Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Sanità Campania, si dimette il commissario Polimeni

Zuccarelli (Anaao Assomed): «Ora non ci sono più scuse. Nominare un sub commissario il più possibile vicino alla politica regionale»


di  

CONDIVIDI:

Mar 21 Marzo 2017 17:09


NAPOLI. Joseph Polimeni si dimette. Le dimissioni del commissario di governo in Campania per la sanità saranno effettive a partire dal 3 aprile prossimo. "Finalmente per la sanità campana non ci saranno più scuse.



Il Governo impugna il bilancio di previsione della Campania

La decisione del Consiglio dei ministri su proposta di Costa. De Luca: chiediamo la rateizzazione dei debiti in 30 anni


di  

CONDIVIDI:

Mar 21 Marzo 2017 13:47


ROMA. Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro per gli Affari regionali Enrico Costa, ha deciso di impugnare la legge della "Regione Campania n. 4 del 20/01/2017, bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017-2019 della Regione Campania", "in quanto determina un contrasto con l'art. 117, secondo comma, lettera e), della Costituzione, che riserva la materia riguardante l'armonizzazione dei bilanci pubblici alla competenza legislativa statale". Il governatore, Vincenzo De Luca, ha spiegato: "È un passaggio tecnico che fa la Ragioneria dello Stato.



Crac Ifil, a processo il figlio del governatore De Luca. Lui: accusa infondata

Piero De Luca dovrà rispondere di bancarotta fraudolenta nella vicenda del crac dell'Ifil


di  

CONDIVIDI:

Gio 16 Marzo 2017 17:31


SALERNO. Piero De Luca, figlio del governatore campano, Vincenzo, è stato rinviato a giudizo nell'ambito della vicenda del crac dell'Ifil. Per lui l'accusa è bancarotta fraudolenta. oltre a De Luca jr. sono stati rinviati a giudizio anche tutti gli altri indagati. Il processo comincerà il prossimo 29 maggio davanti ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Salerno. A De Luca jr. sarebbero stati pagati alcuni biglietti aerei con denaro dell'Ifil dall'imprenditore Mario Del Mese.



Terra dei fuochi: 3 arresti e 142 denunce

Il ministro dell'Ambiente Galletti e l'Arma dei carabinieri presentano il bilancio dell'attività


di  

CONDIVIDI:

Gio 16 Marzo 2017 13:20


ROMA. Tre arresti e 142 persone deferite in stato di libertà, 62 sanzioni amministrative e numerosi sequestri. Sono i risultati ottenuti dall'attività di controllo e contrasto, intensificata nelle prime due settimane di marzo 2017, nel territorio delle province di Napoli e Caserta e più in particolare nella Terra dei fuochi. I risultati sono stati presentati oggi presso il ministero dell'Ambiente dall'Arma dei carabinieri e dal ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.



De Luca: la sanità strumento di porcherie clientelari bipartisan

Il governatore campano: la situazione finanziaria resta delicata


di  

CONDIVIDI:

Mer 15 Marzo 2017 23:33


NAPOLI. "La situazione finanziaria resta delicata ma abbiamo iniziato il percorso di risalita e se non ci facciamo distrarre dalla politica politicante possiamo essere tra due anni la prima sanità d'Italia". Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Il presidente della Regione ha aggiunto: "Purtroppo la sanità qui è stata strumento di porcherie clientelari bipartisan con 6 miliardi di debito pregresso.



De Luca consegna nuovi bus: "Rinnoviamo il parco veicoli regionale "

De Luca: «Entro aprile nuova gara europea per l'acquisto di altri 370 mezzi»


di  

CONDIVIDI:

Mar 14 Marzo 2017 15:09


NAPOLI. "Rinnoviamo il parco veicoli regionale consegnando oggi altri 25 nuovi autobus per un totale di 100 nuovi autobus acquistati dalla Regione". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la consegna dei nuovi mezzi Irisbus-Iveco alle aziende di trasporto campane. "Abbiamo in atto una svolta radicale del trasporto pubblico campano - ha annunciato il governatore - entro aprile una nuova gara europea per l'acquisto di altri 370 autobus. Di questi, 300 in circolazione entro la fine del 2018 e 70 nel 2019".



Lavoro, protestano i lavoratori italiani nella base di Usa di Gricignano d’Aversa

I sindacati Fisascat e Uiltucs annunciato 8 di sciopero per domani


di  

CONDIVIDI:

Ven 10 Marzo 2017 12:50


GRICIGNANO. Una protesta civile ma compatta, per dire no a quello che sta succedendo in queste settimane. Sono i lavoratori italiani, ben 79, del settore DeCa della Base Usa a Gricignano d’Aversa. Questa mattina hanno incrociato le braccia e hanno protestato per le condizioni di lavoro all’interno dell’ipermercato della Base statunitense insieme ai sindacati Fisascat e Uiltucs.



Fabbrica di scarpe in un seminterrato con operai al nero a Sant'Arpino

Controlli della Finanza: sequestrato l'opificio, denunciata la titolare di Casal di Principe


di  

CONDIVIDI:

Ven 10 Marzo 2017 12:42


SANT'ARPINO. I finanzieri del Gruppo di Aversa, a seguito delle frequenti ricognizioni e perlustrazioni poste in essere giornalmente nell'ambito del controllo del territorio, hanno individuato un opificio per la produzione di calzature, insediato in un angusto locale seminterrato di oltre 300 mq ubicato nel Comune di Sant'Arpino.



Legge Severino, vicenda De Luca: Anna Scognamiglio sotto processo al Csm

L'accusa: non si è astenuta ed aver rivelato notizie al marito


di  

CONDIVIDI:

Gio 09 Marzo 2017 16:54


NAPOLI. Non solo il procedimento penale. Per la stessa vicenda il giudice di Napoli Anna Scognamiglio è anche sotto processo disciplinare. Davanti al Csm, che intanto l'ha trasferita ad Aversa, deve rispondere di omissione dell'obbligo d’astensione, violazione del dovere di riservatezza degli affari in corso e rivelazione al marito di notizie riservate apprese per servizio.



“Furbetti del cartellino” al Museo di Succivo: timbravano poi andavano al centro scommesse

Due dipendenti agli arresti domiciliari, 13 gli indagati. Il procuratore: sconcertante, i dirigenti erano a conoscenza della condotta truffaldina


di  

CONDIVIDI:

Mar 07 Marzo 2017 13:11


SUCCIVO.  Furbetti del cartellino al Museo archeologico dell'agro atellano di Succivo, in provincia di Caserta. Nell'ambito di un'indagine della Procura di Napoli Nord, i carabinieri della compagnia di Marcianise hanno eseguito un'ordinanza applicativa della misura cautelare emessa dal gip con la quale sono stati sottoposti agli arresti domiciliari due dipendenti del museo, indagati con altri 13 per i reati di falsa attestazione della relativa presenza in servizio e di truffa ai danni di ente pubblico.



Pagine