Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Muore a 16 mesi: era positiva al morbillo

È accaduto due settimane fa all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 15:28


Una bambina di 16 mesi è morta lo scorso 28 giugno all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. "Gli esami hanno rivelato la positività al virus selvaggio del morbillo, che si contrae per contatto con soggetti affetti da morbillo", fa sapere in una nota l'ospedale Bambino Gesù.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Crollo Torre Annunziata, aperta la camera ardente

Allestita nella sala consiliare di via Chiti. Domani alle 9 i funerali nella basilica di Santa Maria della Neve


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 15:24


Sono state completate questa mattina le autopsie delle 8 vittime del crollo di Rampa Nunziante a Torre Annunziata. Per ora nulla si sa sulle cause delle morte, se sia avvenuta per asfissia o schiacciamento. I legali hanno chiesto il nulla osta per le salme dei coniugi Cuccurullo e del figlio Marco, della famiglia Guida- Duraccio (marito, moglie e due figli di 14 e 8 anni), di Pina Aprea. La camera ardente, allestita presso la sala consiliare del Comune in via provinciale Schiti è stata aperta alle 13.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Napolipark: arrestato l’ex amministratore

Carlo Cecconi ai domiciliari con l’accusa di corruzione, truffa, falso ideologico e peculato. Stessa sorte per il suo collaboratore Antonello Ercole


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 15:11


Arresti domiciliari per Carlo Cecconi, già amministratore unico della società Napolipark, attuale dirigente dell'area Trasporto ferroviario e a impianti fissi della Direzione regionale Territorio, urbanistica e mobilità della Regione Lazio, è indagato per i reati di corruzione, truffa, falso ideologico e peculato continuato in danno della società Napolipark insieme ad Antonello Ercole, suo diretto collaboratore in Napolipark.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 15:01


Sono al lavoro i militari dell'Esercito Italiano impegnati nell'operazione “Strade Sicure" inviati nell'area del Vesuvio a supporto dell'azione dei Vigili del Fuoco, della Protezione civile e dei volontari impegnati da giorni nelle operazioni di spegnimento del vasto incendio che ha interessato il parco nazionale fino a sfiorare i centri abitati.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Procura di Napoli, pari De Raho e Melillo

La sfida per la procura di Napoli sarà tra Giovanni Melillo e Federico Cafiero De Raho. La V commissione, competente per gli incarichi direttivi, che si è riunita questa mattina ha votato per il successore di Giovanni Colangelo, in pensione dallo scorso febbraio


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 13:59


NAPOLI. La sfida per la procura di Napoli sarà tra Giovanni Melillo e Federico Cafiero De Raho. La V commissione, competente per gli incarichi direttivi, che si è riunita questa mattina ha votato per il successore di Giovanni Colangelo, in pensione dallo scorso febbraio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Omicidio Vignola, dopo venti anni arrestato colui che indicò il bersaglio ai killer

Giuliano Quaranta, di Qualiano, è un affiliato di rilievo del clan D'Alterio-Pianese, allora alleati con i Birra di Ercolano. Il delitto nel 1997 a Parete: epurazione interna perché la vittima non era più "affidabile”


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 11:55


I carabinieri della compagnia di Torre del Greco hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Napoli su richiesta della Dda partenopea, nei confronti di una persona considerata esponente di rilievo del clan camorristico D'Alterio-Pianese, attivo nella zona di Giugliano in Campania e Qualiano, all'epoca dei fatti alleato con il clan Birra Iacomino di Ercolano. Le indagini rappresentano lo sviluppo di quelle che portarono all'emissione di una prima misura cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli il 29 gennaio 2015 a carico di Salvatore viola e Lorenzo F



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Rapina a un'anziana, il marito mette in fuga il bandito

Arrestato un 58enne. Il colpo tentato ai danni di una 75enne davanti all'ufficio postale dell'Arenella


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 11:24


NAPOLI. Il 16 marzo, nei pressi di un ufficio postale del quartiere Arenella, una 75enne che aveva appena prelevato contante era stata aggredita da uno sconosciuto a volto scoperto che stando alla guida di uno scooter aveva tentato di strapparle la borsa.
Il marito della signora aveva reagito e trattenendo la borsa ed era riuscito a fargli perdere il controllo del mezzo, tanto da finire a terra.
Il malfattore aveva abbandonato il mezzo dandosi alla fuga a piedi.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Nola, picchia la moglie e la manda all'ospedale

I carabinieri hanno arrestato un 60enne


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 11:18


NOLA. I carabinieri della compagnia di Nola hanno tratto in arresto un 60enne di piazza Pisacane che in stato di alterazione, per futili motivi, aveva preso a schiaffi e pugni la moglie 59enne. La donna ha riportato un "trauma cranio-facciale" guaribile in 10 giorni come certificato dai medici dell'ospedale di Nola. Nel corso di ulteriori accertamenti è emerso che nell’ambito della vita coniugale gli episodi di violenza erano frequenti e andavano avanti da tempo. dopo le formalita' di rito l'arrestato e' stato tradotto ai domiciliari in casa della figlia, in attesa di rito direttissimo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Nuova intimidazione all'istituto Falcone, trovato uccello con testa mozzata

Due giorni fa era stato decapitato il busto


di  

CONDIVIDI:

Gio 13 Luglio 2017 11:01


PALERMO. Nuova intimidazione davanti alla scuola 'Giovanni Falcone', nel quartiere Zen di Palermo.
Dopo il busto dedicato al giudice Falcone decapitato e gettato contro un muro, questa mattina il custode ha trovato un uccello con la testa mozzata. Gli inquirenti temono che si tratti di un altro messaggio intimidatorio. Sul posto c'è una volante della Polizia.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Operazione anticamorra, arrestato anche un direttore di banca

Blitz della Finanza, 16 misure cautelari per esponenti dei clan Mallardo, Puca, Verde e scissionisti. Truffe alle assicurazioni, sequestro da 700 milioni di euro


di  

CONDIVIDI:

Mer 12 Luglio 2017 17:25


BOLOGNA. Truffe alle assicurazioni aggravate dal metodo camorristico, intestazione fittizia di beni, usura, riciclaggio, violenza privata. Sono le accuse a carico delle persone arrestate dalla Guardia di Finanza in una vasta operazione contro un gruppo criminale legato a diversi clan camorristici. Tra gli arrestati anche un direttore di banca bolognese.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine