NAPOLI. Periferia est di Napoli nella morsa della camorra, dopo l’ultima violentissima escalation di sangue e piombo lo Stato torna a riprendersi Ponticelli. Il blitz è scattato alle prime luci di ieri e ha visto entrare in azione polizia e carabinieri, i quali, in esecuzione di due decreti di fermo emessi dalla Procura antimafia, hanno arrestato undici persone a vario titolo accusate di mafia, estorsione e armi. In manette alcuni dei massimi esponenti dell’agguerrito clan Casella di via Franciosa, gruppo satellite dei capifila De Luca BossaMinichini.