Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Follia a Forcella, 30 colpi di pistola nella notte

Inseguimento tra bande rivali di camorristi. È la faida con i Mazzarella


di  

CONDIVIDI:

Lun 16 Marzo 2015 15:30


NAPOLI. Follia a Forcella. Ieri notte c'è stao un inseguimento con sparatoria a Napoli. È accaduto nella notte tra Vicaria dove un'auto a forte velocità è stata seguita da tre scooter con decine di colpi esplosi. Il fatto tra via Pietro Colletta, via Santa Sofia e via Duomo: sul posto è intervenuta la polizia. La scientifica hanno rinvenuto 29 bossoli calibro 9 mentre ben 15 sono state le auto danneggiate durante la corsa con inseguimento e sparatoria.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Vico Equense. Trovato corpo in avanzato stato di decomposizione

Si tratterebbe di un uomo di Sant'Antonio Abate scomparso 3 mesi fa


di  

CONDIVIDI:

Lun 16 Marzo 2015 13:13


VICO EQUENSE. E' una macabra scoperta quella che hanno fatto i carabinieri di Vico Equense questa mattina. Il corpo di un uomo in avanzato stato di decomposizione era ricoperto di rifiuti, sotto il ponte di Seiano, tristemente famoso per il gran numero di suicidi. La salma, trasportata all'obitorio del cimitero di Castellammare di Stabia, sarebbe stata riconosciuta dai familiari di un uomo 42enne di Sant'Antonio Abate, del quale era stata denunciata la scomparsa tre mesi fa.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Cimitero di Castellammare di Stabia: operaio precipita nel fondo di una tomba e si ferisce

Volo di due metri. Dipendente di una ditta privata si salva ma riporta fratture


di  

CONDIVIDI:

Lun 16 Marzo 2015 13:03


CASTELLAMMARE DI STABIA. Ha riportato solo fratture alla spalla e al braccio sinistro, ma avrebbe potuto provocare ferite più serie lo sprofondamento di un operaio in una cappella antica nel cimitero di Castellammare di Stabia. L'uomo era entrato nel sepolcro centenaio per un sopralluogo quando il pavimento in marmo, forse già lesionato, ha ceduto non sopportando il peso del'uomo che è precipitato, risucchiato nel vano delle sepolture. Tanto spavento, ma per fortuna l'operaio si è solo fratturato alla spalla e al braccio sinistro.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Imprenditore chiede al clan di "punire" l'amante di una parente

In corso arresti di mandante ed esecutori nel clan "Polverino"


di  

CONDIVIDI:

Lun 16 Marzo 2015 08:38


NAPOLI. Ha chiesto al clan la punizione dell’amante di una parente. A commissionare il ferimento di un uomo è stato un imprenditore. Sono in corso gli arresti di mandante ede esecutori da parte dei Carabinieri di Napoli.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Eclissi totale del Sole. Venerdì mattina la Terra sarà oscurata

Attenzione. A rischio la vista di chi vuole osservare il fenomeno a occhi nudi.


di  

CONDIVIDI:

Lun 16 Marzo 2015 07:52


NAPOLI. Si apre una settimana speciale . A Napoli fervono i preparativi per accogliere Papa Francesco che arriva all'indomani dell'annuncio dell'indizione del Giubileo della Misericordia. Ma anche dell'appello al mondo perché si mobiliti contro le stragi dei cristiani da parte dell'Isis e dei talebani. 

Preparativi in atto anche a Pompei per la riapertura della splendida Villa dei Misteri, in anteprima per la stampa giovedì e poi con la visita del ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, venerdì.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pozzuoli: tenta di sedare una lite, accoltellato da un 20enne

Aggressione davanti a una discoteca in via Antiniana, arrestato un napoletano 


di  

CONDIVIDI:

Dom 15 Marzo 2015 23:49


POZZUOLI. Movida violenta: giovane tenta di sedare una lite ma viene ferito con un coltello. È accaduto la scorsa notte in via Antoniana a Pozzuoli. Arrestato l'aggressore. Si tratta di Castrese Fioretti 20enne, napoletano, bloccato dagli agenti del commissariati flegreo. L'accusa a suo carico è lesioni aggravate e porto abusivo di arma da taglio. Gli agenti, giunti in via Antiniana nei pressi di una discoteca, hanno accertato che poco prima, in un piazzale adibito a parcheggio nei pressi del locale, il 20enne con un coltello, colpiva un suo coetaneo alla mano.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pianura, la popolazione chiede la riapertura di via Campanile

Sono ormai terminati  da 15 giorni i lavori di colmatura della voragine in via Campanile a Pianura. La popolazione chiede al Sindaco e alla sua amministrazione: quando riapre la strada, ripristinata l’illuminazione pubblica e attivata la cumana.


di  

CONDIVIDI:

Dom 15 Marzo 2015 23:32


NAPOLI. Sono passati ormai 15 giorni e a Pianura la strada di via Campanile resta chiusa con il  relativo piantonamento dei vigili urbani a debita distanza. Il vice coordinatore di Forza Italia della città metropolitana di Napoli il dott.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Via le auto dei dipendenti da Palazzo Reale, ora sostano in piazza Trieste e Trento

Braccio di ferro tra Comune e Soprintendenza per il parcheggio dei dipendenti


di  

CONDIVIDI:

Dom 15 Marzo 2015 18:55


NAPOLI. «C'è una nuova guerra tra il Comune di Napoli e la Soprintendenza. Infatti il Soprintendente Giorgio Cozzolino - raccontano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza - aveva emesso alcuni giorni fa un provvedimento in cui veniva finalmente vietato il parcheggio delle auto dentro al Palazzo Reale dopo anni di battaglie e di critiche da parte di tanti cittadini e istituzioni per lo sconcio di trovare questo monumento trasformato in un indegno parcheggio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Sbanda con l'auto e si schianta contro il guardrail, morta 26enne di Giugliano

Tragico incidente sulla superstrada, Francesca Cerullo stava andando al lavoro al Centro Campania a Marcianise


di  

CONDIVIDI:

Dom 15 Marzo 2015 18:54


GIUGLIANO. Perde il controllo della vettura e finisce contro il guardrail: Francesca Cerullo, 26enne di Giugliano, è deceduto poco dopo il violento impatto. Il tragico impatto nel primo pomeriggio sulla superstrada che collega Giugliano a Marcianise.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
San Giorgio, sala feste in fiamme

Incendio distrugge lo "Chemin de Fer", era chiuso per ristrutturazioni

 


di  

CONDIVIDI:

Dom 15 Marzo 2015 17:08


SAN GIORIO A CREMANO. Incendio e panico, poco dopo le 13 in via Bachelet, allo Chemin de Fer, la sala feste e bar chiusa per ristrutturazioni da ottobre dello scorso anno. Le fiamme hanno avuto origine all’interno del locale, quasi sulla soglia d’ingresso, ed hanno in breve avvolto un divanetto posizionato accanto all’entrata. Dopo aver provocato l’esplosione di una finestra, hanno rapidamente coinvolto la tettoia in plexiglass esterna che si è riversata su due auto in sosta provocandone l’incendio e la distruzione.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine