Martedì 20 Novembre 2018 - 21:45

Casalesi, si pente il boss Panaro

Soprannominato “Nicolino”, nato a Casal di Principe 46 anni fa, era considerato uno degli uomini più potenti dell'organizzazione criminale dopo Michele Zagaria e Antonio Iovine

CASERTA. Nicola Panaro, esponente di spicco del clan dei Casalesi, verso una collaborazione con la Giustizia. L'ex boss, condannato nel dicembre scorso a 30 anni per la omicidio di Giuseppe Gagliardi, ha iniziato da poco un percorso, seppur graduale, precisano fonti investigative, con i magistrati dell'Antimafia di Napoli. Panaro fu catturato dai carabinieri il 14 aprile 2010 dopo 5 anni di latitanza. Soprannominato “Nicolino”, nato a Casal di Principe 46 anni fa, era considerato uno degli uomini più potenti dell'organizzazione criminale dopo Michele Zagaria e Antonio Iovine. Cugino del boss storico del clan, Francesco “Sandokan" Schiavone, e braccio destro del figlio di questi, Nicola Panaro non era tra gli indagati dell'operazione Spartacus. 

 

14:47 17/02

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici