno della quale sono stati individuati i ruoli ed i compiti assegnati ai vari sodali. Agli arrestati vengono contestati diversi episodi criminali.

La tentata rapina commessa in data 27 febbraio 2019, consistita nell’eseguire lavori di scavo del sottosuolo in prossimità dell’ufficio postale sito in questo Corso Vittorio Emanuele, fino a giungere ad una distanza di poche decine di centimetri dai locali e nell’eseguire sopralluoghi finalizzati a verificare la presenza di eventuali telecamere di sorveglianza ovvero di altri ostacoli alla fuga, atti diretti in modo non equivoco ad impossessarsi, con minaccia e violenza, anche con l’uso di armi, del denaro e degli altri valori custoditi all’interno del predetto ufficio postale;

Il furto commesso in data 12 aprile 2019 in pregiudizio dell’esercizio commerciale  di tabacchi  sito in questa piazza Nicola Amore laddove, dopo avere eseguito lavori di scavo nel sottosuolo, si sono introdotti all’interno, impossessandosi della cassaforte a muro contenente valori bollati ed effetti cambiari in bianco del Poligrafico dello Stato;  

La tentata rapina commessa in data 15 maggio 2019 ai danni dell’Ufficio Postale sito in questa via Bellini, laddove erano stati eseguiti lavori di scavo nel sottosuolo in prossimità del predetto ufficio postale attestanti il compimento di atti diretti in modo non equivoco ad impossessarsi, con minaccia e violenza, anche con l’uso di armi, del denaro e degli altri valori custoditi all’interno del predetto ufficio postale;

La rapina consumata il 4 giugno 2019 in danno di un ufficio postale di questa via Pontano, dove, mediante minaccia, consistita nel puntare una pistola all’indirizzo dei dipendenti e nell’intimare alla direttrice di aprire la cassaforte, si impossessavano della somma di 30.000,00 euro circa, allontanandosi poi attraverso un foro praticato nel pavimento;

La rapina consumata l’11 giugno 2019 in danno della gioielleria “Trucchi” sita in questa via Santa Caterina a Chiaia laddove mediante minaccia, consistita nell’immobilizzare un dipendente dell’esercizio commerciale e nel puntare al suo indirizzo una pistola e mediante minaccia, consistita nel puntare la pistola all’indirizzo degli agenti di Polizia successivamente intervenuti, si impossessavano di numerosi orologi di valore ed oggetti preziosi custoditi all’interno della cassaforte, del valore di oltre  800.000,00 euro.

In questi due ultimi episodi è stata contestata agli indagati, in concorso tra loro, la detenzione e il porto di armi comuni da sparo.

L’11 giugno scorso, poche ore dopo la rapina consumata in danno della gioielleria Trucchi, presso un appartamento sito nel quartiere Ponticelli, all’esito di un rocambolesco inseguimento sui tetti degli stabili del cd. “Lotto 0”, è stata rinvenuta parte della refurtiva asportata dai rapinatori. 


Un chilo e mezzo di hashish sotto una zolla di terra: arrestati tre giovani a Casamicciola


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 25 Giugno 2019 12:20


CASAMICCIOLA TERME. Nascodevano 1 chilo e mezzo di hashish sotto una zolla di terra: scoperti e arrestati dai carabinieri (nella foto il materiale sequestrato). Si tratta di: Salvatore Curci, 25enne di Ischia, Alessandro Anastasio, 20enne di Ischia e Raffaele Pone, 21enne di Lacco Ameno, tutti già noti alle forze dell’ordine.  Tutti sono accusati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri, durante una perquisizione, hanno trovato nelle disponibilità di Curci una stecchetta di hashish del peso di 0.6 grammi e 560 euro in contante.



Chiaia, anziani seguiti e rapinati con il "filo di banca"

Cinque ordinanze di custodia cautelare eseguite dai carabinieri


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 25 Giugno 2019 11:05


NAPOLI.



Scampia, uccisero il killer che parlava solo in italiano: due arresti

Mirko Romano era diventato insofferente agli ordini e Mario Riccio incaricò dell'omicidio un amico della vittima


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 25 Giugno 2019 09:53


NAPOLI. Questa mattina la squadra mobile della questura di Napoli ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare che ha disposto il carcere per due indagati, emessa dal gip presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della procura antimafia, nei confronti dei soggetti ritenuti responsabili dell’omicidio di  Mirko Romano, avvenuto in Melito il 3 dicembre .2012.



Universiadi, dal Porto a Fuorigrotta cosa cambia per le auto


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 24 Giugno 2019 19:43


NAPOLI.



Addio a Carmelina, storica acquaiola dei Tribunali


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 24 Giugno 2019 18:56


NAPOLI. È scomparsa “Carmelina”, la storica acquaiola di via dei Tribunali. “Ciao Carmela l’Acquaiola dei Tribunali…R.I.P.“, così il pizzaiolo Gino Sorbillo ha salutato un personaggio della città di Napoli a cui era molto legato. Era la titolare della celebre “banca dell’acqua", il chiosco di bibite proprio vicino la storica pizzeria Sorbillo.



Pagine