Lunedì 18 Febbraio 2019 - 14:31

Al via il "Social World Film Festival": a Franco Nero il Premio alla Carriera

Sarà l’attore Franco Nero ad inaugurare domani sera la 5a edizione del “Social World Film Festival”, la Mostra Internazionale del Cinema Sociale in programma fino 12 luglio a Vico Equense.

IL “PREMIO ALLA CARRIERA”. Dopo i grandi nomi delle scorse edizioni come Giancarlo Giannini e Mariagrazia Cucinotta, un altro importante protagonista del cinema internazionale calcherà le scene della kermesse campana. Nero riceverà sul palco allestito nell’Arena Loren il “Premio alla Carriera”, non prima di aver apposto la sua firma sul “The Wall of Fame”, monumento al cinema.

DA “DJANGO” A “DJANGO”. Una carriera costellata da successi quella dell’attore 73enne che ha fatto leva su incredibili doti attorali ed una bellezza che hanno incantato persino Hollywood. Il suo nome è legato a personaggi immortali come l’ispettore in uno dei cult dei gialli all’italiana come “Il giorno della civetta”, che gli valse anche un “David di Donatello” nel 1968, e il pistolero nello spaghetti western “Django”, datato 1966. Quest’ultimo ruolo è rimasto impresso anche nella mente di un regista del calibro di Quentin Tarantino che l’ha voluto nel cast del recente remake (“Django Unchained”).

OMAGGI E ANTEPRIME. Centinaia di opere in proiezione impreziosite dalla presenza di tante anteprime europee e mondiali, fra le quali il docu-film “Lucio Dalla e Sorrento, i luoghi dell'anima” (7 luglio), e omaggi al cinema italiano e ai suoi protagonisti, come le serate evento dedicate a Francesco Rosi e Virna Lisi (9 luglio) e a Eduardo De Filippo e Totò, con la partecipazione di Liliana de Curtis (10 luglio).

GLI OSPITI. Tanti gli ospiti attesi tra i quali Alessandro Haber (5 luglio), Riccardo Scamarcio (9 luglio), Leo Gullotta (10 luglio), Andrea Osvart (11 luglio) e la madrina Valeria Golino (10 luglio).

UN “OSCAR” AL FESTIVAL. Mercoledì 8 luglio alle ore 21, attesissimo appuntamento con il maestro Luis Bacalov, Premio Oscar nel 1996 per la colonna sonora de “Il Postino” - ultimo film girato dall'indimenticabile Massimo Troisi – che si esibirà in un concerto nel quale ripercorrerà la sua carriera artistica e i suoi più grandi successi tratti da pellicole di Fellini, Pasolini, Scola e Monicelli.

PINO DANIELE. Domenica 5 luglio spazio alla musica con un omaggio al grande cantautore napoletano Pino Daniele, con il brano“Quando”, colonna sonora del film “Pensavo fosse amore... invece era un calesse” (1991).

PROIEZIONI SOTTO LE STELLE. Altro evento imperdibile e unico nel suo genere, quello che vedrà lunedì 6 luglio alle 21, la spiaggia di Marina di Vico protagonista per una notte, con le proiezioni de “La Città del Cortometraggio” da guardare sotto le stelle e comodamente seduti su una sdraio.

Per ulteriori informazioni: www.socialfestival.com

11:39 4/07

di Redazione

Commenta

Un musical su Padre Pio apre l'estate a teatro

NAPOLI. Quest’anno la stagione teatrale partirà da Pietrastornina, con la messa in scena della prima nazionale del musical “Il giovane padre Pio”, il 4 luglio nello splendido scenario del Sagrato della Chiesa Madre, ci dice Antonio Coppolaro, presidente di "Mondo Musica & Teatro” nonché autore di testi e musiche dello stesso. La commedia musicale “Il giovane padre Pio” esordisce per la prima volta nel 2012 e da allora annovera moltissime repliche. Senza considerare le diverse compagnie in tutta Italia che lo hanno riproposto. È presente, inoltre, in tutta Italia un cd con le canzoni del musical editato dalle Paoline la quale hanno fin da subito creduto in questo progetto. L’associazione, produttrice anche del musical “Il Santo e la strega”, ha presentato il programma di massima della prossima stagione 2015-2016 a Pietrastornina, nella splendida cornice della chiesa di S.Maria delle Grazie. Alla presentazione di domenica scorsa, cui hanno preso parte il sindaco di Pietrastornina Turtoro, il parroco Stefano Di Matteo e il presidente dell’associazione “La Vela”, enti organizzatori del debutto stagionale del 4 luglio, ore 21.00, per l’appunto a Pietrastornina (AV), sono state esposte tutte le novità e le conferme della nuova versione de "Il giovane padre Pio". A partire dalla prima novità, legata alla regia, affidata al duo Fabio Formato e Renato Maffei, i quali, a seguito dei provini, hanno selezionato il cast e portato a termine un lavoro encomiabile. Molti -riprende Coppolaro- credevano fosse una scommessa la mia, quella di affidare a due “giovani”, sebbene promettenti, la regia di questo musical, ma io ne conoscevo bene il talento, il loro percorso di studio e le spiccate qualità umane, per me fondamentale in un rapporto di lavoro. Per cui, da questo punto di vista non ho avuto mai preoccupazioni, anzi, oggi ne vado orgoglioso e fiero. Così come della confermata Carmen Castiello alle coreografie, eseguite dalla “Compagnia del balletto di Benevento” e Michele Pietrovitoalla quale è affidata, come sempre, tutta l’area tecnica e logistica. Altre importanti novità riguardano il cast, partendo dal protagonista, il giovane Francesco, Padre Pio. Il cast completo: nel ruolo di Padre Pio, il napoletano Antonio Dell’Isola; il padre confessore Agostino, sarà interpretato da Angelo Viceré; la famiglia di Padre Pio, la mamma Peppa, Antonella Angelino, il padre Grazio, Gabriele Amitrano, le sorelle Pellegrina e Felicita, interpretate rispettivamente da Tiziana Ciardiello e Valentina Clemente; il Parroco di Pietrelcina Zì Tore, Rino Principe; il Sagrestano Michele, Stani De Lorenzo; la sorella di Zì Tore Antonietta, Maila Passaro; la popolana Maria, Irene Verdino; gli altri popolani, interpretati da Vincenzo Zito, Gerardo Passariello, Maria Pisano; e infine il personaggio di Lucia, una bambina, affidato alla piccola Arianna Tarantino. I ballerini Lucrezia Delli Veneri, Ilaria Mandato, Giselle Marucci, Odette Marucci, Francesco Panebianco, Sandro Mattera e Angelo Riccio. Finita la tournèe estiva in Campania, da ottobre partirà quella invernale, con una programmazione sia serale che mattiniera per le scuole. Le commedie musicali “Il giovane padre Pio” e “Il Santo e la strega”, infatti, oltre a raccontare il territorio sannita, promuovendolo ed esaltandolo, poiché ne sviscerano fatti incredibili, leggende, storia e personaggi straordinari ad esso legato, sono di notevole interesse didattico-culturale, difendendo e riqualificando un passato di assoluto rilievo storico. Il riscontro ottenuto, nell’ultima stagione, è stato eccezionale, a partire dalle scuole. Infatti, nei progetti scolastici, l’offerta dedicata agli alunni delle elementari, medie e superiori si arricchisce: oltre alla visione dello spettacolo, infatti, è possibile accedere a mini-stage tenuti direttamente nelle scuole in cui interverranno storici ed esperti di storia e di teatro; oppure visitare i luoghi appena raccontati nella finzione scenica, accompagnati da apposite guide, tenendo presente che in sede di promozione e presentazione degli spettacoli saranno dati ad alunni e insegnanti tutte le informazioni possibili in modo da coinvolgerli ed eventualmente prepararli. A breve - continua il presidente di mm&t - indiremo una conferenza stampa in cui presenteremo un’altra nostra importante novità: una scuola-accademia inerente il mondo dei Musical, con grandi professionisti e nomi eccellenti per ciascun settore (recitazione-canto-ballo e sezioni tecniche).

19:15 3/07

di Redazione

Commenta

Federico II, ad Ischia l’11° edizione del Joint European Summer School on Technology Enhanced Learning

Ricercatori, studenti, dottorandi, professionals e PhD a raccolta sull’Isola verde per condividere innovazioni, idee e progetti sul futuro dell’e-learning.

Parte ad Ischia l’11° edizione del Joint European Summer School on Technology Enhanced Learning (TEL), l’appuntamento formativo organizzato dall’EATEL, l’European Association in TEL e dall’Università di Napoli Federico II, attraverso il knowhow di Federica Web Learning, la piattaforma open access dell’Ateneo Federiciano, e del progetto sperimentale EMMA (European Multiple MOOC Aggregator) di cui lo stesso Ateneo è capofila.

Dal 6 al 10 luglio, oltre 90 esperti internazionali - senior e in formazione - nel campo dell’apprendimento didattico online si riuniranno con l’obiettivo di accrescere competenze e sinergie in diversi ambiti di ricerca, collaborare e confrontarsi con gli altri compagni di corso e favorire la creazione di una rete di professionisti del settore dell’e-learning.

Un momento di riflessione per sviluppare un pensiero critico sul potenziale delle tecnologie nelle nuove modalità di apprendimento

Ad inaugurare i lavori saranno il responsabile scientifico di Federica Web Learning Mauro Calise, il coordinatore di EMMA Rosanna De Rosa, il  presidente dell’EATEL Katherine Maillet, con Larry Cooperman, presidente dell'Open Education Consortium, come Keynote speaker.

La Summer School offrirà numerosi workshop che copriranno una vasta gamma di tematiche come la digital education, il life long learning, le strategie di apprendimento online, la nuova frontiera dei Mooc (Massive Open Online Courses) come supporto alla didattica.

E proprio ai Mooc, i corsi online nati negli USA nel 2011 e che promettono di rivoluzionare il mondo dell’Higher Education, quest'anno sarà dedicata una sezione speciale. Si tratta di un settore nel quale la Federico II è particolarmente all’avanguardia. Ad aprile scorso, infatti, l’Università, primo ateneo pubblico in Italia, ha lanciatoFederica.eu, la piattaforma tutta italiana interamente dedicata ai Mooc. In tutto 40 corsi gratuiti pubblicati in diversi slot da qui all’autunno, a cura di docenti di fama nazionale e internazionale.

La Federico II, inoltre, è capofila di Emma, il network di università, centri di ricerca, nonché di aziende attive nel campo delle indagini demoscopiche, delle analisi di mercato, della comunicazione e della ricerca e sviluppo, di 8 Paesi operanti nel settore della Digital education, con un approccio multilingue.

Durante lo special track dedicato ai Mooc, studenti, docenti e professionisti potranno interagire con gli specialisti dell’e-learning dell’ Ateneo Federiciano per comprendere meglio qual è il valore aggiunto di questa nuova tipologia di corsi online e come sta cambiando la didattica nel panorama nazionale ed internazionale.

Per maggiori informazioni: www.prolearn-academy.org/Events/summer-school-2015

11:19 3/07

di Redazione

Commenta

Viaggio in danza nella Divina Commedia

Inferno, Purgatorio, Paradiso sul palco del teatro Augusteo di Napoli che, ieri sera, ha ospitato lo spettacolo della scuola di danza del ventre Vox Mundi. In scena la Divina Commedia, il viaggio immaginario attraverso i tre regni ultraterreni ricreati dalle ballerine che, attraverso le diverse coreografie, ne raccontano le vicende. Sotto la direzione artistica e coreografica di Flora De Caro, lo spettacolo è stato inoltre animato da numerosi ospiti: Perla Elias Nemer, nel ruolo di Calliope, coreografa della “danza delle muse” del primo canto del Purgatorio (nel gruppo delle muse hanno danzato: Flora De Caro, Laura Arcudi, Ilenia Borrelli, Amalia Belgiovine, Elvira Maione, Pina Franco, Valentina Pantano, Carmen Friolo, Veronica Aishanti); su coreografia di Samara Noor, le danzatrici ospiti Ramona De Masi, Eleonora Prota, Sea Jail, Maria Turco, Simona Auriemma, Michela Lombardo e Ketty Kostadinova hanno inscenato i “Sette peccati capitali”; Serena De Luca e Mario Turco che si sono esibiti in una performance di cerchio aereo e pole dance acrobatica; Annalisa Esposito in tessuto aereo; con la partecipazione di Simonetta Ticciati. Hanno danzato tutte le allieve di Samara Noor ed il suo corpo di ballo “samarabellydance”; le allieve di Ilenia Borrelli, Amalia Belgiovine e Pina Franco. Le allieve della Vox Mundi si sono esibite nelle varie discipline quali: Bollywood, sotto la direzione artistica di Veronica Aishanti; tribal fushion, diretta da Laura Arcudi; danze tradizionali del sud Italia, seguita dalla maestra Carmen Friolo; flamenco-arabo, con Amalia Belgiovine; ATS, dirette da Elvira Maione. Caratteristica dello spettacolo è stata la compresenza di più stili, fusi in un unico armonioso quadro, ed è proprio questo particolare aspetto a comunicare quanto la danza orientale sia un’arte, ma anche una disciplina sportiva impegnativa, attraversandola nel tempo e nelle sue tradizioni, dal classico al moderno. Ogni disciplina si muove su diverse forme e tecniche; la danza del ventre conduce un percorso che va dal mondo classico (che fa uso di attrezzi come le spade, i piatti, le ali) verso mondi di danze popolari come il “Gawazee”, fino alla proposta di tendenze e stili più moderni (fan veils, veils poi). La presenza di una voce narrante e la comparsa di ballerini tra la platea sono gli elementi che contribuiscono alla totale immersione del pubblico all’interno della storia, consentendogli di assaporarne il carattere immaginario e tradizionale al contempo. Ricco materiale audiovisivo ha inoltre sostenuto lo sviluppo dello spettacolo: video ed immagini illustrativi di supporto alle scene hanno ricreato un ambiente dal sapore surreale, magico.

Le coreografie ricche di energia, elaborate e perfettamente coordinate hanno, insieme alle musiche dal forte impatto emotivo, creato un continuo flusso di tensione e attesa nel pubblico, proiettandolo verso la realtà spettacolare stessa.

Eccellente risultato di una perfetta collaborazione artistica tra insegnanti, ospiti e ballerini. Applausi e ovazioni da parte del pubblico hanno accompagnato la chiusura del sipario e dell’anno accademico della Vox Mundi.

 

 

 

16:46 2/07

di Francesca Giorgio

Commenta

Un’altra magica notte a “Villa Luisina”

Ancora un’altra incantevole, magica notte “al rifulgere della luna” quella che si è svolta a Forio, sesta serata della manifestazione itinerante “Torri in Festa Torri in Luce”, giunta ormai alla sua quinta edizione. Tappa del programma è stata Villa Luisina presso il Belvedere di San Francesco: che ha aperto le sue porte per accogliere momenti di alto profilo culturale. La serata ha centrato l’obiettivo della manifestazione ideata dall’architetto Aldo Imer con lo staff scientifico dell’Associazione culturale “L’isola delle Torri”, ovvero quello di avvicinare il mondo degli imprenditori a quello della cultura architettonica e non solo, creando i presupposti per possibili sinergie finalizzate alla crescita di un turismo sostenibile e consapevole in una delle più belle isole d’Italia. Come avvenuto durante ogni serata della manifestazione, anche Villa Luisina si è illuminata al “rifulgere della luna” proprio come una discreta e moderna torre di avvistamento che dal promontorio di Punta Caruso volge lo sguardo su tutto l’arco naturale della costa di Forio, perdendosi lì dove si erge la chiesa di Santa Maria del Soccorso, affermando così, vicendevolmente la loro presenza nel tempo.  La parete bianca, pura, del prospetto interno prospiciente l’ampio giardino retrostante è divenuta schermo per giochi di luce e d’immagini, ad evocare l’arcano senso del luogo.  Va sottolineato il meraviglioso scenario in cui si è svolto l’evento: una enclave nascosta, apparentemente domestica, immersa nella macchia mediterranea, ai piedi del bosco di Zaro, si è rivelata agli occhi degli invitati un luogo incantato, onirico, dove Uomo e Natura hanno ritrovato la consapevolezza del loro coesistere, dopo un accurata opera di recupero. Acqua, Archeologia e Architettura sono stati il filo conduttore del convegno dal titolo “Architettura e paesaggi isolani” tenutosi in apertura, con una serie di interventi di architetti, progettisti, intellettuali, che hanno raccontato il loro intimo legame con l’isola. Presenti le Istituzioni, il sovrintendente alle Belle Arti ed il Paesaggio di Napoli e Provincia  architetto Luciano Garella, l’architetto Aldo Imer, i presidente dei rispettivi Ordini degli Ingegneri e degli Architetti Paesaggisti di Napoli e Provincia ed ancora vari illustri esponenti della Facoltà di Architettura di Napoli Federico II. Eccellenti i padroni di casa, Gianni e Luisina Donzelli; disponibili ed interessati all’ascolto i circa 350 ospiti intervenuti.   Momento particolarmente emozionante si è rivelato l’incontro con la Musica, con la performance del gruppo dei giovani coristi del Teatro San Carlo diretti dal maestro Carlo Morelli, il quale ha tenuto a sottolinare l’impegno costante e quotidiano dei suoi cinquantanove ragazzi e ragazze, provenienti da Napoli e provincia, uniti da circa tre anni dall’innata passione per la musica, quell’universo meraviglioso e sconfinato che, per ogni musicista, diventa sinonimo d’amore.

19:35 30/06

di Redazione

Commenta

Le nozze d’oro di Giacomo & Carmen

Le nozze d’oro, cinquant'anni di matrimonio, sono un bel traguardo, soprattutto se lo “sposo” non dimostra affatto gli 85 anni e la “sposa” sembra addirittura una affascinante ragazzina madrilena... Giacomo Esposito e Carmen Almela Garcia hanno fatto un bel passo indietro nel tempo per ricordare il primo incontro in terra spagnola e l'arrivo a Napoli per iniziare un lungo percorso di vita insieme. Commovente la cerimonia religiosa nella chiesa di San Gennaro al Vomero con l'ingresso degli "sposi", il sottofondo musicale della marcia nuziale e la benedizione del viceparroco don Carlo De Rosa. Testimoni il fratello Gigi e la nipote più grande Barbara. La storica ricorrenza, ovviamente, meritava di essere festeggiata nei minimi particolari con tutta la grande famiglia a pochi passi dal mare. Scelta come location il ristorante di via Partenope "Acquolina" del gruppo Antonio&Antonio con un menù d'oro, come le nozze. Ricchi antipasti, doppio primo e frittura di pesce, poi taglio della torta e brindisi di rigore con Moet Chanton. Giacomo e Carmen sono stati circondati dall'affetto delle sorelle Pasqualina e Lucia, dei fratelli Enzo con Anna, Peppe con Rosaria, e Gigi con Angela, della zia ultranovantenne Giuseppina, dei nipoti Salvio con Stefania, Matilde con Antonio, Gabriella, Diego, Barbara, Donato con Tina, Fabio, Danilo, Vincenzo con Doriana, e dei cugini Peppe con Nina, Antonio, Sergio con Susi, e Maria. Presenti anche gli amici vomeresi il dottor Nicolangelo Sirignano con la moglie Pina, la dottoressa Paola Martucci e Carmine Barbato con la moglie Manuela, Giovanni Cellotti con Fabiana. La intensa e suggestiva giornata è stata immortalata dal fotografo Lorenzo Eboli.

19:33 30/06

di Redazione

Commenta

Al Vomero arriva l'aperitivo cool di Cup Cap's

Al Vomero arriva l’aperitivo cool di Cup Cap’sMercoledì 1 luglio dalle 19:00 alle 24:00 in Piazza Fuga 10 al Vomero, il locale dal fascino americano apre le porte al primo aperitivo nella centralissima e caratteristica piazzetta vomerese e lo fa in grande stile: free entry, ricco buffet, dj set di Gianluca Viscovo, allestimento esterno ad hoc con tavoli e postazione bar che affacciano in piazza. 

Cup Cap’s si candida così a essere un nuovo punto di ritrovo per la movida del quartiere, un luogo d’intrattenimento che dal prossimo autunno si trasformerà in un vero e proprio club, di stampo internazionale, con aperitivi pomeridiani ed eventi nel week end.

Sito Web

Facebook

Evento Fb

Info: +39 3773424370

18:03 30/06

di Redazione

Commenta

“Bambini curiosi incontrano OPTIMA”

Trenta tra bambini e adolescenti invaderanno, martedì 30 giugno,  alle 15,30, la sede di Optima Italia, l’azienda napoletana leader nell’offerta di servizi integrati di energia, gas e telecomunicazioni, con oltre 100mila clienti su tutto il territorio nazionale. Questi bambini, di età compresa tra i 7 e i 14 anni, sono i partecipanti di un concorso fotografico organizzato in collaborazione con l’associazione culturale “BAMBINI CURIOSI GENITORI FANTASIOSI” e con il patrocinio del Comune di Sant’Agnello. [FB: https://www.facebook.com/pages/Bambini-Curiosi-incontrano-Optima/997008623657532?fref=ts]

L’Associazione, attraverso questo concorso, vuole raccontare  la storia di una moderna realtà aziendale e trasmettere a questi ragazzi l’idea che, nella vita con l’impegno e il valore dello studio, si può dar vita a progetti innovativi di successo anche al Sud. “La visita in azienda, il dialogo con i nostri dipendenti – dichiara Alessio Matrone,amministratore delegato di Optima Italia -  il racconto del nostro lavoro, può rappresentare un momento di crescita e confronto per questi ragazzi”.

Il concorso si svolgerà on line su una piattaforma dove i ragazzi pubblicheranno i propri contenuti che poi sarà possibile votare [www.bambinicuriosi.it]. Questo link che sarà on line da domani. Il tema scelto è ‘IL TUO MONDO ROSSO E BLU’, per richiamare le innovazioni del mondo cromatico di Optima e permettere ai bambini di dar libero sfogo alla propria fantasia attraverso scatti che abbiano questi colori come soggetto.

Il concorso partirà il 30 giugno 2015 e si concluderà ad ottobre. Al termine, saranno proclamati tre vincitori a ciascuno dei quali l’azienda consegnerà un tablet in omaggio.

 

16:53 30/06

di Redazione

Commenta

Estate di solidarietà per i Giovani Imprenditori‏

Primo Summer Party di beneficenza per il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli e i Giovani Imprenditori di Confcommercio Napoli. Il 1° luglio al Molo Luise (via Caracciolo, 1), a partire dalle ore 21,30, appuntamento con “Dritto al Cuore”, galà di beneficenza promosso per festeggiare insieme l’arrivo dell’estate.

L'evento vede tra i sostenitori anche l’Associazione Italiana Giovani Avvocati (Aiga) e l'Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (Ugdcec) di Napoli.  

L’iniziativa è finalizzata alla raccolta di fondi per sostenere le attività promosse da Nest - Napoli Est Teatro, associazione culturale di San Giovanni a Teduccio che fa capo a un gruppo di attori e registi partenopei di fama nazionale e che realizza corsi di recitazione, workshop, laboratori didattici, pedagogici, corsi di arte e fotografia dedicati a bambini e ragazzi della periferia orientale della città.  

“Con la prima edizione del Summer Party – spiega Susanna Moccia, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli – abbiamo scelto di essere al fianco di Nest, polo culturale della periferia Est di Napoli divenuto un punto di riferimento per un’area fortemente in degradata della città. Vogliamo sostenere la creatività dei tanti giovani e dei tanti bambini che spesso vivono in condizioni di disagio e che rappresentano il futuro di questo territorio. È proprio da loro che bisogna ripartire per scrivere una nuova storia”. 

Coordinatore dell’evento è Gianluigi Barbato, membro del Consiglio Direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori.

“La raccolta fondi è finalizzata a sostenere progetti per e con i giovani”, commenta Senofonte Demitry, presidente di Confcommercio Giovani Imprenditori Napoli. “Nest è una realtà nata dal basso che in poco tempo ha saputo acquisire un ruolo di primo piano per la nostra città e in particolare per l'area Est di Napoli. Bisogna sostenere in ogni modo poli di aggregazione di questo tipo, in grado di incentivare la creatività dei giovani delle periferie e di offrire un'alternativa culturale e di confronto”.

16:48 30/06

di Redazione

Commenta

"Di altri sguardi", ecco il nuovo disco di Mariano Bellopede

Ognuno dei dieci inediti di Bellopede è ispirato ad un evento della recente storia del Mediterraneo (da eventi tristemente noti quali la primavera araba o i viaggi di speranza dei migranti, ad eventi più intimi raccontati da viaggiatori più fortunati).

Ad ogni brano, nel booklet, è associato un piccolo testo (una poesia, un frammento di un racconto o di un’intervista) che conduce ad un ascolto più riflessivo.

DI ALTRI SGUARDI è già disponibile, anche nei principali store on-line di musica, e sarà presentato ufficialmente alla stampaGIOVEDÌ 2 LUGLIO 2015 [ore 18.00] presso lo Spazio Eventi de La Feltrinelli – Libri e Musica di Piazza dei Martiri a Napoli.

Le sonorità sono fondamentalmente jazz/world: ad un trio di base formato da Mariano Bellopede (pianoforte), Alex Anzalone (basso elettrico, basso acustico o contrabbasso) e Davide Esposito (batteria), si affiancano altri musicisti tra cui Gigi Patierno (fiati),Gino Evangelista (oud), Federico Luongo (chitarra elettrica), gli Ondanueve String Quartet e la voce di Alessio Arena (anche autore del testo dell’unica canzone contenuta nell’album, intitolata UNA CANZONE BIANCA).

 

“L’album vuole essere un viaggio dell’animo, un viaggio in luoghi che ho immortalato nel cuore, lontananze di cui ho sentito parlare. E ancora i colori ed i suoni urlanti di amore per la terra e per il mare che li bagna, il Mediterraneo. Per ognuno di questi posti mi ha ispirato una storia, un evento, in qualche caso fin troppo noto, in altri casi fin troppo intimo. Per ogni storia un brano. 10 tracce, dieci ricordi, dieci storie dal Mediterraneo” cosi Bellopede descrive il suo progetto discografico.

Mariano Bellopede. Nato a Napoli nel 1983, Bellopede ha all’attivo già diverse produzioni discografiche. Vanta collaborazioni importanti: da Amii Stewart a Nicola Piovani, da Vittorio Nocenzi (Banco Del Mutuo Soccorso) a  Demetrio Muniz (arrangiatore dei Buena Vista Social Club) sino ad Augusto Enriquez, Peppe Barra, Isa Danieli, Mariano Rigillo e Remo Girone, solo per citarne alcuni. All’attività di concertista affianca quella di compositore, soprattutto per il teatro.

Si è esibito in molti Festival e Rassegne di rilevanza nazionale, tra le quali: Ravello Festival, Pomigliano Jazz, Benevento Città Spettacolo, Leuciana Festival, Piazzolla International Award.

10:55 30/06

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno