Mercoledì 26 Settembre 2018 - 1:56

Ogni giorno rubate 330 auto, Campania in testa

ROMA. Ogni giorno sulle strade italiane vengono rubati oltre 330 autoveicoli (ben 120.495 nell'intero anno), 13,7 ogni ora. L'attività di prevenzione e contrasto delle forze dell'ordine riesce a recuperare solo 148 vetture al giorno (in tutto il 2014 54.350). Di oltre la metà dei veicoli rubati (66.145) si perdono le tracce. La Campania è la regione più colpita, la Panda il modello più appetito dai ladri. Sono i dati del Dossier Furti LoJack 2015.

13:53 24/02

di Redazione

Commenta

Nasce Pratiche.it, la burocrazia online facile e veloce

Aruba S.p.A.(www.aruba.it), leader nei servizi di web hosting, email, PEC e registrazione dominiè proprietaria di HomeOnLine.it, società attivanel recupero di documenti dalla Pubblica Amministrazione e nella fornitura di informazioni commerciali via web: oggi la società annuncia il proprio rebranding in Pratiche.it,un nuovo nome che mette in evidenza la natura del servizio offerto.

Consentendo a privati cittadini, ai liberi professionisti e alle aziende di richiedere online e ricevere - via web o a domicilio - tutti i documenti di cui hanno bisogno,Pratiche.it si pone come interlocutore preferenziale tra la PA ed il cittadino o l’azienda ed è ad oggi una delle principali web company italiane per il recupero di documenti dalla PA, con oltre 400.000 clienti registrati. E’ sufficiente richiedere un documento tramite il portale perché lo staff provvedaa recuperarlo consentendo così al cliente di risparmiare tempo e semplificare la burocrazia attraverso un servizio rapido, efficiente e professionale.Inoltre, lo staff di Pratiche.it è facilmente raggiungibile via telefono e chat 7 giorni su 7 per supportare i suoi utenti nella scelta del servizio di cui hanno bisogno.

L’operazione di rebranding,che mette in luce il core business della società, viene accompagnata da un nuovo logo ed una tagline mirata che recita “la burocrazia online facile e veloce”. Anche il sito è stato completamente trasformato e vede come testimonial gli stessi clienti che hanno già usufruito del servizio. A partire da metà febbraio prenderà avvio una campagna TV con spot da 7 e 15 secondi in onda su La7 e anche via web, mentre a marzo la campagna coinvolgerà anche la radio.

Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba S.p.A., ha così commentato: “Aruba offre ai suoi clienti una vasta gamma di servizi: dalla registrazione dei domini alla creazione di un sito web, dalla PEC alla firma digitale; si tratta di servizi di successo perché sono semplici e immediati e mirano tutti a semplificare e digitalizzare la vita delle aziende, consentendo loro di risparmiare tempo e denaro. Con Pratiche.it vogliamo portare quest’esperienza utente al massimo livello. Con un solo click si salteranno le code agli sportellie grazie alla preparazione del nostro staff sarà tutto più semplice per i cittadini come per i professionisti che avranno più tempo da dedicare alla loro attività.”

Filippo Santoro, Amministratore Delegato di Pratiche.it ha continuato – il cambio di brand e l’avvio della campagna cross-mediale rappresentano un nuovo tassello nella crescita della nostra società che ad oggi può vantare oltre 130 servizi attivi tra Catasto, Camera di Commercio, Anagrafe, PRA, Conservatoria, Tribunale e non solo. Siamo cambiati nel nome ma non nello spirito, infatti continuiamo ad offrire ai nostri clienti la comodità di ricevere a casa, in ufficio o via email tutti i documenti di cui hanno bisogno, in modo rapido ed efficace, con un semplice click.”

Per il lancio di Pratiche.it è stata realizzata una promozione speciale suiservizi e documenti più richiesti sul portale, con sconti fino a 50% entro il 30 marzo 2015. 

22:44 23/02

di Redazione

Commenta

Il tavolo più costoso del mondo? 300mila euro

The Fletcher Round Table è un tavolo unico e sorprendente, capace di raddoppiare automaticamente la sua capienza rimanendo sempre circolare nel processo. Le lame di espansione sono memorizzate all'interno del tavolo e si autoposizionano al variare delle condizioni ambientali, da una dimensione all'altra in pochi secondi con un meccanismo di precisione che puoà essere azionato manualmente o con un telecomando tascabile.

Costruzione
I primi fogli di legno del tavolo sono costruiti da un sistema di stratificazione sofisticata ed hanno nella loro essenza uno strato di alluminio alveolare. Questo da loro forza, la rigidita' e la stabilita'a basso peso.
Il piano e' composto da 13 elementi autonomi memorizzanti ed e' capace di espansione radiale ruotando dall'alto verso il basso di 120 gradi.
Quando e' piccolo la parte superiore del tavolo e' composta da 6 foglie a forma di torta.
Sotto questo primo strato si trovano altri 2 strati di foglie, la seconda composta da 6 foglie a forma di freccia e sotto di essa una foglia a forma di grande stella.
Il piccolo tavolo e' racchiuso da un mantello esterno di guisa di tavolo a tamburo, questo sale e scende come parte del processo di espansione e completa il tavolo quando e' piccolo com ebordo esterno, il che lo rende veramente tondo in entrambe le trasformazioni.
Sotto queste parti si trova un meccanismo complesso costruito principalmente da acciaio inossidabile e alluminio anodizzato duro. I materiali usati sono di tale specifica elevata in modo che il tavolo possa essere posizionato anche in modo permanente su di un apiattaforma o su di una barca, o in una casa sulla spiaggia ai tropici. Ogni componente utilizzato e' di altissima qualita' e progettato per durare per generazioni.

DIMENSIONI
L'area del piano si espande per il 73% consentendo al tavolo di avere praticamente 2 dimensioni distinte.
Produciamo 3 diverse misure standard di tavolo.:
1) Diametro da 1,67 a 2,2 metri con una circonferenza quando grande di 6,9 metri
2) Diametro da 1,90 a 2,5 metri con una circonferenza quando grande di 7,86 metri
3) Diametro da 2,28 a 3,0 metri con una circonferenza quando grande di 9,43 metri
A questa ultima misura possiamo arrivare fino ad un dimetro di 3,6 metri su richiesta

FINITURE:
Facciamo il tavolo da qualiasi materiale adatto, ma in generale lavoriamo con i migliori legni duri disponibili, com eil Teak specialmente per uso marino ed il mogano brasiliano o noce europeo per gli ambienti domestici. Materiali piu' esotici come il palissandro o ebano macassar possono essere impiegati, ed un tavolo puo' essere costruito utilizzando essenze contrastanti com e lo scuro wenge' ed il sicomoro. Abbiamo realizzato un tavolo dal Koa, legno molto raro delle hawaii e presto realizzeremo un'altro tavolo con un ' altro legno raro dalle hawaii chiamato Monkey Pod.
Siamo in grado di utilizzare qualsiasi forma di intarsio o di lavoro intarsiato e legno di radica, che abbiamo a volte utilizzato per la costruzione in particolare per la grande stella centrale del tavolo.
La geometria deltavolo si presta a molte altre possibilita' fino ad ora non esplorate. Anche i metalli possono essere utilizzati per la progettazione e la realizzazione del tavolo.

Le latifoglie tropicali e domestiche sono spesso rifiniti in poliuretano a bassa brillantezza che applichiamo in modo da simulare uno smalto francese, ma con i vantaggi moderni molto piu' resistenti.
Per uso marino possiamo utilizzare vernici tradizionali marine o altamente resistenti ai raggi UV, e per il lucido poliuretani. Per una finitura interna a specchio possiamo anche usare poliestere che conferisce un aspetto particolarmente duro e simile al vetro.

The Fletcher Capstan Table e' un'invenzione di Fletcher Burwell-Taylor un brillante artigiano inglese specializzato nell'ideazione di mobili di lusso per fantastici yacht o per lussuosissime case.

Ma vediamo un po' della sua storia..
Innanzi tutto teniemo presenta la cosa piu' importante, e cioe' che Il tavolo Fletcher che si espande automaticamente da una dimensione ad un'altra piu' grande e' unico.
E' il risultato di molti anni di prove s di sviluppo, anche se segue una linea di storia di oltre un secolo e mezzo.
Si tratta di una tavola rotonda che incredibilmente riesce a raddoppiare il suo volume e la capacita' di posti a sedere, rimanendo sorprendentemente nel processo circolare.
Molto importante e' che memorizza la sua espansione dentro se stesso, lasciando agli occhi di chi lo vede in reale per la prima volta un senso di magia e di effetto ottico sorprendente.
La trasformazione e' estrememnete veloce come si puo' constatare nei video che vi proponiamo, ed il meccanismo praticamente perfetto fino nei suoi deettagli estremi, quando e' chiuso e' praticamente impossibile notare i tagli della stella ricomposta.
L'idea originale di un tavolo di questo tipo si e' formata nel XIX secolo da un uomo di nome Robert Jupe, che ha brevettato il suo progetto nel 1835.
Il tavolo di Jupe era inizialmente rotondo, e aveva una geometria ingegnosa e molto simile a quella attuale, era in grado di espandersi rapidamente, passando d aun apiccola dimensione al raddoppio del suo volume.
Tuttavia il tavolo di Jupe non poteva conservare i meccanismi di espansione ed il tavolo non si presentava realmente tondo in ogni fase.
L'idea comunque era meravigliosa ed e' stata la fonte di ispirazione per la creazione del tavolo Fletcher moderno, che e' partito proprio da quel brevetto re-inventando con la moderna tecnologia di oggi il cosiddetto tavolo magico.
Ed ecco nascere il meccanismo Fletcher con gli incastri a stella che racchiudono una serie di meccanismi in alluminio anodizzato e acciaio inox, che lo rendono praticamente indeformabile nel tempo.
Il meccanismo di Fletcher puo' funzionare manualmente o elettricamente con un comodo telecomando tascabile, anche per sorprendere ancora di piu' i propri invitati.

22:00 23/02

di Redazione

Commenta

La Svizzera e i problemi di una moneta troppo forte

Con il nostro attuale regime di cambi flessibili, il potere relativo di una moneta può essere un grande vantaggio per l’import e l’export come un grande svantaggio.

E’ risaputo infatti che anche l’Euro si è trovato molte volte ad essere troppo forte rispetto alle altre monete, ritrovandosi dunque danneggiato sul piano delle esportazioni, ambito in cui il vecchio continente cerca di valorizzare. Al contrario, il Giappone ha attuato politiche molto severe per rivalorizzare lo Yen e il Franco Svizzero dopo il taglio del cambio fisso con la moneta del vecchio continente cosa sta facendo?

La prima conferenza sul Franco Svizzero

Si è tenuta ieri (19 febbraio 2015) a Berna la prima tavola rotonda sull’economia riguardo al Franco Svizzero troppo forte. Essa è stata voluta e sponsorizzata dal consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann.

All’incontro sono stati invitati vari famigerati esponenti del mondo economico, dalle PMI ai direttori di grandi complessi industriali. Altri notabili partecipanti sono stati diversi rappresentanti di associazioni di categoria e dell’Amministrazione.

QUALE È IL PROBLEMA? DI CHI È?

Il problema, come abbiamo già accennato sopra, è legato al prezzo di cambio del franco svizzero: il suo alto valore rende i prezzi dei prodotti in Svizzera poco competitivi rispetto agli stessi beni prodotti in diverse nazioni.

QUALI LE SOLUZIONI?

Dal meeting sono stati stilati dieci ambiti in cui il Dipartimento Federale dell’Economia ha intenzione di intervenire con urgenza.

Tra essi, si prevede un rafforzamento del partenariato sociale ed un miglioramento della flessibilità in ambito lavorativo. Sono previste poi politiche di sgravio amministrativo e accessi agevolati al mercato, dovuti a nuovi accordi di libero scambio (la Svizzera infatti non fa parte dell’Unione Europea, ma solo della cosiddetta Schengen Area, il che non assicura alla nazione gli accordi di scambio stipulati dall’Unione Europea).

E’ stata invece respinta dai partecipanti la proposta di programmi congiunturali. Il DERF e il Dipartimento Federale dell’Economia dovranno poi presentare un resoconto della situazione e delle proposte concrete al Consiglio Federale.

Comunque al momento il cambio EUR/CHF si trova in area 1,07, in linea con gli standard previsti dalla banca centrale elvetica che aveva previsto un range tra 1,00 e 1,10. Questo range secondo il presidente della SNB secondo lui, sarebbe comunque l’ideale per una ripresa economica e per agevolare gli scambi con l’estero.

E te di questa vicenda cosa ne pensi? Scrivicelo in un commento qui sotto!

21:57 23/02

di Redazione

Commenta

“Romantika” contro la violenza sulle donne

NAPOLI. Torna in scena, venerdì alle ore 21 al teatro Delle Palme, “Romantika” (nella foto di Sergio Antonuccio), lo spettacolo di danza della “Compagnia Skaramacay Art Factory” di Erminia Sticchi dedicato alla violenza sulle donne. Si tratta del nuovo allestimento di quello che la coreografa napoletana definisce un «viaggio attraverso l'universo femminile abusato, tra le macerie della psiche di chi non ha nemmeno potuto gridare il proprio dolore, per dare voce ad un urlo silenzioso che sempre più spesso cade inascoltato». In una sala d'attesa di un centro antiviolenza, un intreccio di racconti che sono la base per descrivere il disagio di un’esistenza e la disperata ricerca di se e della perduta normalità. «Passando dal senso di colpa, alla vergogna, attraversando la rabbia e la presa di coscienza - aggiunge la Sticchi - “Romantika” è uno spunto per urlare ciò che giace nel silenzio dell'omertà riguardo questo difficile argomento. La violenza sulle donne è uno scandalo per i diritti umani. È ora di dire basta».

21:07 23/02

di Redazione

Commenta

Oscar 2015: ecco tutti i vincitori

LOS ANGELES. Si è concluso da poche ore l'evento più importante del cinema internazionale. Nella cerimonia dell'87sima edizione degli Oscar, presentata per la prima volta da Neil Patrick Harris, trionfa Birdman (o l'imprevedibile virtù dell'ignoranza) di Alejandro González Iñàrritu. La commedia vince la statuetta come miglior film, migliore regista e premiate anche la sceneggiatura originale e la fotografia. Erano ben nove le nomination per la pellicola del regista messicano che narra in un unico piano sequenza (solo all'apparenza perché viene spezzettato con l'ausilio di alcune trovate) le vicende di una star di Hollywood che, dopo un immenso successo al cinema vestendo i panni di un supereroe, tenta la sfida del teatro impegnato a Broadway. Dovrà lottare con i pregiudizi della critica e con il suo demone interiore. 

ITALIA. Anche l'Italia gioisce per la vittoria di un Oscar. Si tratta di Milena Canonero che, grazie ai costumi di Grand Budapest Hotel, alza il suo quarto Academy Award (dopo Maria AntoniettaBarry LindonMomenti di Gloria). Al momento della consegna ha ringraziato il regista: "Grazie Wes, questo è per te. Sei stato una grande ispirazione, sei come un direttore d'orchestra". Il Bel Paese è protagonista, ahinoi, anche del momento "In Memories" dedicato alle celebrità scomparse. Grandi applausi per il ricordo di Virna Lisi ma clamorosamente hanno dimenticato Francesco Rosi.

LO SCONFITTO. Ad uscirne con le ossa rotte dalla notte del Kodak Theatre è Clint Eastwood che resta a mani vuote nonostante l'acclamatissimo American Sniper, in nomination come miglior film, miglior attore (Bradley Cooper) e sceneggiatura non originale.

NOMINATION E PREMI. Ecco l'elenco completo con in neretto il vincitore.

Oscar per il miglior film
American sniper
Birdman
Boyhood
The grand Budapest hotel
The imitation game
Selma
La teoria del tutto
Whiplash

Oscar per il miglior regista 
Alejandro González Iñarritu per Birdman
Richard Linklater per Boyhood
Bennett Miller per Foxcatcher
Wes Anderson per The grand Budapest hotel
Morten Tyldum per The imitation game

Oscar per la migliore attrice
Felicity Jones per La teoria del tutto
Rosamund Pike per Gone Girl
Julianne Moore per Still Alice
Reese Witherspoon per Wild
Marion Cotillard per Two days one night

Oscar per il miglior attore
Michael Keaton per Birdman
Eddie Redmayne per La teoria del tutto
Benedict Cumberbatch per The imitation game
Steve Carell per Foxcatcher
Bradley Cooper per American Sniper

Oscar per la miglior attrice non protagonista
Emma Stone per Birdman
Patricia Arquette per Boyhood
Keira Knightley per The imitation game
Meryl Streep per Into the woods
Laura Dern per Wild

Oscar per il miglior attore non protagonista
Edward Norton per Birdman
Ethan Hawke per Boyhood
J.K. Simmons per Whiplash
Mark Ruffalo per Foxcatcher
Robert Duvall per The judge

Oscar per la miglior sceneggiatura originale
Richard Linklater per Boyhood
Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris e Armando Bo per Birdman
Wes Anderson e Hugo Guinness per The Grand Budapest Hotel
Dan Gilroy per Nightcrawler
E. Max Frye e Dan Futterman per Foxcatcher

Oscar per la miglior sceneggiatura non originale
Damien Chazelle per Whiplash
Anthony McCarten per La teoria del tutto
Graham Moore per The Imitation Game
Jason Hall per American sniper
Paul Thomas Anderson per Inherent vice

Oscar per la miglior fotografia
Roger Deakins per Unbroken
Emmanuel Lubezki per Birdman
Robert D. Yeoman per The Grand Budapest Hotel
Dick Pope per Mr. Turner
Lukasz Zal eRyszard Lynzewski per Ida

Oscar per il miglior film d’animazione
The Boxtrolls di Anthony Stacchi, Graham Annable e Travis Knight
Big hero 6 di Don Hall, Chris Williams e Roy Conli
How to train your dragon 2 - Dragon trainer 2 di Dean DeBlois e Bonnie Arnold
Song of the Sea di Tomm Moore e Paul Young
The tale of the princess Kaguya di Isao Takahata e Yoshiaki Nishimura

Oscar per il miglior documentario
Finding Vivian, di MaierJohn Maloof e Charlie Siskel
Last Days in VietnamRory Kennedy e Keven McAlester
CitizenFour, di Laura Poitras, Mathilde Bonnefoy and Dirk Wilutzky
The Salt of the Earth, di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado e David Rosier
Virunga, di Orlando von Einsiedel e Joanna Natasegara

Oscar per il miglior film straniero
Leviathan (film dalla Russia)
Ida (film dalla Polonia)
Tangerines (film dall’Estonia)
Timbuktu (film dalla Mauritania)
Wild tales - Relatos salvajes (film dall’Argentina)

Oscar per il migliori costumi
Colleen Atwood per Into the Woods
Anna B. Sheppard per Maleficent
Milena Canonero per The Grand Budapest Hotel
Jacqueline Durran per Mr. Turner
Mark Bridges per Inherent vice

Oscar per la miglior canzone
Lost Stars di Gregg Alexander, Danielle Brisebois, Nick Lashley e Nick Southwood in Begin again
Everything is awesome di Shawn Patterson in The Lego movie
I’m not gonna miss you di Glen Campbell in Glenn Campbell: I’ll be me
Glory 
di Common e John Legend in Selma
Grateful  in Beyond the lights

Oscar per la miglior colonna sonora
Hans Zimmer per Interstellar
Alexandre Desplat per The Imitation Game 
Johann Johannsson per The Theory of Everything
Alexandre Desplat per The grand Budapest Hotel
Gary Yershon per Mr. Turner

Oscar per i migliori effetti speciali
Dawn of the Planet of the Apes 
Guardians of the Galaxy
Captain America:  Winter Soldier
Interstellar 

X-Men: Days of Future Past

Oscar per i migliori trucco e acconciature
Foxcatcher
The Grand Budapest Hotel
Guardians of the Galaxy

16:33 23/02

di Alessandro Savoia

Commenta

"Striscia la notizia", tornano Ficarra e Picone

Sabato scorso, Ezio Greggio ed “Enzino” Iacchetti hanno condotto la loro ultima puntata della 27esima edizione diStriscia la notizia.

Anche quest’anno l’amata coppia di conduttori conclude con grande successo la propria esperienza a Striscia la notizia: il 2 febbraioscorso ha siglato infatti il record stagionale del programma, avendo superato i 7 milioni di telespettatori (7.186.000 il dato preciso) e ottenuto il 23.91% di share, con un picco record di quasi 9 milioni e mezzo di telespettatori (9.384.000 nello specifico).

Ecco il bilancio stagionale dei due conduttori:

Ezio Greggio: «Ho iniziato a fare Striscia con Michelle e abbiamo fatto numeri incredibili. Lavorare con lei è sempre molto divertente. Poi è arrivato il mio socio per antonomasia e abbiamo fatto delle puntate con picchi che sembrava di essere alla finale di Champions League o del Campionato del mondo. Insomma, dopo 27 anni, fare degli ascolti così è veramente una grande soddisfazione. Sono contento perché la gente mi vede in onda e dice: “È lui o non è lui? Ceeerto che è lui!”. Vuol dire che ci riconoscono e che ancora ci teniamo bene sul piano fisico, non solo su quello degli ascolti».

Enzo Iacchetti: «Abbiamo raggiunto dei bei record. Sia io che Ezio siamo felici perché è la conferma che la gente ci vuole bene da tantissimi anni, 21 per la precisioneSpero, essendo il 22 il mio numero fortunato, che anche l’anno prossimo ci sia la possibilità di fare ancora questi ascolti record con il mio “socione”».

Domani, lunedì 23 febbraio, avverrà l’ultimo avvicendamento stagionale alla conduzione di Striscia la notizia: dietro il bancone, per l’undicesima volta, torneranno Ficarra e Picone. Il duo comico, che è approdato al Tg satirico di Antonio Ricci nella stagione 2004-05 e ha già condotto 600 puntate, resterà al timone di Striscia la notizia fino al 6 giugno, quando andrà in onda l’ultima puntata della 27esima stagione.

21:01 22/02

di Redazione

Commenta

Range Rover Sport Hybrid traina un rimorchio per 2.5 miglia al Circolo Polare Artico

Land Rover ha collaborato con Airstream in un'avventura al Circolo Polare Artico per dimostrare le capacità del nuovo Hybrid Range Rover Sport. Il primo ibrido diesel premium del mondo ha trainato un rimo 2,5 tonnellate 2.500 miglia al centro di prova di tempo freddo di Land Rover in Arjeplog, in Svezia, poi al Circolo Polare Artico.

Il test, superato brillantemente, ha spinto la vettura a confrontarsi con condizioni climatiche estreme, confermando la grande stabilità.

14:28 22/02

di Redazione

Commenta

Furti Auto: ne spariscono 298 al giorno, 12 ogni ora

In Italia diminuiscono i furti d’auto, anche se resta l’emergenza soprattutto in Campania, Lazio e Puglia, le regioni più a rischio. Roma, Napoli e Milano, invece, sono le Province più “gettonate” dai ladri che si accaniscono soprattutto con le piccole di casa Fiat: Panda, Punto e 500. Come ci si difende? Con la tecnologia satellitare, l’unica in grado di contrastare bande sempre più agguerrite e senza scrupoli. Sono questi i titoli principali che emergono dalla 10° edizione della Guida alla Sicurezza Stradale promossa da Viasat Group.

I FURTI D’AUTO. Entrando nel dettaglio della Ricerca – secondo gli ultimi dati disponibili della Direzione Centrale della Polizia Criminale – nel 2014 sono state 107.383 le autovetture rubate (quasi 9mila al mese, 298 al giorno, oltre 12 l’ora) con una riduzione di 4.772 auto rispetto all’anno precedente, quando i furti erano stati 112.155.
La Campania si conferma in cima al “podio” come la Regione più a rischio con i suoi 20.982 furti d’auto l’anno, segue il Lazio con 18.315 e la Puglia con 15.546. Segue la Sicilia (15.389) e la Lombardia (14.221). Roma, così come l’anno precedente, si conferma la Provincia in cui vengono rubate più auto: ben 16.923. Segue la provincia di Napoli (15.683) e di Milano (8.503). Appena dopo Catania (7.280) e Bari (6.452).

LE AUTOVETTURE PIU’ RICERCATE. Le autovetture in assoluto più “ricercate” continuano ad essere quelle di medio-piccola cilindrata: Fiat Panda (11.813 auto sottratte), Fiat Punto (9.855), Fiat Cinquecento (6.805). Seguono Lancia Y (4.439) e Fiat Uno (4.267). Tutte sommate il 34% del circolante. Queti modelli d’auto sono molto ricercati generalmente per farne un uso temporaneo: per commettere reati (rapine o furti) o per la vendita dei pezzi di ricambio. Quelle più pregiate, di medio-alta gamma, invece, spariscono generalmente “su commissione”, o per essere rivendute all’estero. 

LE AUTO RITROVATE. Sul fronte recuperi, nel 2014 si sono ritrovate 46.461 auto (il 43% del totale). Un dato questo migliore di quel 41% dell’anno precedente. I numeri – si legge nella Guida alla Sicurezza di Viasat – stanno li a confermare come negli anni si sono fatti notevoli passi avanti grazie a tecniche investigative sempre più all’avanguardia e alla sempre maggiore diffusione della telematica satellitare, un “optional” ormai irrinunciabile sulle auto piccole o grandi che siano. “L’installazione di dispositivi di sicurezza satellitare Viasat – ci dice il Presidente, Domenico Petrone – sono indispensabili per arginare il fenomeno. In caso di allarme, infatti, la Centrale Operativa Viasat attiva le forze dell’Ordine in meno di 120 secondi, riuscendo a recuperare il 68% delle auto entro la prima ora dalla segnalazione di furto. Non solo protezione dell’auto, però. È bene infatti ricordare che chi installa dispositivi satellitari oltre a innalzare la sicurezza personale e dei propri cari, può ottenere consistenti sconti sulla polizza RC Auto anche in assenza di una specifica legge”.

13:51 22/02

di Redazione

Commenta

Sicurezza informatica: un miliardo di dati persi in un anno

Durante il 2014, come spesso abbiamo raccontato, sono state provocate circa 1500 brecce di sicurezza che hanno compromesso circa un miliardo di dati, secondo il Gemalto’s Breach Level index.

L'INDICE DI DATI SMARRITI È ALTISSIMO. Gemalto è un'azienda olandese che si dedica a fornire meccanismi di cyber sicurezza. Una volta all'anno realizza un report con una infografia sullo stato di sicurezza a livello di informazioni e dati. I numeri esperri nell'informativa di quest'anno portano alla luce un incremento di circa il 49% rispetto all'anno anteriore con un'impennata del 78% a livello di dati compromessi. Quanto parliamo di ciò, ci riferiamo a supporti di dati (carte, credenziali di accesso, login...) che sono stati rubati o smarriti.

IL CRIMINE HA LE SUE BUONE RAGIONI Il BLI è una base dati globali creata con le fughe di informazioni che si completa mano mano che corre l'anno. Fornisce una metodologia con cui gli esperti in cyber sicurezza valutano la severità delle brecce e vedono la risposta delle aziende colpite. Le principali motiviazioni degli hacker vanno cercate nel furto di identità per un 54% dei casi. Inoltre questo tipo di vulnerabilità sono state descritte come tra le più dannose e pericolose a livello proprio di BLI. "Stiamo assistendo a una svolta delle politiche criminali che nel lungo periodo puntano decisamente al furto di dati personali per poter realizzare operazioni online di livello superiore", afferma Tsion Gonen, vicepresidente del dipartimento di Strategie per la Protezione di Gemalto.

LISTA GEMALTO DEL 2014. Il furto di informazioni potrebbe aprire la porta a nuove truffe come l'estrazione di numeri di carte di credito, identità aziendali o altri crimini.
Inoltre il cambio di strategia verso i furti di identità hanno rappresentato circa i due terzi all'interno dei 50 peggiori attacchi registrati ed elencati nel BLI.

STATISTICHE PER AREA. A livello di industrie colpite, va detto che i servizi finanziari sono stati quelle principalmente colpite, seguite dagli esercizi di vendita al dettaglio. Questi commerci hanno sofferto un aumento del 55% rispetto all'anno passato. Se, per numero, entità bancarie e finanziarie sono state colpite in modo interessante, va detto però che grazie alle nuove politiche di prevenzione e controllo, i risultati di questi attacchi si sono pressochè mantenuti stabili, senza ulteriori sorprese.

13:39 22/02

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno