Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
«L'altro americano non è stato bendato»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Dom 28 Luglio 2019 17:49


 

Continuano le polemiche sul trattamento ricevuto in caserma da Christian Gabriel Natale Hjorth, l’americano accusato dell’uccisione del carabiniere, che è stato bendato e ammanettato durante l’interrogatorio. Il comandante provinciale dei carabinieri di Roma, colonnello Gargaro, ha dichiarato che l’altro americano fermato, Elder Finnegan Lee, «non è stato bendato». E il procuratore vicario di Roma Michele Prestipino, ha aggiunto: «Finnegan Lee e Hjorth sono stati interrogati nel rispetto della legge».



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Carabiniere ucciso, folla alla camera ardente


di  Redazione

CONDIVIDI:

Dom 28 Luglio 2019 17:36


Una lenta e silenziosa fila. Tanta tantissima gente affolla la camera ardente, allestita nella cappella in piazza Monte di Pietà, dove è stato trasferito il feretro del vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega, ucciso a coltellate nella notte fra il 25 e il 26 luglio nel centro di Roma. Fissa la bara avvolta dal tricolore con gli occhi gonfi di tristezza ma senza piangere Rosa Maria, la moglie di Mario. Sopra la bara un cero e la foto del carabiniere sorridente.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
«Mi hanno rubato la borsa», la telefonata ai carabinieri


di  Redazione

CONDIVIDI:

Dom 28 Luglio 2019 17:35


"Buonasera. Mi hanno rubato la borsa, sto a piazza Gioacchino Belli, però questi ragazzi li chiamo e mi chiedono il riscatto dei soldi e io, purtroppo, devo fare una denuncia, dentro avevo documenti, codice fiscale, patente, tutto". Così la persona che ha chiamato le forze dell'ordine denunciando il tentativo di estorsione dei due statunitensi, poi fermati per l'omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega, si rivolge ai carabinieri nella chiamata di soccorso di quella sera. L'audio della telefonata è in possesso dell'Adnkronos.


"Buonasera - afferma l'uomo - Mi hanno rubato la borsa, sto a piazza Gioacchino Belli, però questi ragazzi li chiamo e mi chiedono il riscatto dei soldi e io, purtroppo, devo fare una denuncia, dentro avevo documenti, codice fiscale, patente, tutto. Se potete venire vi do il numero, se loro mi rispondono...se voi potete rintracciarli". "Perché mi sono anche scappati, gli sono corso appresso con bicicletta, non li ho presi - continua - sono scappati a piedi".

Come documenta un secondo audio, un militare si mette in contatto con il numero di cellulare che ha chiamato il 112 per avere chiarimenti sull’intervento e sulle modalità con le quali eventualmente procedere. Risponde il ragazzo che ha prestato il cellulare al soggetto autore della segnalazione, poco lontano da piazza Gioacchino Belli.

"Sono scappati - risponde il denunciante al carabiniere al telefono che gli chiede se i due siano ancora lì - hanno preso la borsa mentre stavo bevendo alla fontanella. Mi hanno detto se avevo 80, 100 euro - spiega ancora - gli ho detto che glieli avrei dati se me l’avessero riportata ma poi li ho visti scappare in una traversa, gli sono corso dietro con la bicicletta però non li ho presi". "Allora le mando una pattuglia - lo interrompe il carabiniere al telefono - volevo sapere se erano ancora lì, in quel caso cercavo di mandare qualcuno in abiti civili". "No, no - assicura la persona all'altro capo del telefono- così riprovo a chiamarli, vediamo se li rintracciamo". "Intanto le mando la pattuglia li poi parla direttamente con i colleghi" chiosa il militare.


Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Brescia, sedicenne muore annegato per recuperare pallone nel lago

Il ragazzo era brasiliano e si trovava sul posto con uno zio ed alcuni amici


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 27 Luglio 2019 21:41


BRESCIA. È stato purtroppo recuperato senza vita il corpo del ragazzo che nel pomeriggio si è tuffato nel lago d'Iseo, a Sale Marasino nel bresciano, per recuperare un pallone. Si tratta di un sedicenne, di origini brasiliane, che era con alcuni amici e uno zio. Dopo quattro ore di ricerche, il corpo del giovane è stato recuperato.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Torino, tir tampona auto, donna muore sul colpo

La conducente è deceduta al momento dell'impatto, feriti i due bambini a bordo


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 27 Luglio 2019 21:35


TORINO. Il bilancio di un incidente stradale è drammatico: una donna è morta e un bimbo di un anno è rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto questa sera sulla A5 Torino-Aosta, in direzione Torino poco prima dello svincolo di Ivrea. L'auto sulla quale viaggiava la donna con due bambini sarebbe stata tamponata da un tir. La conducente è morta sul colpo. Uno dei due bimbi, in codice rosso, è stato elitrasportato all'ospedale di Aosta. L'altro bimbo di sei anni è lievemente contuso. Accertamenti sulla dinamica in corso da parte della polizia stradale.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
No Tav, violata la zona rossa


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 27 Luglio 2019 17:58


I manifestanti No Tav hanno aperto con il flessibile un varco nel cancello posto dalle forze dell'ordine sul sentiero Gallo - Romano a Giaglione e lentamente molti dei partecipanti al corteo stanno ritornando sui loro passi per passare attraverso il varco, alcuni sono arrivati al fiume Clarea. Hanno il volto coperto e dietro di loro vi è un furgoncino bianco con un telo azzurro sul tetto, spinto da alcuni ragazzi provenienti dai centri sociali.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
«Volevamo dei figli, a Roma per dagli un futuro migliore»


di  Redazione

CONDIVIDI:

Sab 27 Luglio 2019 12:53


ROMA. «Avevamo dei progetti, abbiamo fatto tanti sacrifici, eravamo troppo felici. Ero venuta a Roma, stavamo cercando una casa più grande, qui avremmo voluto avere figli». Così, intervistata dal “Messaggero", Rosa Maria Esilio, che da poco più di un mese aveva sposato Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei Carabinieri ucciso a coltellate la notte tra giovedì e venerdì a Roma. «Ci siamo conosciuti solo nel 2010 anche se siamo dello stesso paese. Mi ha corteggiata spudoratamente.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Carabiniere ucciso: prove, accuse, testimonianze


di  Silvia Mancinelli

CONDIVIDI:

Sab 27 Luglio 2019 12:46


ROMA. I presunti assassini del vicebrigadiere Mario Rega Cerciellosono Christian Gabriel Natale Hjorth ed Elder Finnegan Lee. Ne sono convinti i magistrati e i carabinieri che a tempo di record avrebbero risolto il caso. I due giovani hanno 19 anni uno e 20 l'altro e sono cittadini americani. Sarebbero stati loro, secondo il decreto di fermo firmato dal pubblico ministero Maria Sabina Calabretta e dal procuratore aggiunto Nunzia D'Elia, i responsabili della morte del militare 35enne colpito con numerose coltellate la notte tra il 25 e 26 luglio scorsi in pieno centro.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Tim e Vodafone, c'è l'intesa


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 26 Luglio 2019 18:14


L'intesa è fatta. Il nuovo accordo sul 5G e le torri tra Tim e Vodafone, si legge in una nota delle due società, prevede che le due società controllino "congiuntamente la nuova Inwit con una partecipazione paritetica nel suo capitale pari al 37,5% ciascuna" e "con la possibilità di ridurla nel tempo fino al 25%". Il debito di Tim si dovrebbe ridurre "nel tempo di oltre 1,4 miliardi di euro" con l'operazione di condivisione di torri e infrastrutture per il 5G, ma anche Vodafone "utilizzerà i proventi generati dalla transazione per ridurre il debito".



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Porti chiusi a nave della Guardia Costiera


di  Redazione

CONDIVIDI:

Ven 26 Luglio 2019 18:11


La nave 'Gregoretti' della Guardia costiera, con a bordo 141 migranti, è ancora in attesa di conoscere il porto dove poter sbarcare i naufraghi salvati ieri nel Mediterraneo. Cinque dei 50 migranti soccorsi dal peschereccio 'Accursio Giarratano' di Sciacca (Agrigento), sono stati fatti sbarcare a Lampedusa per motivi sanitari. Gli altri 91 erano su un altro gommone segnalato da un peschereccio tunisino.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine