Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email

Caso Agrimonda, il sti-in a Nola

Botta e risposta. Sull’annoso caso Agrimonda, c’è stato ieri mattina la risposta di attivisti e cittadini all’annuncio in pompa magna dell’imminente bonifica del sito ex deposito di fitofarmaci, bomba ecologica che rappresenta questione d’interesse da ormai 20 anni, in fumo per colpa di un incendio nel lontano 1995. Ma anche verso la richiesta di archiviazione della denuncia contro ignoti depositata in Procura, quasi due anni fa, dagli attivisti grillini di Mariglianella. Davanti alla sede degli uffici giudiziari di Nola in piazza Giordano Bruno, hanno pacificamente protestato chiedendo che si faccia giustizia.

CONDIVIDI: