«Lo abbiamo capito da bambini a Saint-Dié e voglio che anche mio figlio lo capisca. Spero che un giorno lo capiranno anche quelli che mi fanno “buu". Sì, forse siamo diversi. Ma siamo tutti fratelli». Il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly torna a parlare di razzismo e lo fa attraverso il suo profilo Instagram dopo l'ultimo episodio di ieri durante Atalanta-Fiorentina, con l'arbitro Orsato che ha sospeso la gara per cori di stampo razzista contro al giocatore viola Dalbert.