Domenica 23 Settembre 2018 - 7:31

Sorvegliato speciale chiama i carabinieri e annuncia il suicidio: salvato

FRATTAMAGGIORE. I carabinieri della stazione di Frattamaggiore sono intervenuti d’urgenza sull’asse mediano, tra Frattamaggiore e Arzano, perché un sorvegliato speciale 28enne del luogo aveva chiamato in caserma e, in evidente stato di alterazione, aveva annunciato l’intenzione di togliersi la vita gettandosi da un ponte alto circa 15 metri. In attesa dell’arrivo sul posto della pattuglia il militare di servizio alla caserma è rimasto in contatto telefonico con il 28enne cercando di calmarlo e di convincerlo a desistere, opera di mediazione e di convinzione continuata dai 2 carabinieri di pattuglia. Uno ci ha cominciato a parlare per calmarlo e l’altro dopo avere oltrepassato il guardrail gli si è affiancato e seduto accanto riuscendo a convincerlo a desistere dal gesto e a sottoporsi alle cure mediche necessarie per i suoi disturbi psichiatrici.
L’uomo è stato poi portato dal 118 in Ospedale.

Ospedale del Mare, in 24 ore già 131 accessi al Pronto soccorso

Nelle prime 24 ore di attivita' del pronto soccorso dell'Ospedale del Mare a NAPOLI sono state 131 le registrazioni; di queste, i ricoveri sono stati 21, il 16% del totale. Nelle prime 24 ore, nel pronto soccorso retto dal direttore Vittori Henzhel, sono arrivate anche 3 ambulanze con pazienti in politrauma. Nella giornata di ieri, fino alla mezzanotte, gli accessi totali sono stati 105, di cui confermato un codice rosso, 29 gialli e 75 verdi.

Dopo due anni sequestra e aggredisce il capotreno che lo aveva multato

NAPOLI. Un capotreno dipendente di Trenitalia, mentre viaggiava ieri pomeriggio su un regionale da Benevento a Napoli, è stato aggredito, sequestrato in uno scompartimento vuoto e minacciato di accoltellamento da un malfattore quasi sessantenne in cerca di vendetta. L'aggressore nel 2016 era infatti stato multato dallo stesso sfortunato capotreno, perché non in possesso del titolo di viaggio ed era stato denunciato per violenza e minacce a pubblico ufficiale dopo aver reagito violentemente alla sanzione. Ieri, il vendicativo malfattore, dopo aver sbarrato il passo al capotreno, lo ha afferrato per il collo, tra minacce e violenze ha rotto i suoi occhiali, lo ha sequestrato in uno scompartimento vuoto del treno e ha minacciato di accoltellarlo. Il treno era fortunatamente prossimo all'arrivo nella stazione di Napoli Centrale dove l'aggressore ha tentato di dileguarsi dopo essersi cambiato la maglietta per non farsi riconoscere. È stato però intercettato ed arrestato dalle pattuglie della Polizia Ferroviaria distribuite agli ingressi della stazione secondo un modulo di controllo perimetrale. L'uomo è stato tratto in arresto per il reato di sequestro di persona mediante violenza e minacce. 

Picchia a sangue la moglie, 49enne arrestato per maltrattamenti e violenza sessuale

NOLA. Questa notte gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Nola hanno arrestato un 49enne per i reati di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della coniuge. I poliziotti, su segnalazione della sala operativa, sono intervenuti in una località del nolano per una lite familiare. Gli agenti hanno da subito percepito la gravità della situazione, in quanto hanno visto due donne in forte stato di agitazione chiedere aiuto, tra queste una con il viso sanguinante e a piedi nudi. Presente anche un bambino  che piangeva, spaventato. La donna sanguinante ha informato gli agenti che suo marito, in preda alla rabbia, li aveva poco prima cacciati di casa, picchiandoli. I poliziotti sono riusciti a calmare l’uomo, il quale ha continuato a minacciare la donna, dicendole che era inutile avere avvisato la Polizia. È emerso dagli accertamenti che il 49enne, sposato da circa 20 anni con la donna, ha sempre avuto una condotta violenta sia nei confronti della moglie che dei figli. Il 49enne è stato arrestato e condotto su disposizione  dell’Autorità Giudiziaria presso la casa circondariale di Poggioreale.

Sacchetti di rifiuti non differenziati, maximulta a via Aniello Falcone

NAPOLI. Prosegue l’attività di controllo sul territorio da parte degli agenti della Polizia Municipale di Napoli per contrastare il conferimento illecito di rifiuti. Gli Agenti dell'U.O. Vomero e Tutela Ambientale hanno sottoposto a controllo varie zone della città per verificare il rispetto dell’ultima Ordinanza emanata dal Sindaco. Durante i controlli si è riscontrato che la maggior parte delle sanzioni è scaturita dalla mancata raccolta differenziata dei rifiuti. Nelle strade sottoposte ai controlli: Via Giulio Palermo, Via Giotto, Via Cilea, Via Pietro Castellino, sono stati sanzionati diversi titolari di attività commerciali che miscelavano i rifiuti senza differenziarli. In Via Aniello Falcone è stato verbalizzato un cittadino che depositava su suolo pubblico vicino ai contenitori della differenziata numerosi sacchi di plastica per indifferenziata oltre i 5 litri previsti dall’Ordinanza e pertanto sanzionato per 500 euro. In via Pasquale del Torto un’attività di commercio al dettaglio di frutta e verdura risultava sprovvista di autorizzazione amministrativa e il titolare veniva sanzionato, inoltre si accertava che lo stesso occupava abusivamente il marciapiede ed un'aiuola pubblica sottoponendolo alla dovuta sanzione; i generi alimentari esposti agli agenti atmosferici e pertanto dannosi per i cittadini venivano sequestrati e contestualmenti distrutti presso il distretto Asia. Gli agenti ricevevano apprezzamento dai cittadini per aver liberato il marciapiede e l'aiuola restituendoli la disponibilità alla collettività.
In via Guantai ad Orsolona un’officina di autoriparazioni veniva sottoposta a sequestro penale per gestione illecita dei rifiuti speciali e per aver eseguito opere edili abusive. La nuova Ordinanza applicata prevede, per le attività commerciali, oltre alla sanzione di € 500 euro, apposita segnalazione agli uffici preposti a rilasciare l’autorizzazione al fine di avviare, nei casi di gravi e/o reiterate violazioni i procedimenti di sospensione o revoca dell’autorizzazione amministrativa. Le operazioni di controllo del territorio continueranno nei prossimi giorni.

Vomero, vende alcol a minorenni: scatta la sanzione

NAPOLI. L'Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori della Polizia Municipale di Napoli ha proseguito l’attività di prevenzione all’uso di alcol da parte di minori. Le operazioni hanno interessato i luoghi di ritrovo della movida cittadina, concentrando l’attività nel centro storico e nella zona collinare. Dopo numerosi controlli nelle adiacenze di via Costantinopoli, gli agenti sono stati attratti da due minori intenti al consumo di bevande alcoliche in Piazza Immacolata, al Vomero. All’atto del controllo è risultato che tali bevande erano state somministrate da un esercizio operante in zona il cui titolare è stato sanzionato. L’attività è stata, quindi, segnalata alle autorità amministrative per i successivi provvedimenti di competenza. Nell’immediatezza sono stati convocati i genitori dei ragazzi i quali, durante la fase dell’affidamento dei propri figli, sono stati messi a conoscenza dei fatti mostrando apprezzamento per l’intervento e   riconoscendo l’importanza dei controlli a contrasto di un fenomeno sempre più allarmante.   

Chiude la Sannitica tra Frattamaggiore e Orta di Atella

FRATTAMAGGIORE. La Città Metropolitana fa sapere che dalla prossima settimana la ex SS 87 "Sannitica" sarà chiusa in entrambi i sensi di marcia nel tratto stradale compreso tra lo svincolo "Orta di Atella" al km 9+250 e lo svincolo "Frattamaggiore" al km 5+950, con uscita obbligatoria "autostrade A1/A16" al km 10+800 per i veicoli di massa superiore a 3,5 tonnellate provenienti dalla zona industriale di Marcianise/Pascarola e con uscita obbligatoria "Orta di Atella" al km 9+250 per tutti gli altri autoveicoli. La chiusura si rende necessaria al fine di consentire agli organi competenti di effettuare le attività di verifica e controllo della struttura e di individuare, tramite un'appropriata progettazione, i lavori da eseguire per risolvere le problematiche eventualmente evidenziate per mettere in sicurezza il tratto di strada in questione. Solo dopo l'esito delle verifiche strumentali si conosceranno i tempi per la definitiva riapertura.

Nozze a Napoli per Loredana e Ferdinando, i fidanzati con la sindrome di Down

NAPOLI. «È stato il matrimonio più bello che abbia mai celebrato, una gioia immensa». Così il cardinale Crescenzio Sepe dopo la cerimonia in cui Loredana e Ferdinando, entrambi affetti dalla sindrome di Down, si sono detti “sì", giurandosi amore eterno. I novelli sposi si erano conosciuti durante una colonia estiva, grazie alla Comunità di Sant'Egidio. «Ferdinando ha cominciato a corteggiarmi - racconta Loredana - e alla fine ci siamo messi insieme». Poi, dopo anni di fidanzamento, la decisione. «Un anno fa - dice Ferdinando - le ho chiesto di sposarmi. Era venuta l'ora». E oggi il coronamento del loro amore con la celebrazione del matrimonio nella basilica di Santa Restituta, nel Duomo di Napoli.

Circolo Nautico Posillipo, si vota per l'acquisto

NAPOLI. Scatta l’ora “x” al Circolo Nautico Posillipo che per domani ha convocato un’assemblea straordinaria per consultare i soci sull’attuazione del diritto di prelazione alla vendita dell’impianto sportivo. 
Un appuntamento importantissimo, secondo alcuni frequentatori del sodalizio rossoverde, per il quale si è mosso in prima persona il presidente Vincenzo Semeraro, il quale ha rivolto un appello a tutti soci a partecipare all’incontro. 
Numeri alla mano, infatti, serve la presenza della maggioranza dei soci per ratificare la volontà di acquistare la sede messa in vendita dal Comune di Napoli nella sezione dei beni da alienare per far quadrare i conti di Palazzo San Giacomo. 
In realtà già da alcune settimane gli sportivi e i genitori dei giovanissimi atleti che si allenano e frequentano il Circolo Posillipo avevano promosso una petizione chiedendo al sindaco Luigi de Magistris e agli assessori competenti di non privarli, con una eventuale vendita, di un impianto sportivo in un territorio dove le residue strutture e quelle sopravvissute ad altre alienazioni, non riescono ad assolvere nemmeno sufficientemente il compito di programmazione atletica. Domani dunque la risposta del Posillipo all’invito da parte del Comune di ufficializzare le proprie intenzioni. 

Astori sul presepe, statuetta donata ai Viola

NAPOLI. «Ci sono persone al di là del tifo, del colore della maglia, ci sono uomini che resteranno per sempre nei nostri cuori». Lo ha scritto sul proprio profilo Instagram Marco Ferrigno, maestro di arte presepiale, e titolare della “Bottega Ferrigno" che ha consegnato nelle mani del tecnico gigliato, Stefano Pioli, due statuette di presepe raffiguranti l'ex capitano viola, Davide Astori, deceduto il 4 marzo scorso. L'incontro fra Marco Ferrigno e i rappresentanti della Fiorentina, fra cui il club manager gigliato, Giancarlo Antognoni, e l'esterno offensivo Federico Chiesa, è avvenuto nelle scorse ore a Napoli, a margine del ritiro della squadra viola che questo pomeriggio, alle ore 18, scenderà in campo allo stadio “San Paolo" contro la formazione guidata da Carlo Ancelotti.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli