NAPOLI. Corteo nel centro di Napoli per i lavoratori dello stabilimento Whirlpool di via Argine, preoccupati per il loro futuro occupazionale dopo l'annuncio di vendita del sito industriale da parte dell'azienda. Il corteo è partito da piazza Mancini, nei pressi della stazione ferroviaria di piazza Garibaldi, e sta percorrendo corso Umberto. Con gli operai sono presenti i rappresentanti dei sindacati: il corteo è stato raggiunto anche dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che ha espresso solidarietà ai lavoratori e ha chiesto pubblicamente un incontro al ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli. Presenti al corteo anche alcuni navigator campania che da tempo chiedono che la Regione Campania firmi la convenzione con Anpal per poter entrare in servizio. Fumogeni colorati sulle scale dell'Università centrale a Napoli. I rappresentanti di “Potere al popolo" Napoli appoggiano la manifestazione dei lavoratori Whirlpool, in cui lavoro a rischio per la decisione della fabbrica di vendere a una azienda svizzera. «Nessun licenziamento. No alla riconversione truffa, la Whirpool è di chi lavora». Ai ragazzi di Potere al popolo si sono uniti gli operai in corteo, raggiunto poco prima anche dal sindaco Luigi de Magistris. Fumogeni colorati sono stati accesi sulle scale dell'Università centrale a Napoli. Ai ragazzi di Potere al popolo si sono uniti gli operai in corteo.