Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
"Lezioni" di spaccio al figlio 14enne: arrestati

Torre del Greco, i carabinieri sorprendono una donna 34enne mentre cede una dose assieme al ragazzino


di  

CONDIVIDI:

Dom 12 Marzo 2017 13:27


TORRE DEL GRECO. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Torre del Greco hanno tratto in arresto in flagranza di reato la 34enne R.V. e il figlio 14enne, entrambi sorpresi a cedere una dose di stupefacente a  un assuntore del posto, che è stato identificato e segnalato alla prefettura. A seguito di perquisizione domiciliare effettuata subito dopo in conseguenza dell’arresto, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato 42,5 grammi di hashish.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
San Giorgio, lettera minatoria e proiettili a consigliere

Cascone (M5S): sono dei mafiosi, credono di intimidirci


di  

CONDIVIDI:

Sab 11 Marzo 2017 17:19


SAN GIORGIO A CREMANO. Una busta con due proiettili e una lettera di minacce di morte è stata recapitata ieri sera a casa del Consigliere M5S della Città Metropolitana di Napoli, Danilo Roberto Cascone. È lo stesso consigliere a denunciare il fatto in un post rilanciato dal blog di Beppe Grillo con il titolo 'Siamo tutti con Cascone'. Nel messaggio, tra l'altro, si legge: "Se cadranno i nostri amici cadrai anche tu, ti spareremo in bocca, ti taglieremo la testa.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Fu rapita dal papà e portata in Siria: è tornata in Italia

La piccola Emma, oggi 5 anni, quando ne aveva due fu portata via dal genitore siriano. Oggi è a Monza tra le braccia della madre


di  

CONDIVIDI:

Sab 11 Marzo 2017 15:34


"Finalmente in Italia tra le braccia della mamma Alice Rossini la piccola Emma rapita a 2 anni a Monza dal padre". Con un tweet la polizia ha annunciato l'arrivo a Malpensa, con un volo partito da Istanbul, di Houda Emma Kharat, rapita 5 anni fa dal padre, cittadino siriano, che l’aveva portata con sé ad Aleppo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Orrore a Palermo: clochard dato alle fiamme

Prima cosparso di benzina e poi incendiato


di  

CONDIVIDI:

Sab 11 Marzo 2017 15:29


Un clochard di 45 anni, è morto bruciato nella notte a Palermo. Sembra che l'uomo sia stato prima cosparso di benzina e poi dato alle fiamme, nei pressi di via Cappuccini davanti alla mensa dei poveri, chiusa da tempo. La Squadra mobile indaga per omicidio. Poco prima dell'una di notte, qualcuno ha sentito le grida del senzatetto che era completamente avvolto dalle fiamme. L'inchiesta per la morte del clochard è coordinata dalla pm di turno, Maria Forti.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
San Giorgio a Cremano, pusher preso mentre spaccia

I carabinieri beccano un 28enne. Aveva appena ceduto una dose di cocaina


di  

CONDIVIDI:

Sab 11 Marzo 2017 12:58


SAAN GIORGIO A CREMANO. A San Giorgio a Cremano i carabinieri della stazione di Volla hanno arrestato in flagranza Vincenzo De Mato, un 28enne del luogo già noto alle forze dell'ordine, sorpreso a cedere una dose di cocaina a un assuntore che è stato identificato e segnalato al prefetto. A seguito di perquisioni, personale e domiciliare, sono stati sequestrati circa 2 grammi di cocaina e una stecca di hashish nonché 250 euro in contanti ritenuti provento di attività illecita.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Sant'Anastasia, tenta una rapina in casa: arrestato

Ordinanza di custodia cautelare per un 42enne di Cercola


di  

CONDIVIDI:

Sab 11 Marzo 2017 12:45


SANT'ANASTASIA. I carabinieri della stazione di Sant’Anastasia hanno tratto in arresto Remigio Capriolo, 42 anni, domiciliato a Cercola, già noto alle forze dell'ordine, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Nola su richiesta della locale Procura.
gli accertamenti esperiti dagli operanti portano a ritenerlo responsabile di una rapina tentata il 15 febbraio scorso presso l’abitazione di un operaio incensurato 32enne di via Coscialonga. L'uomo è stato posto ai domiciliari.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Attacco a colpi d'ascia a Duesseldorf, italiani tra i feriti

Sono zia e nipote di Bergamo


di  

CONDIVIDI:

Ven 10 Marzo 2017 14:42


ROMA. Tra i feriti dell'attacco a Duesseldorf ci sono anche due italiane, sono zia e nipote di Bergamo. A riferirlo è stato il capo della polizia locale, Norbert Wesseler, nel corso di una conferenza stampa. In un primo momento la polizia aveva parlato di 7 feriti, quindi il numero è aumentato a 9: le autorità hanno spiegato che alcune persone, rimaste solo lievemente ferite nell'attacco, hanno segnalato il loro coinvolgimento solo in un secondo momento.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Sgominata la gang dei baby rapinatori: 21 colpi in 5 mesi

Raffica di rapine a mano armata ai danni di farmacie e banche tra Napoli e Caserta


di  

CONDIVIDI:

Ven 10 Marzo 2017 14:26


NAPOLI.  In poco più di 5 mesi hanno commesso 21 rapine a mano armata tra le province di Napoli e Caserta prendendo di mira soprattutto banche e farmacie. Dopo si collegavano ai social dove pubblicavano le foto delle loro 'imprese' e lanciavano il loro guanto di sfida contro le forze dell'ordine. Cinque minorenni sono stati arrestati con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine aggravate dell'uso di armi da sparo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Stanza trasformata in serra di marijuana: arrestati due universitari a Portici

Blitz in via Colombo, nei guai due giovani fuori corso: uno casertano e uno salernitano


di  

CONDIVIDI:

Ven 10 Marzo 2017 12:25


PORTICI. I carabinieri della stazione di Portici, nel corso di servizi predisposti per contrastare fenomeni di diffusa illegalità, hanno perquisito la casa in via Cristoforo Colombo presa in affitto da 2 studenti universitari fuori sede, scoprendo che una stanza era stata adibita a serra per la coltivazione di cannabis indica. Nella stanza è stato trovato di tutto: dal terreno più adatto ai fertilizzanti, dalle lampade alogene per simulare il ritmo giorno/notte ai ventilatori e a un termometro per riuscire a tenere il locale alle giuste temperatura e umidità.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Documenti falsificati per rilasciare passaporti: poliziotto della Questura di Napoli ai domiciliari

Il sistema attuato dal 2014 al 2016, alterati i dati nella banca dati


di  

CONDIVIDI:

Ven 10 Marzo 2017 12:11


NAPOLI. Arresti domiciliari per un ispettore di Polizia in servizio presso la Questura di Napoli, è stato posto ai domiciliari. La misura cautelare è stata eseguita dagli ufficiali di polizia giudiziaria del commissariato in servizio presso il Palazzo di giustizia.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine