Mercoledì 26 Luglio 2017 - 14:49

Meridonare e Teatro San Carlo per una poltrona "Reale"

Teatro di San Carlo e Meridonare insieme per il progetto: adotta una poltrona "Reale"

ll Teatro di San Carlo di Napoli e Meridonare insieme per ridare lustro e adeguato decoro alle poltrone del teatro d’opera più bello al mondo.Oggi, 6 maggio alle ore 12, presso lo stesso Teatro di San Carlo la presentazione del progetto Adotta una poltrona “Reale”.

Antonella Stefanucci, più di una faccia

di Armida Parisi

Occhi grandi e scuri. Ti osservano. Brillano sull’ovale elegante del viso e lo illuminano di una luce intensa e fragile. Ha uno sguardo bambino, Antonella Stefanucci, mentre parla con semplicità del suo lavoro di attrice, dei sui incontri sul set, delle numerose esperienze tra teatro e televisione. Se ne sta seduta in un angolo di divano a casa sua - «Ho appena finito di arredare questo studio, per farne uno spazio tutto mio», dice soddisfatta e si confida.

Maurizio de Giovanni e l'oro di Napoli

Al ritorno dal Bellini, dove è andato in scena fino a domenica “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (nella foto, un momento della rappresentazione).
Standing ovation per la raffinata regia di Alessandro Gassmann, per la potenza di luci, musica e videografie, e soprattutto per l’interpretazione veramente esaltante di Daniele Russo, senza escludere nessuno dei componenti del cast, tutti attori di primissimo ordine, capaci di tenere in pugno l’attenzione (e la tensione) del pubblico per quasi tre ore.

Il californiano Laddie John Dill a Villa di Donato

Marzo 2015: un mese intero di Residenza di artista per Laddie John Dill a Napoli da Art1307, per “catturare” la luce e fonderla con sabbia, alluminio e altri elementi della natura. L'artista californiano, esponente di spicco del movimento americano “Light and Space”, arriva  per la sua personale che inaugura oggi ed è vsibile fino al 27 aprile a Villa di Donato a Capodimonte.

Se scatta lei, è particolare

Sguardi di donna sulla città dal moto perpetuo. Appassionato e tenero, ironico e pungente, attento e intenso, l’occhio delle donne si sofferma su particolari scenari di vita partenopea e li ferma nell’obiettivo.
Cinque fotografe, 10 scatti, 2 a testa: quanto basta per cogliere l’essenza di uno stile.

Renato Leotta dipinge col mare

Chissà se Renato Leotta ha mai letto “Oceano, mare”. Perché la sensibilità di questo giovane artista torinese somiglia moltissimo a quella del pittore Plasson, indimenticabile protagonistadel capolavoro di Alessandro Baricco, torinese anche lui. Come Plasson, Renato Leotta (nella foto una sua opera), che espone alla Galleria Fonti, in via Chiaia 229, fino all’8 maggio, dipinge con il mare. E del mare si sente figlio: “Piccola patria”, infatti, è il titolo della mostra che ha nel mare il suo epicentro semantico, la sua grammatica, la sua sintassi.

Agerola punta sul turismo con l'ospitaità diffusa

AGEROLA. Agerola lancia il progetto “Ospitalità diffusa”: nel 2014 +80% di arrivi.  Il sindaco Mascolo: “Progetto ambizioso, puntiamo al boom nel 2015”. Il consigliere delegato Naclerio: “Sfruttare la rete di strutture esistenti sul territorio”. Il progetto di promozione turistica made in Agerola è della Cooperativa Agerola Terra Magica e l’Agenzia di Viaggi e Turismo Puerto Svagoche  lavorano a un’idea ambiziosa: la realizzazione di una rete di alloggi già esistenti da trasformare in strutture operanti nel campo turistico, al fine di offrire nuovi servizi di accoglienza e ospitalità.

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale