Domenica 23 Settembre 2018 - 5:28

Acquistava beni intestati ai familiari, maxi-sequestro nel Salernitano

Operazione dei carabinieri a Mercato San Severino: nei guai un pregiudicato

MERCATO SAN SEVERINO. I militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno hanno sequestrato quest'oggi, tra Mercato San Severino, Castel San Giorgio e Siano, beni mobili e immobili per un valore complessivo di tre milioni di euro a Raffaele Botta, 55 anni, pregiudicato di Siano, e a due suoi figli (terzi interessati). Secondo gli investigatori l'uomo reinvestiva i profitti provenienti dall'attività di usura acquistando immobili, beni, terreni e aziende, che poi venivano intestati a familiari e terzi prestanome. I militari hanno messo i sigilli a due appartamenti (uno a Castel San Giorgio e uno a Mercato San Severino); un box per auto (a Castel San Giorgio); un terreno con annessi rustici (a Castel San Giorgio); tre bar (due a Mercato San Severino e uno a Siano); un negozio di abbigliamento (a Castel San Giorgio); una azienda per la lavorazione di marmi (a Siano) e un motociclo. L'uomo, considerato elemento contiguo al clan camorristico "Bisogno", attivo a Cava de' Tirreni e nei comuni limitrofi, è ritenuto responsabile del reato di usura (a seguito di sentenza di condanna passata in giudicato nel 2013).  

18:31 9/03

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli