Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Dal Papa nuova condanna della teoria gender

Francesco: attenti, è espressione di frustrazione e rassegnazione


di  

CONDIVIDI:

Mer 15 Aprile 2015 12:42


CITTA' DEL VATICANO. «La cultura moderna e contemporanea ha aperto nuovi spazi, nuove libertà e nuove profondità per l’arricchimento della comprensione di questa differenza. Ma ha introdotto anche molti dubbi e molto scetticismo. Mi domando, ad esempio, se la cosiddetta teoria del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione, che mira a cancellare la differenza sessuale perché non sa più confrontarsi con essa. Sì, rischiamo di fare un passo indietro».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Uccide moglie e figlia di 7 anni con un'accetta

La tragedia a Pordenone, poi l'uomo ha chiamato la polizia


di  

CONDIVIDI:

Mer 15 Aprile 2015 12:33


PORDENONE. Avrebbe agito al culmine di una lite il marocchino di 40 anni, che la notte scorsa ha ucciso la moglie e la figlia di 7 anni a Pordenone. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della polizia l'uomo avrebbe prima ucciso la donna 31enne con un'accetta e poi la figlia con un coltello. L'uomo, un marocchino di 40 anni, è stato arrestato con l'accusa di duplice omicidio. Quando i poliziotti sono arrivati a casa del 40enne hanno trovato la moglie e la figlia riverse sul letto ormai morte. L'uomo non ha opposto resistenza e si è consegnato alla polizia.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Strage Rapito 904, assolto Totò Riina

«Non è il mandante». Il pm aveva chiesto l'ergastolo


di  

CONDIVIDI:

Mar 14 Aprile 2015 13:28


 FIRENZE. Assolto Totò Riina. Il pm aveva chiesto l'ergastolo: «Concludo chiedendo la pena massima dell'ergastolo» per Totò Riina. Sono le richieste del pm Angela Pietroiusti al processo per la strage del Rapido 904, in corso a Firenze. «Si chiede la condanna non perché non poteva non sapere - ha spiegato -, perché era a capo dell' organizzazione, ma perché Riina esercitava questo potere. Solo con la sua autorizzazione è stato fornito l'esplosivo a Calò e solo lui poteva decidere la destinazione dell'esplosivo.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Muore sul gommone, corpo gettato in mare e dilaniato dagli squali

Nuova tragedia dell'immigrazione, fermato uno scafista


di  

CONDIVIDI:

Mar 14 Aprile 2015 12:14


PALERMO. Si disfano del cadavere, gettandolo in mare in pasto agli squali. E' questa l'ultima tragica storia di immigrazione. La polizia di Ragusa ha fermato il presunto responsabile, uno scafista originario della Guinea, il 14esimo dall'inizio dell'anno, al quale non viene contestato solo il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina ma anche la morte, seppure non voluta, di un uomo. Il migrante sarebbe deceduto sul gommone, così come in altri casi, a causa forti esalazioni di benzina che si era rovesciata dalle taniche.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
La Corte Ue: Contrada non andava condannato

Strasburgo: il reato di concorso esterno non era sufficientemente chiaro


di  

CONDIVIDI:

Mar 14 Aprile 2015 12:05


ROMA. Bruno Contrada non doveva essere condannato per concorso esterno in associazione mafiosa. Lo rileva la Corte europea dei diritti umani in una sentenza che riguarda l'ex agente del Sisde. Secondo quanto osserva la Corte, «all'epoca dei fatti contestati, tra il 1979 e il 1988» il reato «non era sufficientemente chiaro e prevedibile». Secondo la Corte c'è stata dunque una «violazione dell'articolo 7 della Convenzione». Lo Stato italiano deve versare all'ex numero due del Sisde 10mila euro per danni morali.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Autostrade, Ciucci si dimette da presidente

La decisione dopo l'incontro con il ministro Graziano Delrio


di  

CONDIVIDI:

Lun 13 Aprile 2015 18:37


ROMA. Pietro Ciucci si è dimesso dall'incarico di presidente dell'Anas. La decisione dopo l'incontro di stamane, alla sede del ministero a Porta Pia, con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio. Il mandato sarà rimesso nell'assemblea degli azionisti per l'approvazione del bilancio 2014, che verrà convocata a metà maggio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Stalking alla sorella: arrestato il ginecologo Giorlandino

È il fratello dell'imprenditrice di Artemisia Lab


di  

CONDIVIDI:

Lun 13 Aprile 2015 12:59


ROMA. Il ginecologo Claudio Giorlandino è finito agli arresti domiciliari per stalking nei confronti della sorella, Mariastella, l'imprenditrice 60enne titolare di Artemisia Lab, e del cognato. Sono stati i carabinieri del Nucleo operativo della compagnia di Roma Eur a eseguire una misura cautelare a carico di cinque persone, indagate a vario titolo e in concorso tra loro, dei reati di atti persecutori, rivelazione e utilizzazione di segreto d’ufficio e corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Si stacca l'intonaco a scuola, feriti un'insegnante e due bimbi

L'istituto nel Brindisino era stato ristrutturato di recente


di  

CONDIVIDI:

Lun 13 Aprile 2015 12:47


BRINDISI. Era stata recentemente ristrutturata la scuola "Pessina" di Ostuni, nel Brindisino, dove un'insegnante e due bambini sono rimasti feriti dopo che si sono staccati circa 5 o 6 metri quadrati di intonaco di solaio per uno spessore di tre centimetri. L’edificio è piuttosto antico. Gli alunni sono stati fatti uscire dalle aule e sono stati portati al sicuro e i genitori stanno andando a prenderli. Il crollo del solaio è avvenuto in una parte centrale dell’aula.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Si rovescia barcone, 9 morti

Nuova tragedia al largo della Libia, in 5.629 soccorsi nel fine settimana


di  

CONDIVIDI:

Lun 13 Aprile 2015 11:55


TRIPOLI. Soccorso dalla Guardia Costiera un barcone capovolto a circa 80 miglia dalle coste della Libia. Nove i morti e 144 i migranti portati in salvo. Sul luogo in cui è stato individuato il barcone rovesciato, spiega la Guardia Costriera all'Adnkronos, sono in corso operazioni per la ricerca di altri eventuali dispersi. Al momento, riferisce la Guardia Costiera, «ci sono dieci chiamate di soccorso in atto e molte attività di soccorso». Nel fine settimana sono stati soccorsi 5.629.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine