Domenica 23 Settembre 2018 - 5:38

Eav, concorso per 350 assunzioni. De Luca: giornata storica

Il bando sarà pubblicato entro il 10 agosto e scadrà il 7 ottobre: al lavoro entro la prossima estate

NAPOLI. L'Eav lancia un concorso per l'assunzione di 350 nuovi dipendenti, di cui 30 laureati e 320 diplomati per contratti full time e a tempo indeterminato. Lo ha annunciato il presidente dell'Eav Umberto De Gregorio. Il bando di concorso sarà pubblicato sul sito dell'Eav entro il 10 agosto e scadrà il 7 ottobre: si prevede che le assunzioni si concretizzeranno entro la prossima estate. Le figure da assumere sono: 90 operatori per il trasporto automobilistico, 45 meccanici, 42 elettrotecnici, 30 elettronici, 23 manutentori di armamento, 20 operatori di manovra per circolazione ferroviaria, 45 operatori di stazione per la circolazione ferroviaria, 25 macchinisti e capotreni. Per accedere al concorso sarà necessario un diploma di scuola secondaria superiore di 5 anni con voto 48/60 del vecchio ordinamento o 80/100 del nuovo. Per gli operatori di esercizio patenti D o E di CQC con punteggi non inferiori a 15. De Gregorio ha parlato di «fase tre del rilancio di Eav, dopo il risanamento finanziario e la programmazione degli investimenti. Un anno fa dicemmo che volevamo un piano di assunzioni, il 30 giugno è venuto meno il vincolo del blocco delle assunzioni previsto dalla legge Madia per le partecipate e credo siamo la prima società in Italia che vara un programma di assunzioni». 

DE LUCA. «La vicenda Eav è la più emblematica di un percorso di risanamento eccezionale che ci porta oggi ad annunciare 350 assunzioni, dopo aver risanato debiti in 3 anni per 600 milioni. Ringrazio Umberto de Gregorio che ha guidato con intelligenza e competenza l'azienda». Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, a margine della conferenza stampa con il presidente Eav, Umberto De Gregorio, per la presentazione del bando per assumere 350 persone in Eav, presso Palazzo Santa Lucia a Napoli. «È una giornata per noi davvero storica - prosegue il governatore -partono le procedure per assumere 350 giovani nelle Eav azienda di trasporto regionale che è stata risanata in questi tre anni. Siamo veramente orgogliosi perché abbiamo risolto il problema finanziario, 600 milioni di euro di debiti eliminati in tre anni senza l'aiuto di nessuno, non con i contributi del governo nazionale. Abbiamo risanato l'azienda, abbiamo riaperto 14 cantieri che erano bloccati facendo transazioni importanti con le imprese che erano bloccate nei cantieri. Abbiamo riqualificato il servizio l'abbiamo esteso nell'area Cumana e nella costiera sorrentina, allargando il servizio anche in orario notturno, nei fine settimana e abbiamo varato un programma di acquisto di mezzi, treni e pullman, che nei prossimi mesi e anni saranno al servizio dei nostri concittadini. Ma ci vorrà un po' di tempo per averli perché per mettere in produzione 45 treni ci sono procedure tecniche complesse». «Un lavoro gigantesco che fa oggi dell'Eav la più importante società del rapporto pubblico dell'Italia intera: abbiamo chiuso il bilancio ultimo con 35 milioni di utili, davvero un risultato eccezionale». «L'iniziativa di stamane - aggiunge - si incrocia coi i tre principali obiettivi della regione: il lavoro, il Trasporto pubblico, l'Incremento di lavori pubblici con apertura cantieri. Tre anni fa l'Eav era al bivio: doveva decidere con 600 milioni di debiti se portare i libri in tribunale. Alle spalle del risultato c'è la fatica. Questo risultato è stato conseguito senza l'aiuto di nessuno. Il governo non ci ha dato niente, abbiamo recuperato fondi dispersi dal 2012-13. Fatto un'operazione di ingegneria finanziaria con fondi di bilancio europei e nazionali. Secondo motivo di soddisfazione è l'apertura di 14 cantieri, avevamo un cimitero di guerra 3 anni fa. Far ripartire un cantiere bloccato da 7 anni è più complicato che partire da zero, bisogna fare transazioni con l'azienda. Ieri sera sono stato alla stazione di Piscinola e Scampia dove stiamo facendo anche l'arredo urbano, addirittura una piazza davanti alla stazione. complessivamente sono stati fatti investimenti per 1,5 miliardi. Proseguono i lavori per ristrutturare il deposito di Ponticelli, abbiamo avuto l'autorizzazione dall'Asl e avremo anche una sala congressi adeguata. Abbiamo mantenuto l'impegno con 30 dipendenti ex eavbus che aspettavano la liquidazione». «Oggi a conclusione di questo lavoro enorme variamo un programma assunzioni. A settembre partiranno anche le procedure per il piano lavoro col Formez. Qualche decennio fa la Circumvesuviana era un modello nazionale e un motivo di orgoglio, noi stiamo recuperando quella tradizione. Abbiamo un programma investimenti per l'acquisto treni e bus: 40-45 treni per 300 milioni, 50 bus nell'ambito del pacchetto di 500 bus per cui abbiamo avviato le procedure di gara. Nel frattempo Eav con bus italia partecipa alla gara per la provincia di napoli. Le commesse Eav consentono di tenere in vita Firema nel Casertano».

13:50 7/08

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli