Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Sparatoria a Porta Nolana, ferito un uomo

Colpito alle gambe Ettore Carbone, 62 anni, con piccoli precedenti penali


di  

CONDIVIDI:

Mar 20 Dicembre 2016 16:23


Spari a Napoli nel centro storico, con un ferito. Accade in pieno giorno a Porta Nolana, dove e' stato colpito alle gambe da proiettili Ettore Carbone, 62 anni, piccoli precedenti, prevalentemente per truffe agli automobilisti, ma frequentazioni continue con elementi del clan Rinaldi. Sul caso indaga la polizia. Al momento non si esclude alcuna pista.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Tragedia a San Giuseppe Vesuviano: 21enne s'impicca nella sua camera

Il cadavere del ragazzo trovato dai familiari


di  

CONDIVIDI:

Mar 20 Dicembre 2016 16:20


SAN GIUSEPPE VESUVIANO. Dramma a San Giuseppe Vesuviano, dove un 21enne si è suicidato nella sua camera impiccandosi con una corda. Il drammatico ritrovamento del corpo è stato fatto dai suoi familiari. Sul posto sono arrivati i medici del 118, ma purtroppo no hanno potuto far altro che constatare l'avvenuto decesso. Sul caso stanno indagando i carabinieri, al momento non si conoscono le motivazioni alla base del folle gesto.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Qualiano, rapina Rolex a un professionista: preso

Il 38enne ha affiancato la vittima in scooter e ha tirato fuori una pistola. Arrestato mentre scappa


di  

CONDIVIDI:

Mar 20 Dicembre 2016 14:59


QUALIANO. I carabinieri della Stazione di Qualiano hanno arrestato in flagranza per rapina aggravata il 38enne di Napoli Vincenzo Alfano, già noto alle forze dell'ordine. In Via Santa Maria a Cubito, armato di una semiautomatica e calzando un casco integrale, ha avvicinato un professionista 33enne del posto e sotto la minaccia dell'arma lo ha rapinato del suo Rolex "Datejust", dileguandosi poi in sella ad uno scooter Honda.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Casoria, intera famiglia arrestata per droga

Marito, moglie e suocera ammanettati dai carabinieri di Afragola


di  

CONDIVIDI:

Mar 20 Dicembre 2016 14:52


CASORIA. Il marito, Giuseppe Merolla, 34 anni, la moglie, Giovanna Nasti, 30 anni e la madre di lui, Anna Papaccio, tutti di Casoria e già noti alle forze del'ordine.
Perquisendo la loro abitazione, i Carabinieri della stazione di Afragola hanno scovato 62 grammi di marijuana, 56 di hashish e 6 di cocaina suddivisa in dosi, oltre a 4.200 euro in banconote di piccolo taglio ritenute provento dell'attività illecita, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
San Giorgio a Cremano, latitante catturato

Formisano ha provato a fuggire calandosi giù per i tubi di scarico esterni, ma gli agenti lo hanno arrestato


di  

CONDIVIDI:

Lun 19 Dicembre 2016 19:14


SAN GIORGIO A CREMANO. Questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Giorgio a Cremano, hanno arrestato il 45enne pluripregiudicato del posto attualmente latitante Rosario Formisano. Lo scorso 27 novembre Formisano si era reso irreperibile lasciando la struttura sociale dove era stato ristretto in regime di affidamento in prova per i reati di rapina, furto in abitazione, ricettazione, porto abusivo di armi e violazioni alla legge sugli stupefacenti.

 



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Preso Felice D’Ausilio: era latitante da 7 mesi

Il ras 35enne, reggente dell'omonimo clan e figlio del capo storico Domenico, si nascondeva in un appartamento di Marano. Era evaso nel maggio scorso dopo aver usufruito di un permesso premio


di  

CONDIVIDI:

Lun 19 Dicembre 2016 19:09


I Carabinieri della Sezione "Catturandi" del Nucleo Investigativo di Napoli, durante le indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia hanno arrestato il latitante Felice D'Ausilio, 35enne, reggente dell'omonimo clan e figlio del capo storico, Domenico D'Ausilio (detto Mimi' o' sfregiato) condannato anch'egli all'ergastolo e attualmente detenuto e sottoposto al regime speciale di cui all'art. 41 bis_ della legge sull'ordinamento penitenziario.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Marche da bollo contraffatte, sgominata la gang: 12 in manette

Tra gli arrestati anche un consigliere comunale di Afragola ed un sottucciale dell'Aeronautica. Gli arresti eseguiti a Napoli, Caserta, Avellino e Benevento


di  

CONDIVIDI:

Lun 19 Dicembre 2016 17:17


Un consigliere comunale di Afragola (Napoli) e un maresciallo dell'Aeronautica militare sono considerati tra i componenti dell'organizzazione dedita alla falsificazione e alla messa in circolazione di valori bollati falsi, sgominata dai Carabinieri tra le province di Napoli, Caserta, Benevento e Avellino.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Fatima condannata a nove anni

È la prima foreign fighter italiana. Si trova da tempo in Siria, con il marito albanese Aldo Kobuzi, condannato oggi a 10 anni al processo conclusosi a Milano


di  

CONDIVIDI:

Lun 19 Dicembre 2016 17:09


Si chiude con la condanna il processo celebrato a Milano alla prima foreign fighter italiana, Fatima, la giovane che diceva ai genitori "Venite qui in Siria, qui tagliamo teste, presto lo faremo anche a Roma". Fatima, condannata a 9 anni, si trova da tempo in Siria, con il marito albanese, Aldo Kobuzi, condannato oggi a 10 anni e con la suocera e la cognata, Donica Coku e Seriola Kobuzi, entrambe giudicate colpevoli dai giudici milanesi che per loro hanno emesso una sentenza a 8 anni. I tre albanesi, per di più, sono stati condannati all'espulsione dall'Italia a pena espiata.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Stanato un falso cardiologo, 50 euro per la visita a casa

Senza laurea, ingannava i pazienti. Scoperto dalla Finanza


di  

CONDIVIDI:

Lun 19 Dicembre 2016 13:55


NAPOLI. La Guardia di Finanza di Napoli ha scoperto un falso medico che, privo di laurea e delle conseguenti abilitazioni professionali, esercitava abusivamente la professione di medico cardiologo, traendo conseguentemente in inganno gli ignari pazienti convinti di trovarsi di fronte ad un reale medico. Il sedicente professionista è stato fermato dalle fiamme gialle napoletane poco dopo aver visitato domiciliarmente un'anziana signora affetta da malattie cardiovascolari.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati
Panettone in regalo dagli spacciatori ai “migliori” clienti

In manette due pusher di 28 e 36 anni. In un appartamento di Vico dei Carbonari la polizia ha trovato oltre un chilogrammo di cocaina e oltre 30 panettoni da distribuire a venditori e consumatori


di  

CONDIVIDI:

Dom 18 Dicembre 2016 12:30


La tradizione del cesto di Natale vale per le aziende di tutti i settori, anche quello dello spaccio. Così hanno pensato i traffiscanti di una banda sgominata a Forcella, che avevano già messo da parte i panettoni per le feste. A scoprirlo sono stati gli agenti del commissariato Decumani. In manette sono finiti un 28enne ed un 36enne, che avevano allestito in pieno centro storico una vera e propria centrale dello spaccio compresa di ingrosso, dettaglio e servizi per gli assuntori.



Se vuoi commentare questo articolo accedi o registrati

Pagine