Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email

La Guardia di Fianza sequestra i beni all'imprenditore Manzi

NOLA. Sequestro preventivo di beni eseguito dalla Guardia di Finanza di Nola nei confronti del titolare della “Irpinia catering srl", già “Villa Manzi srl", di Armando Manzi, fallita nel novembre 2012. Il provvedimento su richiesta della Procura di Nola che ipotizza la bancarotta fraudolenta nei confronti del Manzi, di Ferdinando Franzese, amministratore di “Villa Manzi srl" nel 2010 e di alcuni familiari. Secondo le indagini della Guardia di Finanza, Manzi aveva conservato, di fatto, la gestione della società, accumulando, tra il 2005 ed il 2010 un passivo di circa 3 milioni di euro. Rilevato anche che i trasferimenti di società sono stati effettuati dal titolare della “Irpinia catering srl" solo per sottrarsi alle azioni di recupero da parte dei creditori.

CONDIVIDI: