Martedì 13 Novembre 2018 - 22:31

Miano si ferma per lo straziante addio a Raffaele Perinelli

Una folla commossa si è stretta attorno alla madre e ai familiari del 21enne ucciso con una coltellata da Alfredo Galasso

NAPOLI. Un abbraccio infinito di un quartiere affranto, che non si rassegna a perdere un suo figlio morto in maniera assurda. L’ultimo saluto di Miano a Raffaele Perinielli è un commiato collettivo. Chi ha visto crescere Lello, chi ne era amico, semplice conoscente o ammiratore delle sue imprese in campo affolla la chiesa di Santa Maria Alfonso de’ Liguori e San Gerardo di via Vincenzo Janfolla, proibita al traffico per l’occasione, già dalle prime ore del mattino. Nessuno vuole mancare, spinto dal dolore e dall’affetto per il giovane calciatore, che lavorava in un’impresa di pulizia prestando servizio all’Università Federico II di Napoli, verso la madre Adelaide Porzio e la sorella Francesca. In tanti indossano le magliette celebrative con la scritta “Lello Vive’’ e “#giustizia’’ per il 21enne accoltellato al cuore da Alfredo Galasso, ora in carcere con l’accusa di omicidio volontario con le aggravanti della premeditazione e motivi futili e abietti. 

21:36 12/10

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici