Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Borgo orefici, sventato colpo della banda del buco

I carabinieri scoprono un cunicolo di collegamento tra le varie reti nel sottosuolo. Nel mirino le gioiellerie della zona


di  

CONDIVIDI:

Gio 04 Agosto 2016 13:41


NAPOLI. Sventato un nuovo colpo della banda del buco nel centro della città. Questa mattina i carabinieri della compagnia Centro insieme a colleghi del nucleo subacquei di roma hanno effettuato ispezioni nella rete fognaria e dei sottoservizi del borgo orefici, in prossimità delle varie gioiellerie della zona. Durante i controlli è stato scoperto un cunicolo scavato da ignoti per creare un collegamento tra le varie reti esistenti nel sottosuolo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Duplice omicidio a Materdei: ucciso il boss del Cavone e un uomo dei Contini

Esplosi trenta colpi: senza scampo Salvatore Esposito e Ciro Marfè. Ferito un ras dei Sequino


di  

CONDIVIDI:

Gio 04 Agosto 2016 07:53


NAPOLI. La camorra non si ferma neanche d'estate. A vico Nocelle a Materdei c'è stato un duplice omicidio. A finire sotto i colpi dei killer sono stati Salvaotre Esposito, boss del Cavone e un affiliato dei Contini, Ciro Marfè. Ferito anche un ras dei Sequino che è stato accompagnato all'ospedale da una autoambulanza dirottata da alcuni affiliati. I primi due erano a bordo di uno scooter e sono stati freddati subito, l'altro se l'è cavata. Praticamente è una guerra intestina per il controllo delle piazze di spaccio. Da una prima indagine sarebbero potuti essere i Mazzarella. 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Picchia e minaccia parenti disabili per soldi: preso 30enne

Ha tentato di estorcere denaro con una pistola a salve. I carabinieri avvertiti da una telefonata


di  

CONDIVIDI:

Mer 03 Agosto 2016 15:00


TORRE ANNUNZIATA. I carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato un 30enne torrese incensurato, perché ritenuto responsabile di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e minaccia. I militari della stazione oplontina sono intervenuti per una segnalazione giunta al 112 circa una lite familiare in corso. Raggiunta l'abitazione i militari hanno bloccato il 30enne e perquisito i locali, rinvenendo una pistola a salve modello new police privata del tappo rosso.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Immigrazione clandestina, opifici chiusi e denunce

Operazione dei carabinieri a San Gennaro Vesuviano e nel Nolano. Scoperti lavoratori a nero


di  

CONDIVIDI:

Mer 03 Agosto 2016 10:49


NOLA. I carabinieri della Compagnia di Nola hanno effettuato un'intensa azione di contrasto alle varie forme di favoreggiamento della immigrazione clandestina, fenomeno particolarmente diffuso nell’area vesuviana.
Nello specifico, i militari hanno denunciato un 54enne bengalese per aver sublocato “a nero” il proprio appartamento a Carbonara di Nola ad un connazionale privo di permesso di soggiorno, quest’ultimo denunciato per immigrazione clandestina.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Estorsione per il clan, scarcerato Castiello

Era stato condannato a sei anni per aver chiesto il pizzo ai danni di un imprenditore del settore delle “luminarie”. Per la Corte di appello di Napoli le esigenze cautelari possono essere salvaguardate con la misura dei domiciliari


di  

CONDIVIDI:

Dom 31 Luglio 2016 22:02


NAPOLI. Era stato condannato sia in primo grado che in secondo grado Castiello Giovanni, pregiudicato di Afragola e genero di Tuccillo Gennaro, detto “gennaro ’e zi sant”. La sentenza di condanna , pari ad anni sei, era relativa al delitto estorsione pluriaggravata, anche dal metodo mafioso, finalizzata ad agevolare il clan Moccia, reato commesso ai danni di un imprenditore del settore delle cosiddette “luminarie”. I ratei estorsivi, con cadenza annuale, sarebbero stati versati dall’anno 2011 all’anno 2014.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Rubano moto al Vomero: presi

sorpresi a spingere un Honda SH 300 verso Piazza Mazzini


di  

CONDIVIDI:

Sab 30 Luglio 2016 14:50


NAPOLI.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Pistola da guerra in borsa, presi tre ragazzi incensurati

Nel guppo anche una 21enne. L’inquietante ipotesi: usati da gente di malavita  di Secondigliano per la custodia e il trasporto di armi da guerra. Sono di Melito, Casoria e San Giovanni a Teduccio


di  

CONDIVIDI:

Sab 30 Luglio 2016 14:46


NAPOLI. Utilizzati da gente di malavita per la custodia e il trasporto di armi da guerra. È questa l’inquietante ipotesi al vaglio degli inquirenti per spiegare l’arresto a Secondigliano di tre giovani incensurati, tra cui una donna e un minorenne, sorpresi a passarsi una potente pistola. Una calibro 9 “parabellum” che non si trova facilmente nemmeno se si vuole acquistare nel mercato clandestino, sostanzialmente inaccessibile a chi non frequenta certi ambienti. In ogni caso i carabinieri hanno arrestato i due maggiorenni e denunciato a piede libero un 16enne.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Nuovi crolli in Galleria

Panico in via Toledo


di  

CONDIVIDI:

Sab 30 Luglio 2016 14:45


Piovono calcinacci dalla Galleria Umberto. Paura e panico, ieri pomeriggio, in via Toledo, dove all’altezza dell’ingresso della Galleria si è staccato un pezzo di intonaco dalla parete. A peggiorare le cose, un altro cedimento è avvenuto negli stessi minuti proprio sul palazzo di fronte. Sul posto sono intervenuti subito gli agenti della polizia locale e i vigili del fuoco, che hanno transennato l’area per circa un’ora per procedere alle operazioni di messa in sicurezza. 

il seguito e gli approfondimenti sul giornale in edicola



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Istituita una task force contro gli incendi

Sorveglianza h24


di  

CONDIVIDI:

Sab 30 Luglio 2016 14:15


Sorveglianza e controlli 24 ore su 24
nel territorio del Parco del Vesuvio che ricade nel comune di Terzigno. E' quanto deciso nel tavolo tecnico convocato d'urgenza dal
Comune di Terzigno e al quale hanno partecipato il vicesindaco Francesco Nappo, il comandante della Polizia locale Francesco De Rosa,
rappresentanti della Sma Campania e volontari delle associazioni. La sorveglianza, sarà attiva da oggi e per tutto il mese di agosto.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Terrore al centro direzionale, ruba la pistola a vigilantes e tenta di sparare sulla folla

Le forze dell'ordine dopo un inseguimento sono riusciti a bloccare l' extracomunitario


di  

CONDIVIDI:

Ven 29 Luglio 2016 12:56


NAPOLI. Terrore al centro direzionale dove un folle ha rubato la pistola ad un vigilantes e ha tentato di sparare sulla folla. Erano le 7.15 al Centro direzionale, quando un extracomunitario dopo essersi impossessato della pistola di una guardia giurata ha tentato piu' volte di fare fuoco. Secondo le prime ricostruzioni, la guardia giurata stava uscendo dalla stazione della circumvesuviana per raggiungere il suo posto di lavoro, quando un extracomunitario gli ha dato uno spintone.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine