Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Estorsione a Lapo Elkann, altri 2 arresti

Sono il fotografo "Bicio" e Giovanni Bellavista, fratello del cameriere già sotto processo


di  

CONDIVIDI:

Mar 10 Marzo 2015 13:58


MILANO. I carabinieri del nucleo investigativo di Milano hanno arrestato il fotografo Fabrizio Bicio Pensa e Giovanni Bellavista, fratello del cameriere già sotto processo Enrico Bellavista per i presunti ricatti ai danni di Lapo Elkann. L'indagine per cui oggi sono stati eseguiti i due nuovi arresti ai domiciliari è coordinata dal pm di Milano Giancarla Serafini e dal procuratore aggiunto Alberto Nobili.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Scontro tra elicotteri in Argentina: muore anche una campionessa olimpica francese di nuoto

Tra le dieci vittime ex pugile, un velista e un calciatore


di  

CONDIVIDI:

Mar 10 Marzo 2015 09:18


Dieci persone, fra cui otto francesi impegnati in un reality televisivo, sono morte in un tragico incidente fra due elicotteri in Argentina. Fra le vittime tre noti sportivi francesi: la campionessa di nuoto olimpica Camille Muffat, l'ex pugile Alexis Vastine e la velista Florence Arthaud. L'ex calciatore della nazionale francese Sylvain Wiltord era appena tornato in Francia dopo aver abbandonato lo show.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Partito Solar Impulse 2, “girerà” il mondo

Viaggio di un aereo alimentato a energia pulita


di  

CONDIVIDI:

Lun 09 Marzo 2015 17:15


ROMA. L’avventura di Solar Impulse 2 è cominciata: dopo rinvii legati a problemi di diversa natura, l’aereo alimentato unicamente ad energia solare è decollato da Abu Dhabi per fare il giro del mondo in 12 tappe e cinque mesi. A pilotarlo nella prima tappa è André Borschberg, mentre Bertrand Piccard subentrerà a Muscat, capitale del Sultanato dell’Oman, per condurlo verso Ahmedabad (in India). Con tanto di diretta streaming, l’impresa punta al record: fare il giro del mondo senza una goccia di carburante.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
A 18 mesi sopravvive 14 ore al gelo nel fiume

Trovata negli Usa dopo un incidente stradale, morta la madre


di  

CONDIVIDI:

Lun 09 Marzo 2015 12:59


WASHINGTON. Un bambina di 18 mesi sopravvissuta a un incidente stradale è stata trovata viva dopo aver trascorso 14 ore al freddo seduta nel suo seggiolino, con la testa in giù. Il fatto è accaduto nello Utah, nell'ovest degli Stati Uniti. Secondo quanto riferiscono i media americani, l'auto sulla quale viaggiava la bambina è uscita fuori strada verso le 22.30 di venerdì sera, finendo nella acque di un fiume poco profondo a Spanish Fork, a sud di Salt Lake City. La madre della piccola, la 25enne Lynn Groesbeck di Springville, è deceduta subito dopo l'impatto.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Strangola la compagna con un cavo elettrico

Lo stesso 57enne ha chiamato i vicini per dare l'allarme


di  

CONDIVIDI:

Lun 09 Marzo 2015 12:50


CHIETI. Ha strangolato la compagna con un cavo elettrico e poi ha chiamato i vicini per dare l'allarme. Il fatto è accaduto la notte scorsa a Vasto Marina, in provincia di Chieti. Il movente potrebbe essere di natura passionale. L'uomo di 57 anni, da tempo residente in Abruzzo, ha ucciso la donna, di 53 anni, originaria di Roma, all'interno dell'appartamento della città adriatica dove vivevano. L’arma del delitto, un cavo elettrico, stretto attorno al collo della donna. Quando sono arrivati i soccorsi e i sanitari del 118 la donna aveva già cessato di vivere.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Droghe leggere, svolta choc della Dna: «La repressione ha fallito, depenalizziamole»

È quanto emerge dalla relazione presentata dalla Direzione nazionale Antimafia lo scorso 25 febbraio


di  

CONDIVIDI:

Lun 09 Marzo 2015 10:41


ROMA. «Davanti a questo quadro, che evidenzia l’oggettiva inadeguatezza di ogni sforzo repressivo, spetterà al legislatore valutare se, in un contesto di più ampio respiro [...] sia opportuna una depenalizzazione della materia». A lanciare l'allarme è la Direzione nazionale Antimafia. Il pool guidato da Franco Roberti ha presentato lo scorso 25 febbraio la sua relazione al Parlamento.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Il tribunale: «Nemtsov ucciso per denaro»

I cinque arrestati rischiano l'ergastolo


di  

CONDIVIDI:

Dom 08 Marzo 2015 18:40


MOSCA. Un omicidio commesso per motivi di denaro, connesso con la rapina, l'estorsione o il banditismo: e' l'accusa annunciata oggi in tribunale in relazione alla convalida degli arresti dei cinque sospetti per la morte dell'oppositore Boris Nemtsov. Il codice prevale pene fino all'ergastolo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Digitale, al via gara di idee

Scuola, il Miur lancia il primo meeting di esperti informatici


di  

CONDIVIDI:

Gio 05 Marzo 2015 17:37


ROMA. Avanza la rivoluzione digitale e dell’innovazione nella scuola italiana. E arriva il primo hackaton (un meeting idi hackers ed esperti di informatica) per stimolare l’attitudine all’imprenditorialità dei giovani. Battezzato H-Ack school @ gec2015, il primo hackaton della scuola italiana “da grande voglio fare... l’innovatore!” è promosso dal Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con Meta-Group e H-Farm. «Con La Buona Scuola stiamo rimettendo gli studenti e i docenti al centro della scuola.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Vanna Marchi: "Mi sposo ma in gran segreto"

E consiglia: "Che ci importa delle cartelle esattoriali. Buttatele. E se tornano scappa".


di  

CONDIVIDI:

Gio 05 Marzo 2015 17:14


NAPOLI.  "Mi sposo ma in gran segreto: anche se siamo vecchi ci amiamo. Ma non sono un confetto, non aspettatevi l'abito color pastello e chissà forse a Napoli, città che amo in assoluto". E consiglia: "Che ci importa delle cartelle esattoriali. Buttatele. E se tornano, scappate". Così la nota televenditrice Vanna Marchi con esordi proprio in radio, ai microfoni de "I Radioattivi" condotto da Ettore Petraroli e Rosario Verde in onda su Radio Club 91.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Iva ridotta per gli e-book, l’Italia rischia lo stop. La decisione della Corte Ue

Gli editori: «Una stortura che penalizza lo sviluppo del libro». Un'altra "insidia" per la riduzione della lettura


di  

CONDIVIDI:

Gio 05 Marzo 2015 13:59


BRUXELLES. La Corte di giustizia Ue ha bocciato oggi l'Iva agevolata per gli e-book introdotta dalla Francia e dal Lussemburgo dal 2012. La Corte ha accolto il ricorso della Commissione europea che aveva giudicato non in linea con le regole Ue in materia di Iva la imposizione di una aliquota ridotta sui libri elettronici. Anche l'Italia ha introdotto, a partire dal 2015, un'aliquota ridotta sugli e-book.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine