Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
A 15 anni rapina una sala scommesse, preso dalla polizia

È accaduto a Pozzuoli: il complice è riuscito a fuggire


di  

CONDIVIDI:

Dom 18 Ottobre 2015 13:22


POZZUOLI. Ha solo 15 anni il baby rapinatore arrestato dalla polizia all'uscita di una sala scommesse di PozzuolI, dove con un complice aveva portato via l'incasso di oltre 1.250 euro. I due, dopo il colpo, sono stati intercettati dagli agenti e hanno tentato di fuggire, prima a bordo di un motorino e poi a piedi. Il complice è riuscito a dileguarsi, mentre G.D.C., 15 anni, è stato bloccato.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Aggressione del branco in via Napoli, spunta una pistola: ferito minorenne

Choc sul lungomare di Pozzuoli, identificati due ragazzini


di  

CONDIVIDI:

Dom 18 Ottobre 2015 13:11


POZZUOLI. Un gruppo di minorenni prende in giro e picchia un 13enne e il fratello intervenuto per difenderlo: i carabinieri individuano subito due degli aggressori. E' accaduto ieri sera a Pozzuoli.    Un folto gruppo di ragazzini ha aggredito a calci e pugni un 13enne in via Napoli. Il fratello 16enne della vittima è intervenuto ma è stato a sua volta aggredito a calci, pugni e, addirittura, colpito alla fronte con il calcio di una pistola. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pozzuoli e personale del 118.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Camorra scatenata, nel 2015una lunga scia di sangue

Quello di Domenico Aporta è solo l'ultimo di una serie di delitti avvenuti quest'anno,

gran parte dei quali legati a faide di camorra riaccese in diverse zone della città,

dalla periferia est al centro storico fino ai quartieri della zona occidentale


di  

CONDIVIDI:

Sab 17 Ottobre 2015 18:09


NAPOLI.  Ancora un omicidio nelle strade di Napoli. Nella notte è stato ucciso a colpi di arma da fuoco Domenico Aporta, 24 anni, precedenti per rapina e stupefacenti, e, secondo gli investigatori, da ritenere legato al gruppo camorristico dei Vinella Grassi. Ferito anche il fratello, Mariano, 20 anni, incensurato, colpito a un braccio da un colpo d'arma da fuoco. Le circostanze del suo ferimento sono però ancora tutte da chiarire.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Rapina a mano armata nel supermercato,nella banda anche un minorenne

Il raid a Triggiano, nel barese: in manette tre persone, anche un 17enne


di  

CONDIVIDI:

Sab 17 Ottobre 2015 16:46


BARI. Pistola in mano, hanno assaltato in quattro un supermercato, ma sono stati rintracciati e bloccati dai carabinieri. È accaduto l'altra mattina a Triggiano, dove i militari del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo di Bari hanno arrestato quattro giovanissimi, tre del quartiere San Paolo, di Bari, rispettivamente di 20, 18 e 17 anni e uno del quartiere Carrassi, di 19 anni, tutti accusati di rapina aggravata in concorso.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Casalnuovo, con la Vespa sbatte controuna barriera di cemento: morto un 29enne

La vittima è Marco Prevete, il dramma in via Vittorio Emanuele all'altezza del civico 221


di  

CONDIVIDI:

Sab 17 Ottobre 2015 14:46


CASALNUOVO. È andato a sbattere con il suo scooter contro una barriera che delimita un'area dove sono in corso lavori pubblici nel quartiere di Licignano. Ha perso così la vita Marco Prevete, 29enne di Casalnuovo, che nella notte stava attraversando in sella ad una Vespa via Vittorio Emanuele. Condotto alla Clinica Villa dei Fiori di Acerra in gravi condizioni il giovane è morto dopo poco.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Lastre di eternit sull'arenile a Torre del Greco

La Guardia costiera ha interdetto la zona


di  

CONDIVIDI:

Sab 17 Ottobre 2015 13:36


TORRE DEL GRECO. Gli uomini della Capitaneria di porto di Torre del Greco hanno scoperto lastre e tubi in eternit abbandonati sull'arenile di Torre del Greco. Nel corso di un'operazione, la Guardia costiera ha scoperto nella zona ''Scala'', a ridosso del comune di Ercolano, diversi pacchi accantonati sull'arenile. I pacchi, in cartone e tutti aperti, contenevano lastre di eternit (frantumate) e residui di tubi in eternit abbandonati sul suolo senza alcuna protezione ed esposti agli agenti atmosferici. Lintera zona è stata interdette a il materiale messo in sicurezza.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Notte di fuoco a Secondigliano Ucciso un 24enne della Vanella Grassi

Morto Domenico Aporta con precedenti penali, ferito il fratello Mariano incensurato


di  

CONDIVIDI:

Sab 17 Ottobre 2015 13:14


NAPOLI. Si è tornato a sparare nella notte a Secondigliano. Stavolta a perdere la vita è stato un 24enne legato al cartello camorristico della "Vanella Grassi". Si tratta di Domenico Aporta e a quanto pare i killer l'hanno freddato con un colpo alla testa. Insieme a lui c'era anche il fratello Mariano, incensurato, che è stato ferito lievemente. Quest'ultimo è scappato e quando è tornato con la polizia il fratello era ancora a terra. Il fatto è accaduto in via Monte Faito vicino al lotto 19. Indaga la polizia anche perché qualche settimana fa era stato ucciso un altro giovane 26enne. 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Marano, estorsioni al cantiere: tre arrestati

Sono presunti esponenti del clan "Polverino-Nuvoletta"


di  

CONDIVIDI:

Ven 16 Ottobre 2015 21:10


MARANO DI NAPOLI.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Il sindaco de Magistris: «Non svendo lo stadio»

«Non affido per cento anni l'impianto senza soldi e senza garanzie. Senza una proposta seria, il Comune procederà da solo chiedendo un mutuo per la messa in sicurezza»


di  

CONDIVIDI:

Ven 16 Ottobre 2015 18:23


NAPOLI. Si apre la porta del sindaco e si sente risuonare il nome di De Laurentiis. «Che ha detto?», chiede Luigi de Magistris al suo staff. Poi la stanza si svuota, arriva il caffè. Non è quello del bar, per il sindaco lo fa la signora Anna, con la moka. È lei che governa il suo studio.
Sindaco, lo Stadio San Paolo pare sia il principale problema della città.
«In una città come Napoli il problema dello stadio San Paolo assume un po’ le caratteristiche di una riforma costituzionale. È una questione molto sentita anche in consiglio comunale».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Bimbo adottato da due donne, striscione contro il sindaco

Davanti a Palazzo San Giacomo frase contro le Unioni civili: "Famiglia=mamma e papà. Giggì basta illegalità"


di  

CONDIVIDI:

Ven 16 Ottobre 2015 17:31


NAPOLI Stamattina a piazza Municipio è stato esposto uno striscione in polemica con la vicenda delle due mamme sposate a Barcellona che hanno trascritto a Napoli l'atto di nascita del figlio Ruben. "Famiglia=mamma e papà. Giggì basta illegalità" lo slogan diretto da Gioventù nazionale al sindaco.  L'iscrizione voluta dal sindaco De Magistris ha provocato già da giorni un acceso dibattito e la Prefettura di Napoli ha richiesto la documentazione dell'atto amministrativo per valutarne, insieme al Ministero dell'Interno, la validità. 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine